Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Modi di usare il Cloud per musica, video, foto e file vari

Aggiornato il:

Come usare i servizi di archiviazione cloud in modo da sfruttarne le migliori funzioni per ogni scopi specifici

Servizi cloud Molte aziende offrono account gratuiti per i loro Cloud Storage, ossia spazi virtuali su Internet in cui salvare file e dati del computer in modo da poterli avere a disposizione, online, da qualsiasi dispositivo, PC e cellulare. Abbiamo già visto insieme i migliori servizi cloud storage a confronto e abbiamo notato come, sommando gli storage offerto dai vari programmi, si possa aumentare lo spazio dei servizi Cloud al massimo gratuitamente fino a 100 GB o più.
Purtroppo, non c'è modo di consolidare tutto quello spazio di archiviazione in un unico account (anche se è possibile utilizzare servizi per unificare i cloud storage gestendo lo spazio da un unico programma), quindi, il modo migliore per usare questi servizi è quello di separare i tipi di file memorizzati sfruttando i punti di forza di ciascuno di essi.
In questa guida vi mostreremo i modi migliori di usare i servizi cloud per salvare la musica, i video, le foto, i documenti e i file più grandi, per averli a disposizione su PC e cellulare.

Salvare i file sul cloud per backup

Come servizio da utilizzare per salvare i file, dovremo scegliere quello con il maggior spazio disponibile e che offra un client di gestione più comodo.
Chi usa Windows 10 dispone già del client di OneDrive integrato nel sistema: dovremo solamente effettuare l'accesso con l'account Microsoft, così da poter avere sempre uno spazio online dove salvare i propri file importanti. Come prima alternativa possiamo usare Google Cloud Drive, ma lo spazio non è molto elevato ed è in condivisione con altri servizi Google (15 GB finiscono velocemente). Dropbox è ottimo, vince sugli altri per il numero di applicazioni e di utilizzi diversi che si possono fare di Dropbox, ma l'account gratuito non offre molto spazio.
Se necessitiamo di maggiore spazio, vi consigliamo di prendere in esame il servizio offerto da MEGA, che permette di salvare fino a 50 GB di file nel proprio cloud personale.
Mega

Utilizzando questo servizio potremo salvare una grande quantità di file, con la possibilità di effettuare velocemente un upgrade di spazio, sottoscrivendo un abbonamento a prezzi davvero irrisori (5€ per 200 GB e 10€ per 1TB di spazio!).

Sincronizzazione tra computer nella stessa rete LAN

Sappiamo che i PC possono condividere le cartelle in rete LAN, ma se desideriamo ottenere una sincronizzazione efficace tra tutte le cartelle condivise presenti in LAN, possiamo utilizzare il programma gratuito FreeFileSync.
FreeFileSync

Utilizzando la sua interfaccia a doppia finestra potremo sincronizzare una o più cartelle da un dispositivo all'altro, utilizzando la sincronizzazione anche verso i servizi di cloud più famosi e qualsiasi altro tipo di server FTP o WebDAV. Potremo creare una sincronizzazione a specchio oppure salvare solo i nuovi file, così da mantenere sempre un backup dei vecchi file (che non verranno cancellati).
Oltre ai comandi manuali possiamo creare delle sincronizzazioni automatiche, che agiranno in automatico ogni volta che avviamo il computer.

Sincronizzare la musica

Per sincronizzare la musica il miglior servizio che consigliamo di utilizzare è Google Play Music, che permette di caricare nel cloud fino a 50.000 brani.
Play Music

Usando questo servizio potremo caricare la nostra raccolta musicale sul cloud e riascoltarla da qualsiasi altro dispositivo (PC o smartphone) anche offline, scaricando di volta in volta i brani e gli album che vogliamo ascoltare). In un altro articolo vi abbiamo mostrato i migliori metodi per tenere la musica sincronizzata tra i PC, tutte alternative valide a Google Play Music (che rimane senza ombra di dubbio il miglior metodo).
E' anche interessante notare che tra le app Android di musica in streaming ci sono alcune applicazioni che permettono di sfruttare Dropbox o Google Drive come archivi online per ascoltare la musica.

Sincronizzare le foto, le immagini e i video

Dei servizi cloud per salvare foto da conservare online abbiamo già parlato, e tra tutti vince a mani basse Google Foto.
Google Foto

Con questo servizio (disponibile come app e come programma per PC) potremo salvare tutte le foto in maniera completamente automatica, sfruttando uno spazio online illimitato (l'app salverà le foto sul cloud ad una qualità predefinita). Oltre alle immagini e alle foto scattate, permette di salvare anche i video (che però occupano spazio su Drive) e di scegliere anche qualsiasi altra cartella contenente immagini, così da sincronizzare anche altri tipi di contenuti (per esempio gli screenshot o le foto condivise su WhatsApp).

Sincronizzare le cartelle tra PC anche lontani (da remoto)

Se possediamo più PC in diverse zone o addirittura in diverse città, possiamo tenere una cartella sempre sincronizzata sfruttando il servizio P2P di Syncthing.
Syncthing

Configurando a dovere questo potente programma potremo creare i nostro spazio cloud personale, riservando i file ad un server sempre connesso alla nostra rete e su cui possiamo sincronizzare qualsiasi tipo di file e cartella. Oltre che con un server centrale, Syncthing permette di sincronizzare anche le cartelle tra due diversi PC, è sufficiente configurare entrambi per poter ricevere e inviare i file (con il codice ID fornito dal programma stesso).
Attualmente è una delle migliori soluzioni per poter sincronizzare file e cartelle tra dispositivi diversi senza per forza appoggiarsi ad un servizio cloud esterno (che potrebbe avere sempre problemi legati alla privacy e alla gestione dello spazio).

Conclusioni

In conclusione, tutti questi servizi e i programmi che vi abbiamo segnalato permettono di raggiungere lo stesso scopo: fornire uno spazio di archiviazione online per conservare ogni genere di file, con funzioni di sincronizzazione e di condivisione. Se non ci fidiamo molto dei siti di cloud, possiamo anche allestire il nostro servizio cloud personale e sicuro, sincronizzando le cartelle e i file con l'ausilio di un server dati sempre connesso oppure sincronizzando tutti i PC connessi tramite il servizio Syncthing (il migliore, perché gratuito e open source).
Non è necessario utilizzarli tutti insieme, ma in base allo spazio che si ha a disposizione e alle esigenze specifiche è possibile creare varie combinazioni sfruttandone più di uno per ogni specifico scopo.

In un'altra guida vi abbiamo mostrato come Sincronizzare i file tra i vari servizi Cloud per raddoppiarli. Se invece teniamo particolarmente alla sicurezza dei file e delle cartelle custodite nei cloud, vi raccomandiamo di leggere la nostra guida sui modi per crittografare i file caricati nei cloud storage.

Posta un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail. Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento). Selezionare su "Inviami notifiche" per ricevere via email le risposte Info sulla Privacy