Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows 10 Rete iPhone Android Whatsapp Facebook Giochi

Tenere la batteria carica Android

Aggiornato il:
Come possiamo tenere la batteria del cellulare carica più tempo possibile con le impostazioni di Android
Android In ogni computer il sistema operativo si evolve, aggiunge funzioni, si ottimizza e consuma più o meno energia a seconda della sua configurazione.
Lo stesso si può dire per uno smartphone Android, ma a quest'evoluzione (del sistema e delle app) non corrisponde spesso una ottimizzazione della batteria, che nel tempo dura sempre meno.
Se il nostro telefono Android è sempre scarico o comunque non arriva mai a fine giornata, possiamo provare ad tenere la batteria carica più tempo possibile utilizzando alcuni trucchi e configurazioni di Android piuttosto efficaci che possono permettere un risparmio anche del 20% o 30% senza dover rinunciare a nulla.
A fine guida vi mostreremo anche alcuni strumenti utili ad aumentare la durata senza cambiare la batteria interna (visto che ora non è più possibile sostituirla sugli smartphone moderni).

LEGGI ANCHE: Prolungare la durata della batteria Android al massimo

1) Ottimizzazione automatica batteria (Doze)

Doze è una funzione introdotta in Android 6 e ripreso anche nelle versioni successive del sistema operativo e permette di ottimizzare il consumo delle app quando lo schermo del cellulare è spento, in maniera del tutto automatica.
Senza Doze, un dispositivo Android può consumare il 12% o il 15% di batteria in più durante la notte o quando rimane acceso in tasca con lo schermo spento.
Chi ha uno smartphone con Android 6 o versioni successive può attivare l'ottimizzazione batteria nel menu Impostazioni -> Batteria, facendo poi clic in alto a destra sui tre puntini, così da poter selezionare Ottimizzazione batteria.
Assicuriamoci che non siano presenti app selezionabili nella sezione Senza ottimizzazione, così da essere certi che tutte le app rispondano al sistema di risparmio energetico Doze.
Ottimizzazione

LEGGI ANCHE: Ottimizzazione batteria Android su ogni smartphone

2) Disattivare la luminosità adattiva

In Impostazioni -> Display, possiamo trovare in quasi ogni smartphone la funzione che controlla la luminosità automatica, regolata dal sistema a seconda della luce presente nell'ambiente.
Il problema è che l'uso del sensore consuma energia quindi, il trucco è, contrariamente a quanto si poteva pensare, di disattivare questa funzione e lasciare un livello di luminosità sempre medio basso fa risparmiare batteria.
Meglio quindi regolare manualmente ogni volta la luminosità per adattarsi all'ambiente piuttosto che far agire il sistema.
Luminosità

3) Abbassare il timeout dello schermo

Sempre controllando il menu impostazioni dello schermo, possiamo risparmiare batteria abbassando il tempo di inattività trascorso il quale lo schermo si spegne da solo.
Se si lascia impostato un tempo di un minuto per il timeout e si controlla il cellulare 20 o 30 volte al giorno, la batteria si scaricherà rapidamente perché ogni volta lo schermo rimane acceso un minuto
In genere conviene impostarlo sui 30 secondi o, se possibile, anche abbassarlo a 15 secondi se possibile.
Sospensione

4) Disattivare le funzioni non utilizzate

Se non si utilizza il Bluetooth, la rotazione automatica, le gesture del telefono, NFC e qualsiasi altra funzione che consuma energia (come per esempio l'Always On dei Samsung) possiamo tranquillamente disattivarle così da aumentare la durata della batteria.
Molte di queste funzioni possono essere attivate solo quando necessario utilizzando il menu dei pulsanti rapidi, richiamabili scorrendo il bordo superiore verso il basso.
Pulsanti

5) Disattivare vibrazioni e feedback tattile

Lo squillo con vibrazione è una roba antica ormai, che funzionava bene con i vecchi telefoni.
Oggi è solo uno spreco di batteria perché sugli smartphone la vibrazione è molto meno forte di quanto lo era nei vecchi Nokia e soprattutto se il cellulare viene tenuto sempre in borsa potrebbe essere impossibile percepirla.
Il feedback tattile invece è utile per chi ha bisogno di fare pratica con la tastiera touchscreen, ma può essere disattivato una volta che ci si abitua a usarla.
Le vibrazioni per le chiamate si possono disattivare in Impostazioni > Audio e notifiche.
Il feedback tattile si può invece disattivare da Impostazioni > Audio e notifiche > Altri suoni per disabilitare l'opzione Vibra alla pressione.
Vibrazione

6) Rimozione widget superflui

Su ogni smartphone Android ogni widget aggiunto consuma batteria, riducendo così l'autonomia.
Per ottenere un buon risparmio energetico evitiamo di utilizzare i widget potendo le app associate a portata di clic, piazzandole in una delle schermate del telefono.
Se proprio non riusciamo a fare a meno dei widget, cerchiamo di non attivarne più di 2.

7) Aggiornamenti automatici app solo in WiFi e sotto carica

Se lasciamo che il telefono aggiorni le app automaticamente in qualsiasi frangente e con qualsiasi connessione, le varie installazioni faranno scaricare batteria molto velocemente.
Per aggiornare automaticamente le app solo quando siamo sotto rete WiFi e il telefono è sotto carica, basterà aprire il Google Play Store, fare swipe sul bordo sinistro e quindi fare clic su Impostazioni.
Apriamo i due menu Preferenza di download delle app e Aggiornamento automatico app e assicuriamoci che sia selezionato in entrambi la voce Solo tramite WiFi.
Aggiornamento

8) Eliminare le app Facebook e Facebook Messenger

A meno che non sia veramente necessario, si può eliminare l'app Facebook di Android e accedere dal sito che, includendo anche la funzione messaggi, è in grado anche di sostituire l'app Facebook Messenger.
E' stato stimato un guadagno di carica della batteria dal 10% al 20% solo eliminando Facebook e le altre app pesanti, visto che possiamo rimpiazzarle velocemente con i browser (con tanto di notifiche) oppure con le versioni Lite delle app.
Per scaricare Facebook Lite, basterà fare clic qui -> Facebook Lite.
Se vogliamo invece scaricare l'app Messenger Lite, basterà fare clic sul link presente qui -> Messenger Lite.

9) Controllare quali app usano troppa batteria

In Android, aprire le Impostazioni > Batteria e controllare l'elenco delle applicazioni o funzioni che hanno consumato più batteria.
Nel caso si notassero app o giochi che non si stavano usando durante il giorno, allora converrà rimuoverle definitivamente dal dispositivo oppure controllare che nelle impostazioni non sia attiva qualche funzione che permetta all'app di rimanere in memoria (di solito qualcosa come notifiche push, memoria persistente o mostra nella barra di stato).

10) Manutenzione corretta della batteria
In un altro articolo abbiamo visto come conservare carica nelle batterie di cellulari e computer avevamo spiegato alcuni trucchi fondamentali per non rovinare una batteria, così da mantenerla in ottimo stato anche dopo qualche anno di vita:

- Non scaricare mai la batteria completamente, ricaricala appena puoi (non scendere mai sotto il 20%)
- Variazioni intense di temperatura (troppo freddo e troppo caldo) rovinano la batteria
- Tenere una batteria scarica(0%) per un periodo di tempo prolungato diminuisce la sua capacità di carica
- Idealmente, mai ricaricare la batteria al 100%, ma staccarla dal caricabatterie quando arriva vicina all'80%.

Questi semplici consigli dovrebbero essere sufficienti per mantenere in buona salute qualsiasi batteria al litio moderna.

11) Cover batteria e powerbank

Se la batteria non dura il tempo necessario (almeno un giorno pieno), consigliamo di prendere in esame l'acquisto di una cover con batteria integrata oppure di una buona powebank, così da poter ricaricare in qualsiasi momento.
Qui in basso troverete la guida per acquistare uno di questi dispositivi utili per aumentare la durata della batteria su Android e iPhone.

LEGGI ANCHE -> Come tenere lo smartphone sempre carico (con batterie portatili)

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail. Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento). Selezionare su "Inviami notifiche" per ricevere via email le risposte
Info sulla Privacy