Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Whatsapp Facebook Giochi

Come integrare i servizi cloud su Windows e Mac

Aggiornato il:
Vogliamo avere i principali servizi cloud direttamente sul PC o sul Mac? Scopriamo come integrarli in questa guida
Servizi cloud su Windows o Mac Sempre più spesso salviamo file, documenti e foto all'interno dello spazio cloud offerto da uno degli innumerevoli servizi disponibili, così da poter accedere ai suddetti con qualsiasi dispositivo e in qualsiasi parte del mondo.
Se finora utilizzavamo il sito Web del servizio cloud per poter gestire i file, vi farà piacere sapere che è possibile integrare i servizi cloud su PC con Windows e sui Mac, così da aggiungere, sincronizzare e scaricare tutti i file di cui necessitiamo senza dover aprire ogni volta il sito Web, digitare le credenziali d'accesso e scaricare i file.
In questa guida vi mostreremo come integrare i servizi cloud più famosi (ossia Google Drive, Dropbox e OneDrive) direttamente nel sistema operativo, così da avere una cartella sincronizzata con il cloud da gestire come fosse una normale cartella del PC.

LEGGI ANCHE: Migliori servizi Cloud con spazio gratis online

Come integrare Google Drive in Windows e Mac

Il servizio cloud offerto da Google è uno dei migliori in circolazione, perché offre tanto spazio gratuito, permette di visualizzare le foto salvate in cloud ed accedere a file condivisi con altri utenti in maniera semplice e veloce.
Per integrare Google Drive in Windows o su Mac non dobbiamo fare altro che installare il client Google Drive, scaricando l'eseguibile disponibile al link presente qui -> Google Drive.
Facciamo clic su Scarica (presente sotto la sezione Personale, Backup e sincronizzazione) per scaricare il client, poi avviamo la procedura d'installazione per integrare Google Drive sul tuo computer.
L'icona si posizionerà sui sistemi Windows nella barra di sistema in basso a destra, come da immagine sottostante.
Google Drive su Windows

Sui sistemi Mac invece l'icona del programma si posizionerà in alto a destra, affianco all'icona dell'orologio.
Google Drive su Mac

La procedura per accedere ai file salvati su cloud è identica su entrambi i sistemi: facciamo doppio clic sull'icona di Drive apparsa nelle barre di sistema, poi facciamo clic su Inizia, così da poter inserire le credenziali d'accesso di Google in nostro possesso.
Login Google Drive

Inserite le credenziali non dovremo fare altro che scegliere dove posizionare la cartella sincronizzata gestita dal client di Google Drive e, ad accesso compiuto, attendere qualche minuto (qualche ora se la linea è lenta e/o abbiamo molti file grandi) per veder comparire tutti i file e le cartelle sincronizzate con il cloud di Google.
Non sappiamo dove trovare la cartella di Google Drive? Possiamo fare direttamente clic sull'icona nella barra di sistema per aprire velocemente la cartella oppure utilizzare il Gestore file.
Una volta aperta la cartella potremo cancellare, modificare ed aggiungere file al cloud con il vantaggio della sincronizzazione automatica.

Come integrare Dropbox su Windows e su Mac

Uno dei servizi più famosi nel cloud computing è sicuramente Dropbox, che ha fatto da apripista per tutti gli altri servizi ed è ancora adesso tra i più utilizzati in ambito aziendale.
Lo spazio offerto non è molto, ma è sufficiente per condividere file, cartelle e documenti (possiamo espandere lo spazio a disposizione acquistando uno degli abbonamenti offerti da Dropbox).
Per integrare Dropbox su un PC Windows o su Mac dovremo scaricare il suo client ufficiale, disponibile al download da qui -> Dropbox Client.
Il download partirà in automatico, con l'installer giusto in base al sistema operativo utilizzato; al termine del download avviamo l'installer ed iniziamo l'installazione del client di Dropbox.
Il client ci chiederà subito le credenziali d'accesso, come da immagine sottostante.
Login Dropbox

Ottenute le credenziali il client creerà la cartella da sincronizzare sul PC o sul Mac, piazzando automaticamente l'icona nella barra di sistema.
Su Windows l'icona sarà presente in basso a destra, come si può vedere nella seguente immagine.
Dropbox su Windows

Mentre su sistemi Mac l'icona di Dropbox sarà presente in alto a destra, affianco all'icona dell'orologio.
Dropbox su Mac

Una volta effettuato l'accesso possiamo accedere alla cartella di Dropbox cliccando sull'icona presente nella barra di sistema o aprendo il Gestore file e selezionando la cartella Dropbox.

Come integrare OneDrive su Windows e Mac

OneDrive è il servizio di cloud offerto da Microsoft per tutti i suoi utenti e integrato all'interno dei sistemi operativi Windows 8.1 e Windows 10.
Se abbiamo uno di questi sistemi operativi non dovremo fare altro che cercare l'icona di OneDrive, presente di solito nella barra di sistema in basso a destra.


Se l'icona non è presente (magari perché in passato l'abbiamo rimossa) possiamo sempre accedere al servizio cercando nel menu Start OneDrive.
Abbiamo un PC con Windows 7? Possiamo integrare facilmente OneDrive scaricando ed installando il client disponibile qui -> OneDrive per Windows 7.
Installiamo il client, facciamo clic sull'icona OneDrive che apparirà in basso a destra ed utilizziamo le credenziali di Microsoft o Outlook per accedere alla cartella sincronizzata con il cloud.
Se invece abbiamo un Mac possiamo integrare OneDrive utilizzando il link presente qui -> OneDrive per Mac.
Non appena si apre l'App Mac Store, facciamo clic su Ottieni e successivamente su Installa; il Mac chiederà la password dell'ID Apple per completare l'installazione del client per il servizio cloud.
Al termine dell'installazione facciamo clic in alto a destra sull'icona di OneDrive e, nella finestra che apparirà, inseriamo le credenziali d'accesso di Microsoft o Outlook per sincronizzare la cartella.
OneDrive su Mac

Come integrare altri servizi cloud

Quelli che vi abbiamo presentato sono senza ombra di dubbio i servizi cloud più utilizzati dagli utenti, ma dopo il boom di Dropbox sono presenti numerosi altri servizi cloud che possono essere utilizzati sia su Windows che su Mac.
Per installare i client vi basterà scegliere il servizio che vi aggrada tra quelli presenti in questa lista:

- Mega
- Box
- Nextcloud
- Seafile

Tutti questi servizi dispongono di comodi client che possono essere installati su PC con Windows o su Mac, così da avere sempre i propri file e le proprie cartelle sincronizzate.

Per finire, citazione per iCloud, il servizio cloud della Apple, spiegato nella guida su come usare iCloud su Windows, Mac, iPhone e iPad

LEGGI ANCHE: Aumentare lo spazio dei servizi Cloud al massimo gratuitamente fino a 100 GB

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail. Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento). Selezionare su "Inviami notifiche" per ricevere via email le risposte
Info sulla Privacy