Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Pixel 4, lo smartphone Google con Android puro e ottimizzato

Aggiornato il:

Vogliamo puntare sulla vera tecnologia software di Android? Vediamo insieme i nuovi Pixel 4 fatti da Google

Pixel 4 Google ha presentato i nuovi Google Pixel 4 e Pixel 4 XL, gli smartphone prodotti direttamente dalla casa di Mountain View sia dal punto di vista software che hardware, ponendosi quindi su un piano più alto rispetto a tutti gli smartphone Android visti finora. Essendo così fortemente ottimizzati dalla casa madre, sono gli unici che possono essere davvero paragonati all'iPhone. Visti anche i prezzi di questi telefoni, è difficile che possano attirare l'attenzione degli utenti occasionali (vista la concorrenza di altri produttori): questi sono a tutti gli effetti degli smartphone per sviluppatori, utili per chi vuole assaporare la piena potenza di Google ed avere il vero sistema operativo Android, puro, ottimizzato e senza modifiche del produttore (esattamente come la vecchia linea Nexus).
In questa guida vi mostreremo tutte le caratteristiche dei Google Pixel 4 e Pixel 4 XL, così da poter scegliere il modello migliore per le nostre esigenze.

Caratteristiche Google Pixel 4 e Pixel 4 XL

Abbiamo deciso di mostrarvi le caratteristiche dei Google Pixel 4 e Pixel 4 XL in vari capitoli, così che possiate valutare appieno se vale la pena acquistare uno di questi smartphone o è meglio puntare su altri prodotti Android. Ovviamente l'appassionato e lo sviluppatore sceglieranno subito uno dei Pixel!

Design e aspetto

I nuovi Pixel presentano un design praticamente identico, cambia solo la dimensione dello schermo.
Confronto Pixel

La versione base dispone di uno schermo da 5,7 pollici con risoluzione 2200x1080 pixel, mentre la versione XL presenta uno schermo da 6,3 pollici e una risoluzione di 3040x1440 pixel. Rispetto al modello "XL" precedente è sparito il notch: niente più similitudini o confusioni con l'iPhone, considerando anche che questa caratteristica era sicuramente poco apprezzata dagli appassionati Android.
Nonostante le differenze di schermo il design è simile su entrambi, con un buona leggibilità dello schermo, una superficie posteriore ad alto grip (anche dai colori abbastanza piatti), la fotocamera posteriore che sporge leggermente (cosa che può piacere o non piacere) e tutti i tasti al posto giusto. Da notare l'assenza del lettore d'impronta, tecnologia abbandonata (per il momento) da Google: lo sblocco del telefono è ottenibile con il viso, tramite le nuove telecamere a infrarossi posizionati sulla parte frontale del telefono.

Caratteristiche tecniche

Qui in basso possiamo trovare le caratteristiche tecniche dei Pixel di nuova generazione; troviamo ben distinte le caratteristiche che riguardano la versione standard e la versione XL (le differenze in realtà sono davvero poche):
  • Schermo: OLED da 5,7'' 2200x1080 pixel (base) / 6,3” 3040x1440 pixel (XL)
  • CPU: Qualcomm Snapdragon 855
  • GPU: Adreno 640
  • RAM: 6 GB
  • Memoria interna: 64 GB/128 GB (disponibili su entrambi i modelli)
  • Fotocamera posteriore: 12 MP Dual-Pixel con OIS + 16 MP Telephoto pixel da 1 micron con OIS
  • Fotocamera frontale: 8 MP con apertura f/2.0
  • Bluetooth: version 5.0 LE
  • WiFi: Dual-Band 2x2 MIMO
  • Batteria: 2800 mAh (base) / 3700 mAh (XL)
  • Connessioni: USB Type-C 3.1, chip NFC
  • Sistema di ricarica: ricarica rapida 18 W e ricarica senza fili Qi
  • Sistema operativo: Android 10 (con aggiornamenti costanti)

La scheda tecnica è interessante e ben equilibrata, ma dobbiamo considerarla anche in rapporto alla concorrenza: la versione da 64GB potrebbe essere troppo piccola per chi fa molti video e fotografie, considerando che Google ha rimosso il caricamento illimitato alla massima qualità su Google Foto per i Pixel (caratteristica di punta fino al modello precedente).
Il processore è veloce e offre la massima fluidità al sistma ma non è l'ultimo top di gamma prodotto dalla Qualcomm, lo schermo si comporta molto bene su entrambi i modelli, non manca nulla dal punto di vista della connettività, sono presenti ben due speaker stereo per la musica e le chiamate in vivavoce, supporta la ricarica wireless e la ricarica veloce a 18W e dispone di una doppia fotocamera posteriore di ottima fattura, considerando anche le straordinarie ottimizzazioni effettuate da Google sull'app Fotocamera (decisamente uno dei fiori all'occhiello del telefono). Buona la fotocamera frontale, così come sono discreti anche i numeri sulle batterie integrare su entrambi i modelli: non dobbiamo farci ingannare da numeri così piccoli, visto che il sistema è fortemente ottimizzato (arriveremo a sera con praticamente qualsiasi scenario d'utilizzo).
Completano la dotazione il Wi-Fi Dual Band, il Bluetooth di ultima generazione, il chip NFC e il sistema operativo Android 10, costantemente aggiornato per 3 anni.

Sistema operativo

Il vero punto di forza dei Google Pixel è senza ombra di dubbio il sistema operativo: nessuno è infatti in grado di sfruttare la potenza del vero Android meglio di questi telefoni "costruiti su misura".
OS Pixel 4

I Google Pixel 4 stanno ad Android come iPhone sta a iOS: il sistema Android 10 (l'ultima versione attualmente sviluppata) è veloce e reattivo in ogni scenario, l'interfaccia e i menu sono curati in ogni dettaglio, non è presente nessuna app superflua o inutile (troviamo solo le app Google di partenza), il sistema di risparmio energetico permette di aumentare l'autonomia anche se la batteria al litio non ha una capienza elevata (merito delle ottimizzazioni mirate) e, cosa molto importante, i Pixel ricevono tutti gli aggiornamenti di Android per primi, non appena Google li rende disponibili.
Con i Pixel possiamo ricevere anche le versioni Preview, ossia le anteprime dei futuri rilasci di Android così da poterli testare e segnalare a Google eventuali anomalie; questo fa capire fin da subito per chi è pensato questo dispositivo, vista la cura messa nella parte software del sistema.
Da segnalare anche la cura per l'app Fotocamera di Google, che dispone di svariate ottimizzazioni esclusive dei Pixel per realizzare foto al buio, foto di cieli stellati, foto con vari soggetti e foto sfocate automaticamente, così da poter realizzare degli scatti perfetti con qualsiasi condizione di luce e con qualsiasi soggetto inquadrato.

Prezzo e accessori

Per comprare Pixel 4 o Pixel 4 XL, che sono venduti ad un prezzo leggermente differente, bisogna andare sullo store Google, premere in alto a destra su Acquista e scegliere il modello che intentiamo acquistare:

- Google Pixel 4 viene venduto a 759€ nella versione da 64 GB; se vogliamo puntare sulla versione da 128GB dobbiamo versare 100 € in più.
- Google Pixel 4 XL viene venduto a 899€ con 64 GB di memoria interna; il prezzo sale a 999€ per la versione con 128 GB di memoria interna.

I prezzi sono decisamente alti, visto che in quella fascia di prezzo possiamo trovare anche i top di gamma della Samsung (S10 e Note 10) che di fatto offrono la stessa potenza ma con un sistema operativo personalizzato e forse più adatto ad un utente comune che può permettersi di spendere quelle cifre. Nella confezione dei Pixel sono inclusi l'adattatore USB Type-C da 18 W e il cavo di ricarica.
Sul sito ufficiale di Google per la vendita dei Pixel sono disponibili delle cover in tessuto per rendere più bello il device e per proteggerlo dalle cadute (45 €), il Pixel Stand per la ricarica induttiva senza fili (79 €) e infine degli auricolari senza fili (Pixel Buds 2), in vendita a 180€ (prezzo non ufficiale, visto che usciranno probabilmente nel 2020).

Conclusioni

I Pixel meritano di essere acquistati? Personalmente ritengo che il prezzo sia ancora molto elevato, la scheda tecnica è buona (anche se la concorrenza offre già lettore d'impronta sotto lo schermo e display più evoluti), il design è cambiato pochissimo rispetto al precedente modello Pixel 3 (quindi se abbiamo già un Pixel 3 non ha senso cambiare), la fotocamera è eccezionale anche grazie alle ottimizzazioni dell'app Fotocamera. Proprio quest'ultimo punto ci fa capire che il software, l'Android puro e senza mutazioni, sia il vero punto di forza del Pixel 4, non essendoci attualmente un telefono Android che sia nettamente migliore degli altri.
Se siamo degli sviluppatori di app, i Pixel sono il punto di riferimento per provare le app programmate. Se siamo degli utenti casuali che vogliono provare un telefono di fascia alta, possiamo puntare su altri telefoni senza rimpianti, come abbiamo potuto vedere nelle nostre guide su I telefoni Android più potenti e migliori del momento e Migliori smartphone con schermo grande (6 pollici o superiori).

Se poi vogliamo unire risparmio e qualità, l'unico modo per riuscirci è puntare su uno smartphone cinese di ottima fattura, come quelli consigliati nella guida alle Migliori Marche Cinesi di Smartphone.

Posta un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail. Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento). Selezionare su "Inviami notifiche" per ricevere via email le risposte Info sulla Privacy