Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Whatsapp Facebook Immagini Giochi

Migliori smartphone aziendali e per chi lavora

Aggiornato il:
Qual è il miglior smartphone "business" per lavorare in azienda e per professionisti e quali requisiti sono richiesti da un cellulare
smartphone per lavoro C'era una volta (in realtà solo qualche anno fa) in cui il telefono preferito per i manager di tutto il mondo, venditori, consulenti, commerciali e gli impiegati in giacca e cravatta era il Blackberry, quello con la tastiera completa di tutte le lettere e la capacità di ricevere le email con notifiche push.
Oggi siamo arrivati ad un punto in cui tutti usano uno smartphone, che può essere lo stesso (nel senso di avere le stesse caratteristiche) sia per il più influente e impegnato manager di alto livello, sia per qualsiasi studente di liceo.
Ogni smartphone, infatti, permette di inviare e ricevere email, messaggiare, organizzare eventi e riunioni, avere un assistente vocale intelligente, visitare siti web e tenere in memoria ogni informazione, appunto o numero di telefono.

Anche con questa standardizzazione della telefonia mobile, ci sono comunque dei requisiti importanti che deve avere il cellulare per chi lavora, per chi sta quasi sempre fuori casa, per chi sta ore e ore al telefono e chi viaggia molto.
Per scoprire quali sono i migliori smartphone aziendali, per dipendenti, consulenti e professionisti di ogni settore, ci affidiamo, in parte, al giudizio di Google, che sull'argomento ha pubblicato un post sul suo blog per presentare Android Enteprise, il progetto che promuove la potenza di Android a lavoro, con consigli ai gestori di aziende e raccomandazioni.

Android Enterprise stabilisce quindi i requisiti che devono avere gli smartphone per essere tra quelli consigliati nelle aziende e per professionisti, in base all'hardware, la distribuzione, gli aggiornamenti di sicurezza e l'esperienza utente che sia d'aiuto alle organizzazioni nel gestire gli ambienti aziendali più difficili e diversificati.
I telefoni aziendali di oggi devono quindi avere i seguenti requisiti minimi per il 2018:

- Un sistema operativo aggiornato.
Nel caso di Android, almeno Android 7 e possibilmente meglio con Android 8.
I requisiti hardware minimi per eseguire Android 7 sono o un minimo di 2 GB di RAM, 32 GB di memoria e una durata della batteria di oltre otto ore.

- Un dispositivo non bloccato, che sia in grado di installare gli aggiornamenti di sicurezza entro 90 giorni in modo autonomo, per un minimo di tre anni.
Per dispositivo sbloccato si intende che gli utilizzatori siano in grado di installare aggiornamenti di sistema e di applicazioni senza limitazioni.
In pratica si chiede che i datori di lavoro non limitino i dipendenti nell'usare lo smartphone.

La lista parziale dei dispositivi raccomandati da Google nel progetto Android Enteprise, ossia gli smartphone "business" che sono considerati i migliori per chi lavora in azienda e per professionisti autonomi sono:
- Google Pixel 2, Pixel 2 XL, Google Pixel e Google Pixel XL
- BlackBerry KEYone e BlackBerry Motion
- Huawei Mate 10 e Mate 10 Pro
- Huawei P10, P10 Plus, P10 Lite, P10 Smart
- LG G6 e LG V30
- Nokia 8
- Motorola X4 e Motorola Z2
- Sony Xperia XZ1 e XZ1 Compact
- Sony Xperia XZ Premium
- Sony Xperia XA2 e XA2 Ultra

Appare curioso come al momento, nella lista Google, dove ovviamente non sono presenti gli iPhone di Apple, non ci sia traccia di smartphone Samsung.
E' chiaro che telefoni come Note 8 e Samsung Galaxy S8 siano perfetti in ambito aziendale.
Huawei, LG e Sony sembrano essere le aziende preferite da Google mentre è interessante notare la presenza della rinata Nokia e di Blackberry, che con questo "endorsement" si rilancia nel mercato come non avveniva da molti anni.
In particolare, la presenza di telefoni Sony, Nokia e Motorola, testimonia il fatto che gli smartphone con il software più pulito, aggiornato e meno appesantito dalle personalizzazioni del produttore (come quelli Samsung) siano sempre da preferire.

LEGGI ANCHE: Miglior smartphone Android dai 100 ai 1000 Euro (2017-2018)

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)