Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows 10 Rete iPhone Android Whatsapp Facebook Giochi

Come guadagnare con un blog o un sito Web

Aggiornato il:
Se abbiamo un blog o un sito web possiamo guadagnare con le pubblicità di Google Adsense e Amazon senza difficoltà
guadagnare con un sito Abbiamo la passione per la scrittura o ci piace gestire un blog o un sito Web basati sulle nostre passioni?
Queste passioni possono essere trasformate in un'opportunità di guadagno in maniera semplice, sfruttando alcuni strumenti messi a disposizione dai grandi colossi per poter guadagnare cifre reali con un qualsiasi blog o un sito Web.
In questa guida vi mostreremo come guadagnare utilizzando Google Adsense e il servizio di affiliazione offerto da Amazon, in più a fine articolo vi mostreremo le alternative a questi due servizi che possiamo integrare nei nostri siti per poterli sostituire o per guadagnare cifre ancora più interessanti, senza compromettere l'esperienza di lettura o di navigazione sul nostro sito (meglio non esagerare con le pubblicità e i banner, si rischia di far scappare gli utenti interessati al sito o al blog).

LEGGI ANCHE -> Come fare soldi su Internet e guadagnare online in 10 modi

Come guadagnare con Google Adsense

Google Adsense è uno dei servizi più famosi per iniziare a monetizzare con il proprio sito o blog; questo servizio ti offre la possibilità di integrare dei banner pubblicitari realizzati in collaborazione con una grande quantità di publisher, che saranno ben lieti di pagare una quota per apparire sul tuo sito (anche in base al tipo d'argomento).
Il metodo più semplice per guadagnare con Google Adsense è gestire un blog sulla piattaforma Blogger, di proprietà Google quindi ben integrata con il servizio banner.
Prima di tutto quindi apri il tuo blog su questa piattaforma utilizzando il link disponibile qui -> Blogger.
Sito Blogger

Facciamo clic in alto a destra sul pulsante Accedi per inserire le credenziali d'accesso all'account Google (possiamo utilizzare anche l'account creato con lo smartphone Android, per gestire Gmail o YouTube, tanto è lo stesso) e creiamo un nuovo blog dal nulla utilizzando gli strumenti messi a disposizione dalla piattaforma, iniziando a scrivere numerosi post e abbellendo il sito con un layout unico e attraente.
Una volta avviata la tua attività di blogging, puoi iniziare a guadagnare con Google Adsense aprendo la dashboard di Blogger e facendo clic sul menu Profitti; ti verrà chiesto se vuoi partecipare al programma Adsense e se vuoi avviarne l'uso sui blog che gestisci tramite Blogger, conferma dove necessario e attendi l'autorizzazione di Adsense (potrebbero volerci mesi per avere l'ok, anche in base al numero di articoli e di visite generate dal tuo blog).
Se il nostro blog è adatto a visualizzare banner Adsense vedremo dopo qualche tempo il menu Profitti come nell'immagine qui in basso.
Guadagni con Blogger

Attiviamo la voce Mostra annunci sul blog e selezioniamo come visualizzare i banner tra le opzioni offerte in basso.
In alternativa possiamo piazzare manualmente i banner sia su Blogger sia si qualsiasi altro sito aprendo la pagina Web di Adsense (se siamo stati autorizzati) e creare i nostri banner utilizzando il menu I miei annunci -> Contenuti -> Unità pubblicitarie.
Sito Adsense

In questa pagina facciamo clic su Nuova unità pubblicitaria e decidiamo la grandezza del banner e il suo contenuto.
Otterremo così il codice HTML da utilizzare su Blogger o su altri siti in nostro possesso per poter integrare i banner di Adsense e iniziare a guadagnare.
I guadagni sono proporzionati sia alle visite del sito sia alla percentuale di clic che gli utenti effettuano sui banner mostrati: per poter guadagnare cifre importanti dovremo generare almeno 100.000 visite mensili, così da poter ricavare almeno i costi per la gestione del sito e ampliarne le funzionalità.

Ovviamente se non siamo capaci nel gestire i codici dei banner o non abbiamo esperienza nella gestione di un sito limitiamoci ad utilizzare Blogger oppure facciamoci aiutare da professionisti del settore, solo così potremo ottenere dei guadagni reali.

LEGGI ANCHE: Come attivare Adsense su un Blog e quali requisiti sono richiesti

Come guadagnare con Amazon

Oltre ad Adsense possiamo guadagnare con un blog o con un sito realizzando guide all'acquisto o recensioni di prodotti utilizzando i link offerti da Amazon, che permettono di guadagnare una percentuale in base al numero di visite e di acquisti effettuati tramite questi link (gli utenti verranno seguiti tramite i cookie, quindi chi arriva su Amazon partendo da un tuo link potrebbe farti guadagnare anche per i suo acquisti futuri).
Per poter generare questi link di affiliazione di Amazon dovremo registarci al programma apposito disponibile qui -> Affiliazione Amazon.
Guadagnare con Amazon

Utilizziamo l'account di Amazon già utilizzato per gli acquisti, da inserire come credenziali d'accesso facendo clic su Accedi o Iscriviti gratuitamente presenti in alto a destra.
Compiliamo i form richiesti per iscriversi e scegliamo un tag personale da aggiungere ai nostri link d'affiliazione, poi attendiamo la conferma da parte di Amazon alla partecipazione del programma (anche in questo caso potrebbero volerci giorni o mesi per essere autorizzati).
Una volta in possesso dell'autorizzazione utilizza lo strumento offerto dal sito per generare link d'affiliazione con il tuo tag personalizzato (indispensabile per tracciare gli utenti) oppure effettuiamo una ricerca su Amazon di qualsiasi oggetto e, alla fine del link URL, aggiungiamo il tag (del tipo &tag=ilmiositopersonale-21).
Affiliazione Amazon

Ora non dovremo far altro che copiare l'indirizzo URL con il tag personale fornito da Amazon ed inserirlo nei nostri post, nelle nostre guide all'acquisto o nelle nostre recensioni per poter fornire un link rapido per l'acquisto da parte degli utenti e allo stesso tempo guadagnare in percentuale sui loro acquisti.
Per poter guadagnare seriamente su Amazon sono richiesti numeri molto elevati, in più i guadagni variano in base alla categoria di prodotti che consigliamo (molto bassi con tecnologia e informatica, molto più alti con libri e prodotti per la cucina): per vedere delle entrate interessanti potrebbero essere necessari oltre 15.000 profilazioni utenti, di cui almeno la metà deve acquistare qualcosa dopo aver cliccato sul nostro link con tag.

Altri servizi per guadagnare con un blog o un sito Web

Oltre ad Amazon e Adsense possiamo guadagnare con un blog o un sito Web utilizzando altri servizi simili, che offrono banner o link personalizzati per la profilazione degli utenti:

- Affiliazione eBay
- Payclick
- BuySellAds
- Kinguin
- G2A Goldmine

Questi sono solo alcuni dei servizi che possiamo utilizzare insieme ad Adsense e Amazon per aumentare i nostri profitti e guadagnare con qualsiasi tipo di link o visita sulla nostra pagina, così da trasformare la nostra passione in un lavoro vero e proprio.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail. Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento). Selezionare su "Inviami notifiche" per ricevere via email le risposte
Info sulla Privacy
2 Commenti
  • Twilight
    3/9/18

    Dal punto di vista fiscale ci sono adempimenti? Lo chiedo perchè non vorrei che i pochi guadagni che uno riesce a racimolare debba poi spenderli per servirsi di un commercialista. Grazie mille per la risposta

  • Claudio Pomes
    5/9/18

    ovviamente se diventa un'attività fissa bisogna avere una PArtita IVA, ma se i guadagni sono bassi puoi dichiararli in altri modi se proprio devi