Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows 10 Rete iPhone Android Whatsapp Facebook Giochi

Modifica Funzioni della barra applicazioni di Windows 10 e 7

Aggiornato il:
modificare barra applicazioni A partire da XP, passando per Windows 7 ed arrivando a Windows 10, la barra delle applicazioni, che in inglese è chiamata Taskbar, sempre rimasta il tratto distintivo del sistema Windows, con i pulsanti per aprire e chiudere le finestre, l'area di notifica ed il pulsante Start per vedere la lista di programmi e applicazioni.

Per modificare il taskbar Windows si deve cliccare col tasto destro sul pulsante dello Start ed accedere alle proprietà.
Le opzioni però sono davvero poche quindi, per avere una maggiore possibilità di scegliere come deve funzionare questa barra delle applicazioni, si può utilizzare un piccolissimo tool portatile, che non richiede installazione, gratuito e che si può installare su Windows 7 e Windows 10 a 32 bit o a 64 bit.

LEGGI ACNHE: Personalizzare la barra delle applicazioni di Windows in 10 modi

7 Taskbar Tweaker offre diverse opzioni per modificare le funzioni della barra della applicazioni di Windows 7.
Quando lo si avvia, dopo aver estratto il file .rar scaricato dal sito dello sviluppatore, si apre subito il menu di configurazione che riassume, in un'unica piccola schermata, tutto quello che si può fare.
Anche se è in inglese è abbastanza intuitivo capire cosa si può cambiare e, partendo dall'alto, abbiamo:

1) Premendo il tasto destro del mouse su una icona della barra, di default, appare un menu di avvio con opzioni specifiche (la jumplist).
Si può scegliere di visualizzare invece il classico menu contestuale tasto destro che appare cliccando su qualsiasi icona di Windows.

2) Premendo la rotella in mezzo su una icona si può scegliere se aprire una nuova sessione del programma oppure si può fare in modo che, nel caso esso sia aperto, si chiuda, si minimizzi oppure lo si riporti in primo piano.

3) Nella seconda riga ci sono le opzioni per raggruppare e combinare le varie icone relative alla stessa applicazione.
Interessante la possibilità di poter scombinare raggruppamenti al passaggio del mouse (mouse hover).

4) Si può finalmente disabilitare l'inutile anteprima di una finestra al passaggio del mouse.

5) Dropping significa decidere cosa avviene se si trascina l'icona di un programma sulla barra applicazioni: lo si può fissare (pinned) oppure si può decidere di aprire i file trascinandoli sull'icona fissata sulla barra di uno specifico programma.
Questa funzione diventa particolarmente utile se si tende a lavorare con diversi programmi su file dello stesso tipo.

6) Cliccando col tasto destro sullo spazio vuoto della barra si può aprire un menu contestuale ma si può anche scegliere di aprire direttamente il task manager, di mostrare il desktop oppure di mostrare la schermata del CTRL-ALt-Tab.
Le stesse opzioni sono disponibili per la rotella centrale del mouse.

7) Si possono fare più piccole le icone dei programmi fissati sulla taskbar.

Se questo tool piacesse, lo si può impostare, dal menu Settings, con avvio automatico all'accensione del computer.
Il consumo di risorse e di memoria è veramente ridotto al minimo quindi non ci saranno problemi di performance.

Infine, con Taskbar Labels è possibile aggiungere le etichette accanto le icone dei programmi fissati nella barra applicazioni per avvio veloce.

Sempre in riferimento all'avvio veloce di programmi dalla barra applicazioni, consiglio la lettura dell'articolo su come aprire file, link e cartelle con le jumplist personalizzate.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail. Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento). Selezionare su "Inviami notifiche" per ricevere via email le risposte
Info sulla Privacy