Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows 10 Rete iPhone Android Whatsapp Facebook Giochi

Pulire computer, monitor e tastiera dallo sporco

Aggiornato il:
Come lavare le parti più sporche del computer: Monitor, Tastiera e polvere all'interno del case
lavare pc Il computer è uno dei dispositivi di casa che si sporcano di più in assoluto.
Il brutto del computer, sopratutto i PC desktop fissi, ma anche i portatili, è che lo sporco si accumula senza farsi vedere, all'interno del computer stesso, penetrando tra le prese d'aria e le aperture della sua scocca.
Questo sporco, fatto soprattutto di polvere, può andare a ostruire le stesse prese d'aria, può andare a bloccare il movimento delle ventole di raffreddamento e può anche danneggiare i collegamenti interni sulla scheda madre.

Anche altre parti esterne finiscono col raccogliere molto sporco, il monitor, ma sopratutto la tastiera, sempre toccata con le mani e capace di raccogliere briciole, peli, polvere, detriti vari e quant'altro nello spazio tra un tasto e l'altro.
Col tempo, se non viene lavata mai, la tastiera può diventare veramente una pattumiera piena di germi e batteri ed è stato stimato in diverse ricerche come essa sia generalmente più sporca dun un gabinetto pubblico.
Pulire il computer significa quindi non solo togliere la polvere dal suo interno, ma anche lavare monitor, tastiera e mouse.

LEGGI ANCHE: Come pulire il portatile dentro e fuori

1) Pulire la tastiera del computer
Come detto, la tastiera, è forse una delle cose più sporche che si hanno in casa, perchè viene toccata tutto il tempo ed ha aperture strette tra i tasti in cui si infila ogni genere di sporco senza farsi notare.
Per pulire una tastiera bisogna staccarla dal computer o, nel caso di una tastiera wireless, staccarne le batterie.
Sui portatili staccare sia la spina che la batteria prima di pulirla.
La prima cosa da fare, è capovolgere la tastiera e scuoterla delicatamente su un foglio di carta per eliminare eventuali residui di sporco e polvere che ristagnano tra i tasti.
Questo però non basta, perchè sotto i tasti c'è davvero di tutto.
Per evitarsi la fatica di smontare tutti i tasti, si può usare una bomboletta d'aria compressa, che tirerà fuori tutto lo sporco interno.
Pulire poi i singoli tasti in superficie con una salviettina disinfettante (non bagnata) per sbarazzarsi di eventuali germi, ripetere la pulizia usando anche un panno in microfibra inumidito e, infine, asciugare.

Se si ha una tastiera standard a membrana, pulire sotto i tasti è complicato, perchè essi sono incastrati e fissi, quindi ci vorrebbe un cacciavite per farli saltare fuori rischiando tuttavia di romperli.
Se la tastiera fosse molto sporca sarebbe il caso di cambiarla con una nuova, visto che tanto bastano 10 o 20 Euro per comprare una nuova tastiera standard.
Diverso è il discorso delle tastiere meccaniche, i cui tasti sono tutti pulsanti separati che possono essere facilmente estratti con le dita o con la leva in dotazione.
Si potranno quindi tirare fuori i tasti uno per uno e pulire sotto di essi, con un panno umido non bagnato, senza alcuna fatica.
Questo è un altro motivo per cui le tastiere meccaniche sono molto meglio delle tastiere a membrana normali.

2) Pulire il Mouse
Lo stesso discorso della tastiera può essere fatto per il mouse, continuamente toccato con la mano.
Pulire il mouse è però molto più semplice e basta una salviettina disinfettante e un panno in microfibra leggermente umido per lavarlo adeguatamente.
In particolare, dedicarsi alla pulizia della rotellina centrale, per lavarla lungo tutta la circonferenza.
Ovviamente è da lavare anche il tappetino del mouse, che potrà essere messo sotto l'acqua senza problemi.

3) Pulire il monitor del computer
Il monitor del computer è molto delicato quindi bisogna stare attenti a non usare spray o detergenti a base di alcol, che possono togliere un po' del rivestimento antiriflesso e danneggiare la superficie dello schermo.
Bisogna anche evitare di pulire lo schermo con un tovagliolo di stoffa o di carta perché questi non sono uniformi e non puliscono in modo adeguato oltre al fatto che, raccogliendo polvere, possono anche graffiare lo schermo
Per lavare un monitor si può usare un panno in microfibra normale, umido, ma non bagnato.
Prima di iniziare la pulizia, staccare la spina del monitor e lasciarlo raffreddare qualche minuto, poi passare il panno in microfibra (evitando di fare movimenti circolari) delicatamente sullo schermo per rimuovere ogni residuo di polvere.
Anche il monitor andrà pulito almeno una volta al mese, se non anche di più.
Se ci fossero degli aloni o delle macchie che non vanno via col solo panno in microfibra, si può provare a inumidire il panno con acqua distillata.
Se ci fosse bisogno di usare una soluzione più aggressiva contro le macchie, usare poche gocce di acqua distillata e aceto bianco, sempre sul panno in microfibra.

Per verificare se il monitor è pulito, si può aprire il sito Whitedisplay.com per individuare sporco e la polvere.

Per ulteriori informazioni sulla pulizia del monitor, rimando alla guida su come pulire lo schermo LCD di smartphone, monitor e TV.

4) Pulire l'interno del computer
L'interno del computer ha bisogno di pulizia soprattutto a causa della polvere che possono impedire la rotazione veloce delle ventole e danneggiare i circuiti.
Quanto spesso pulire dentro il computer dipende dall'ambiente in cui esso si trova, se ci sono animali domestici e se c'è molta polvere in giro.
In generale, sarebbe bene pulire il computer ogni 6 o 8 mesi.
Sinteticamente, per fare una pulizia interna efficace, spegnere e staccare le spine del computer, spostarlo in uno spazio aperto, magari il balcone di casa, aprire il case (o aprire il retro del portatile) ed utilizzare una bomboletta di aria compressa per soffiare via la polvere da ventole e dai circuiti il più possibile.
Nei PC desktop sarebbe anche una buona idea svitare le ventole e scollegarle dalle prese per poterle quindi lavare in modo migliore con un panno umido o usando uno spazzolino da denti morbido o anche con un cotton fioc
Rimando alla guida per pulire la polvere nelle ventole e dentro il computer per maggiori dettagli.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail. Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento). Selezionare su "Inviami notifiche" per ricevere via email le risposte
Info sulla Privacy