Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Occhi affaticati al PC; rimedi per la stanchezza

Aggiornato il:

Passare troppo tempo davanti al PC affatica la vista? Scopriamo i migliori trucchi per ridurre la stanchezza oculare

Occhi stanchi Se per lavoro o per divertimento passiamo molte ore davanti allo schermo del PC ci ritroveremo inevitabilmente con gli occhi stanchi ed arrossati nella maggior parte dei casi, in particolare se passiamo molte ore consecutive a guardare lo schermo senza mai staccare gli occhi.
Rispetto al passato i moderni monitor affaticano di meno la vista (chi ha può anni sulle spalle saprà benissimo gli effetti nocivi dei monitor a fosfori degli anni '80 e inizio anni '90) ma la luminosità dello schermo e il contino guardare i caratteri o le immagini possono comunque rendere i nostri occhi stanchi dopo poche ore.
Vediamo in questa guida, che non parla di colliri o consigli medici, i programmi, consigli e soluzioni per ridurre in maniera decisa la stanchezza oculare senza compromettere la produttività o il divertimento quando siamo davanti al PC per più tempo.

LEGGI ANCHE -> Proteggere gli occhi davanti al PC

1) Ricordarsi di staccare ad intervalli regolari

La prima regola d'oro per evitare l'affaticamento quando stiamo molte ore al PC è ricordarsi di fare una breve pausa di 10 minuti ogni ora di presenza davanti dallo schermo, così da permettere agli occhi di riposare e ottenere così la massima concentrazione.
Se nelle ore più frenetiche di lavoro diventa impossibile ricordarsi di staccare gli occhi dal PC, possiamo farci aiutare da dei programmi gratuiti in grado di avvisarci quando abbiamo lavorato per un'ora filata al PC e di iniziare la pausa rigenerante.
Uno dei programmi che possiamo utilizzare per lo scopo è Eyes Relax, disponibile al download gratuito da qui -> Eyes Relax.
App_Eyes_Relax

Con questo programma potremo configurare il tempo di lavoro e la durata della pausa, così da poter pianificare il riposo per gli occhi ed essere avvisati in tempo per poter staccare gli occhi dal PC prima che la stanchezza prenda il sopravvento.
Un altro programma simile che possiamo utilizzare come promemoria o timer è CareUEyes, disponibile gratuitamente da qui -> CareUEyes.
App_CareUEyes

Questo programma completo permette di impostare un timer per il riposo e di configurare anche la temperatura colore dello schermo in base a diversi scenari, così da ridurre drasticamente la stanchezza oculare.

Altri programmi che possiamo utilizzare per proteggere i nostri occhi e per ricordarsi di staccare dallo schermo del PC sono disponibili nella guida qui in basso.

LEGGI ANCHE -> Programmare pause su PC e riposare occhi, corpo e mente con programmi automatici

2) Diminuire la luminosità dello schermo PC

Altro trucco molto efficace per ridurre la stanchezza oculare quando stiamo davanti al PC per molte ore di fila è ridurre la luminosità dello schermo, agendo direttamente sui tasti di controllo presenti di norma sul bordo inferiore del monitor (controlla comunque ogni lato finché non trovi i pulsanti di controllo).
Tasti_monitor_pc

Troviamo i tasti per regolare la luminosità oppure entriamo nell'interfaccia a schermo fino a trovare il menu relativo alla luminosità.
Abbassiamola fino al valore minimo di leggibilità durante il giorno (non deve essere troppo bassa altrimenti non vedremo niente, in particolare con forte illuminazione esterna) e se lavoriamo nelle ore notturne possiamo lasciare anche al minimo della luminosità.
Oltre ad agire sui pulsanti fisici del monitor, possiamo regolare la luminosità direttamente da Windows utilizzando i menu e le voci predisposte.
Su Windows 10 è sufficiente aprire il riquadro notifiche in basso a destra e cliccare sulla voce Luminosità per regolare l'intensità della luce (sui notebook).
Luminosità_windows_10_menu

Un altro filtro efficace per ridurre la luminosità e non affaticare la vista è utilizzare il filtro notturno, disponibile su tutte le versioni di Windows 10 recenti.
Apriamo nuovamente il riquadro notifiche in basso a destra e attiviamo il filtro Luce notturna, così da avere un calo della luminosità e un cambio della temperatura colore (che divenderà calda, molto riposante per gli occhi).
Luce_notturna_windows_10

Se invece vogliamo utilizzare un programma per regolare la luminosità e la temperatura colore, possiamo utilizzare il programma CareUEyes, che abbiamo già indicato nel precedente paragrafo ed è disponibile gratuitamente da qui -> CareUEyes.

LEGGI ANCHE: F Lux su PC per avere meno fastidio guardando lo schermo di sera

3) Posizionarsi alla giusta distanza dallo schermo

Potrebbe sembrare una cosa banale ma anche la giusta distanza dal monitor influisce molto sulla stanchezza oculare.
Se ci posizioniamo troppo vicino al monitor, i nostri occhi faranno molta fatica a leggere e dovremo muoverli per poter leggere ogni cosa da un punto all'altro dello schermo, così da aumentare il senso di stanchezza a fine giornata.
Per poter capire la distanza ideale dove guardare il monitor teniamo conto della diagonale e della risoluzione massima del monitor per poter ricavare la giusta distanza, come indicato dalla seguente immagine.
distanza_visione

Sulla sinistra abbiamo la distanza ideale di visione (da 0,6 metri a 6 metri, quest'ultimo non utilizzabile per i monitor ma indicato maggiormente per le TV), mente in basso abbiamo vari dimensioni in pollici dei monitor (da 20 pollici fino a 100 pollici).
Tenendo come distanza di riferimento massima 1,2 metri (oltre non è sinceramente usufruibile per i monitor ma si entra nel campo delle TV) un monitor FullHD da 24 pollici andrebbe piazzato a circa 0,6 metri da dove lo vediamo, fino ad arrivare al 1,2 metri per i monitor da 30 pollici o più.
Se abbiamo un monitor 4K le distanze si accorciano: un monitor 4K da 25 pollici andrebbe visto da 0,4 metri, mentre un 30 pollici andrebbe visto da 0,6 metri.
Distanze inferiori ai 0,4 metri possono affaticare la vista a qualsiasi risoluzione e con qualsiasi monitor, quindi atteniamoci alla tabella per poter affaticare il meno possibile la vista durante il lavoro o mentre giochiamo al PC.

4) Usare occhiali che filtrano la luce blu

Ultimo consiglio che vi possiamo dare per ridurre la stanchezza oculare ed evitare gli occhi affaticati al PC è sfruttare gli occhiali protettivi contro la luce blu, che viene emessa in maniera molto abbondante da tutti i moderni monitor LCD, LED o altre tecnologie.
radiazione_Luce_blu

Eliminando gran parte della luce blu emessa dai monitor la vista si stancherà molto lentamente e vedere un moderno display diventerà molto riposante, anche dopo ore e ore di visualizzazione.
Ovviamente questi occhiali possono essere acquistati senza gradazione (per chi non ha problemi di vista) oppure possiamo rivolgerci ad un ottico di fiducia per ottenere il filtro contro il blu direttamente sugli occhiali da vista.
Per chi non ha difetti oculari può acquistare un paio di occhiali economici su Amazon come i T-Vedo Digital Protection Round, disponibili qui - > T-Vedo Digital Protection Round (14€).
Occhiali_T-Vedo_Digital_Protection_Round

In un altro articolo abbiamo invece visto occhiali da PC migliori e più belli da vedere.

All'apparenza sembrano dei normali occhiali da vista, in realtà integrato un filtro contro l'eccesso di luce blu ottimo quando utilizziamo un tablet, uno smartphone, una TV o un monitor per PC.

Un altro articolo che possiamo leggere riguardo alla salute quando siamo davanti al PC è il seguente.

LEGGI ANCHE -> Lavorare al computer fa male; come rimanere in salute davanti al PC

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail. Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento). Selezionare su "Inviami notifiche" per ricevere via email le risposte
Info sulla Privacy
Un Commento
  • rico
    2/1/19

    Un programmino utile per regolare luce e temperatura è Redshift, ispirato a F-Lux.
    Open source per Linux e Windows, da scaricare su Github: http://jonls.dk/redshift/