Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Whatsapp Facebook Immagini Giochi

Personalizzare la schermata di blocco in Windows 10

Aggiornato il:
Come personalizzare la schermata di blocco e la schermata di accesso in Windows 10: sfondo, notifiche e informazioni
La schermata di blocco di Windows 10 è piuttosto particolare e merita un certo approfondimento.
Non solo, infatti, Windows 10 permette di accedere a certe informazioni e funzioni direttamente dalla schermata di blocco schermo, ma è anche possibile personalizzare il suo aspetto e decidere se e quando farla apparire.
In questo articolo, quindi, dobbiamo parlare di come personalizzare la schermata di blocco schermo su un PC Windows 10 lasciando poi anche spazio per capire come configurare il timeout dello schermo, che in Windows 10 è tutto automatico e governato da diverse opzioni (in modo anche confusionale).

Il blocco schermo di Windows 10 è formato da due schermate, una è la schermata di blocco che mostra data e orologio, l'altra invece è chiamata schermata di accesso in cui è possibile inserire il PIN o la password di accesso.
Un po' come avviene sugli smartphone, si può quindi toccare o cliccare sulla prima schermata per raggiungere quella in cui scrivere il codice che sblocca lo schermo e permette di accedere al computer.

La schermata di blocco, quella con l'orologio grande, è carina da vedere e può risultare comoda anche come screensaver, in modo da visualizzare l'ora sullo schermo quando il PC non è in uso.
Di questa schermata è possibile scegliere lo sfondo, che può cambiare automaticamente oppure contenere messaggi da Microsoft.
Per cambiare questa impostazione si deve andare in Impostazioni > Personalizzazione > Schermata di blocco.
Da questa sezione di opzioni si può trovare il controllo per lo Sfondo e cambiare dall'impostazione predefinita dei Contenuti in evidenza di Windows a un'immagine statica o una presentazione slideshow di immagini.
La prima opzione, quella predefinita, è sicuramente la più varia e la più attraente, a patto che si accettino anche di visualizzare le pubblicità per giochi e app promosse da Microsoft.
Se non piace, conviene lasciare un'immagine statica oppure selezionare una cartella di foto da usare nella Presentazione, in modo da cambiare lo sfondo automaticamente.
Quando si usa un'immagine o una presentazione come sfondo della schermata di blocco, si dovrà anche disattivare, in basso, l'opzione "visualizza informazioni e suggerimenti sulla schermata di blocco" per disattivare ogni pubblicità da Microsoft.

Per impostazione predefinita, la stessa immagine di sfondo della schermata di blocco viene visualizzata anche nella schermata di accesso.
Se si preferisce utilizzare uno sfondo colorato senza immagini per la schermata di accesso si deve disattivare l'opzione "Mostra l'immagine di sfondo della schermata di blocco nello schermo di accesso".

Sempre rimanendo in questa sezione di Impostazioni di Windows 10, si può scegliere di visualizzare sulla schermata di blocco le notifiche per alcune applicazioni installate.
Per esempio, è possibile vedere la situazione meteo oppure gli ultimi messaggi ricevuti sull'app Posta di Windows.
Windows consente a una singola app di mostrare informazioni sullo "stato in dettaglio" sulla schermata di blocco e poi ad altre sette app di mostrare informazioni sul "riepilogo dello stato".
Ad esempio si può usare lo stato in dettaglio dell'app Meteo per vedere informazioni sul tempo mentre per l'app Posta si può solo vedere se ci sono nuove email da leggere.
Se non si usano le applicazioni di Windows 10, si può anche scegliere "Nessuno" nella selezione delle app da visualizzare sul blocco schermo.

Windows 10 normalmente consente anche di interagire con l'assistente vocale Cortana sulla schermata di blocco.
Per controllare se Cortana è disponibile nella schermata di blocco, si deve prima attivare Cortana e poi nelle opzioni di Cortana controllare che sia attiva quella per utilizzare l'assistente vocale anche con lo schermo bloccato.
Si potrà quindi dire Hey Cortana in qualsiasi momento per interagire col computer e sapere, ad esempio, quali appuntamenti abbiamo o quali messaggi abbiamo ricevuto, parlando a voce col PC anche se è bloccato.

Se la schermata di blocco non piacesse o fosse ritenuta superflua (perchè c'è già la schermata di accesso che di fatto è la stessa cosa anche se non visualizza l'ora e le informazioni delle app), allora può essere disattivata.
Questa operazione è piuttosto laboriosa e può essere fatta seguendo la guida per disattivare la schermata di blocco in Windows 10 già scritta qualche tempo fa.

Volendo è anche possibile aggiungere un messaggio alla schermata di blocco di Windows.

Per finire, come spiegato nella guida per fare l'accesso automatico su Windows 10 e login senza password, si può fare in modo che, quando si accende il computer, non si debba passare per la schermata di blocco e di accesso.

A margine di questo articolo bisogna anche parlare di quando lo schermo si disattiva da solo e si spegne, cosa che in Windows 10 avviene automaticamente quando lo schermo è bloccato.
Cambiare questo comportamento curioso non è possibile richiede di applicare un trucco nascosto andare alla guida su come cambiare il Timeout blocco e spegnimento schermo in Windows 10

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)