Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Whatsapp Facebook Immagini Giochi

Scegliere lo smartphone dalle specifiche tecniche non conviene

Aggiornato il:
Perchè per scegliere il nuovo smartphone da comprare non bisogna guardare le specifiche tecniche
specifiche tecniche smartphone Se stiamo cercando un nuovo smartphone da comprare, la prima cosa che si va a controllare sono i siti per scoprire i migliori cellulari del momento per poi confrontare le specifiche tecniche e scegliere infine il miglior compromesso qualità prezzo sul mercato, a seconda di quanto si può spendere.
Le specifiche tecniche dello smartphone sono quelle che descrivono la qualità del suo hardware interno, ossia la velocità del processore, la RAM disponibile, lo spazio di archiviazione, le dimensioni della batteria i megapixel della fotocamera e altre cose.
Il problema è che il mercato dei cellulari si è un po' appiattito dal punto di vista hardware, con una certa uniformità nella costruzione interna che rende inutile o comunque poco significativo il lavoro di confrontare gli smartphone per le loro caratteristiche tecniche.

Com'è facile notare andando a fare ricerche nei siti per confrontare cellulari e smartphone, se si prendono telefoni da 700 Euro e li si confronta con quelli da 100 Euro si potrebbero trovare differenze minime nelle specifiche tecniche, perchè come nel mercato dei computer oggi anche i telefoni di fascia bassa offrono un livello accettabile di prestazioni.
Prova di questo fatto è anche nelle recensioni che si possono leggere su Amazon o siti simili dove viene spesso scritto per i telefono più economici che: "una bomba, con le stesse caratteristiche di un cellulare top".
Il fatto vero è che la qualità dei telefoni e di tutti i dispositivi tecnologici in generale non si può misurare facendo la somma delle loro parti, ma si deve giudicare dall'ottimizzazione che hanno fatto i loro produttori, dai test eseguiti, dal sistema operativo e da servizi accessori come l'assistenza diretta e quella sui forum.
I produttori possono preferire configurazioni hardware più limitate e ottenere da loro più di quanto riescano a fare altri produttori che usano invece componenti ad altre prestazioni.

Vediamo allora perchè scegliere il nuovo smartphone in base alle specifiche tecniche non conviene ed è sbagliato.

Scegliere lo smartphone in base alle prestazioni, CPU e RAM
Confrontare i telefoni in base a CPU o RAM è complicato perchè ci sono poche differenze tra i vari modelli.
Per esempio Apple usa hardware esclusivi e speciali che sembrano sempre essere inferiori, in termini numerici, a quelli di alcuni smartphone Android.
I produttori di smartphone Android, invece, usano praticamente gli stessi processori (spesso Qualcomm Snapdragon) e la stessa quantità di RAM, rendendo il confronto tra modelli completamente inutile.
Non c'è molto da controllare, alla fine gli smartphone premium sono sempre più veloci degli smartphone più economici e le versioni Lite di alcuni modelli sono sempre più lenti rispetto le versioni normali.

I benchmark delle prestazioni possono sicuramente aiutare, ma solo fino a un certo punto, perché sono le ottimizzazioni interne che influenzano di più la reattività di un telefono.
Nel 2018, più che guardare le velocità dei processori, è meglio cercare quali funzionalità sono offerte dal chip, se consentono una migliore connettività LTE, una maggiore sicurezza o la possibilità di registrare video a risoluzione 4K.
Anche quando i produttori affermano che un chip è il 30 percento più veloce del suo predecessore (come fa sempre Apple), questa differenza dipenderà da ciò che si sta facendo e da come è configurato a livello software.
A meno che non si eseguano lavori di videomontaggio in 4K o se non si sta giocando ai giochi mobili più esigenti a livello grafico, difficilmente si noteranno questi benefici della velocità.

Una maggiore quantità di RAM consente al telefono di caricare e tenere attive più applicazioni insieme senza rallentamenti, ma un telefono con più RAM non per forza funzionerà meglio dei suoi concorrenti con meno RAM.
Ad esempio il OnePlus 5T ha 8 GB di RAM e costa molto meno dell'iPhone X che ne ha 3, ma Apple raggiunge comunque prestazioni ottimali grazie all'efficienza della sua gestione di memoria interna.
La Apple ha sicuramente un vantaggio sulla RAM rispetto tutti gli smartphone Android perchè le app del suo store sono tutte sviluppate per l'iPhone, mentre quelle per Android devono essere progettate per funzionare su diversi tipi di dispositivi e configurazioni.
Ciò rende più snello il processo di esecuzione delle app che fanno meno richieste di RAM libera.

Da non dimenticare poi che alcuni smartphone usano una tecnologia IA di Intelligenza Artificiale per migliorare, lato software, le loro prestazioni, implementando automatismi importanti come quello del risparmio della batteria o l'ottimizzazione della capacità del processore verso specifiche applicazioni.

Per fare benchmark dei cellulari è affidabile quella di Antutu che ogni mese misura le prestazioni di tutti i modelli in vendita e fa una classifica.

Scegliere lo smartphone in base alla Fotocamera
Le specifiche della fotocamera sono state le prime a diventare irrilevanti dal momento che i produttori di smartphone sono passati dall'aggiungere sempre più megapixel fino ad arrivare a un livello in cui è anche inutile salire.
Le specifiche della fotocamera sono ancora importanti, ma non sono in grado di descrivere la la qualità delle immagini che riescono a fotografare.
Alla fine, il modo migliore per confrontare la fotocamera degli smartphone è quello di guardare le foto cercandole su siti come Flickr Cameras.

Scegliere lo smartphone in base alla capacità della batteria
La capacità della batteria del telefono è semplice da rilevare perchè viene misurata in mAh ed è un parametro ben visibile in ogni scheda tecnica.
Di sicuro è importante che questo valore sia alto, ma non è decisivo per descrivere l'autonomia prevista da quel modello.
Anche se un telefono ha capacità della batteria maggiore, tutta una serie di fattori influenzano l'autonomia come la capacità di elaborazione della CPU, il numero di sensori presenti, la configurazione audio, le dimensioni e la luminosità dello schermo, l'ottimizzazione del consumo di energia sulla scheda madre e altri dettagli tecnici invisibili.
Inoltre, per quanto riguarda l'autonomia della batteria, bisognerebbe anche sapere il suo comportamento dopo un anno, cosa difficile da prevedere per un nuovo smartphone uscito sul mercato da poco tempo.

Dopo tutte queste raccomandazioni dovremmo aver capito meglio come leggere le specifiche tecniche di uno smartphone, che, comunque, vale sempre la pena controllare prima di un acquisto.
Se è vero che scegliere il telefono solo in base a queste è sbagliato, è anche vero che sono un punto di partenza, sopratutto per chi è meno esperto.

Alla fine, quello che conta di più nella scelta del nuovo smartphone, sono la marca affidabile e con una storia di successo (Apple, Huawei, Samsung sono le prime), ed il prezzo, che oggi non deve essere inferiore ai 200 Euro.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail. Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento). Selezionare su "Inviami notifiche" per ricevere via email le risposte
Info sulla Privacy