Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Whatsapp Facebook Immagini Giochi

Meglio un PC personalizzato o uno già pronto e assemblato?

Ultimo aggiornamento:
Vantaggi e svantaggi nel confronto tra l'acquisto di un PC personalizzato e da montare ed un PC pronto pre-assemblato e completo
meglio pc pronto o a pezzi Un vecchio dibattito informatico è quello che vede da una parte i sostenitori dei PC desktop pre-assemblati, quelli che si comprano già completi di tutto e pronti all'uso, mentre dall'altra parte quelli che i computer se li fanno da soli, montando i vari pezzi comprati separatamente.
Ovviamente entrambi i metodi possono portare a comprare un prodotto soddisfacente, anche se con molti vantaggi o svantaggi a seconda del lato in cui si guarda.
In questo articolo andiamo a vedere perchè sarebbe generalmente meglio comprare un PC desktop personalizzato rispetto uno pre-assemblato e pronto, anche se non sempre questo è vero.
Sono esclusi da questo discorso i portatili, se sono comprati per essere portati in giro o per avere meno ingombro (altrimenti rientrano comunque nel discorso).

LEGGI ANCHE: Meglio prendere un PC fisso o un portatile?

Il vantaggio principale nel comprare un computer pronto e non personalizzato è, sia quello di risparmiare tempo nell'acquisto e nella fase di scelta dei vari componenti, sia quello di risparmiare soldi.
Chi non è troppo esperto di informatica potrebbe non avere idea di cosa significhi avere RAM DDR3 o DDR4, Hard disk o SSD, Scheda video Intel o NVidia, Processore i5 o i7 e potrebbe basare la sua scelta semplicemente sul prezzo e sulla marca.
Chi ha solo bisogno di un computer per navigare in internet, scrivere su Word o vedere video, non avendo particolari necessità hardware, potrà scegliere un computer o un altro anche solo in base all'estetica che piace di più.
Per esempio, basta aprire Amazon per trovare tanti modelli di PC Desktop in vendita con prezzi dai 200 ai 500 Euro.
Come si noterà, il più venduto è un PC assemblato con 8 GB di RAM e Hard disk da 1 Terabyte e Windows 10 64 bit già installato, che costa appena 220 Euro.

Oltre a costare relativamente poco, i PC preinstallati hanno anche la loro garanzia, che significa che, in caso di un problema su qualsiasi componente hardware interno, è possibile farlo riparare, in teoria, gratuitamente.
Certamente c'è anche da dire che sfruttare la garanzia su un PC è sempre piuttosto complicato, perchè occorre spedirlo al produttore che può tenerselo anche un paio di mesi, ma può dare comunque un minimo di tranquillità a chi è meno esperto.
Sui PC preinstallati può esserci, però, anche incluso un supporto tecnico sotto forma di guide online e forum specializzati (anche se spesso in lingua inglese).

Ovviamente, a fronte di questo risparmio economico e facilità di acquisto, il problema con i PC pre-assemblati e pronti è la loro qualità che può essere assolutamente non all'altezza.
I PC preinstallati hanno, quasi sempre, almeno un componente hardware di scarso livello che tira giù le prestazioni di tutti gli altri.
Ecco quindi che su un PC desktop pre-assemblato la scheda video sarà di bassissimo livello e quasi sempre sarà equipaggiato con un hard disk lento invece di un'unità SSD veloce.
Abbiamo detto che se l'obiettivo è avere un computer solo per navigare su internet, può andare bene tutto, ma cosa succede se si volesse fare qualcosa in più?

Un altro possibile difetto dei PC preassemblati è che sono più difficili da modificare e aggiornare.
Aggiungere nuova RAM o un disco su un PC preparato dal venditore può essere impossibile o comunque molto difficile oppure può invalidare la garanzia.
L'aggiunta di hardware su questo tipo di PC potrebbe sovraccaricare l'alimentatore, che è un altro componente spesso di cattiva qualità o con capacità appena sufficiente per l'hardware montato.

Il vantaggio di un PC personalizzato è quello di poter scegliere i vari pezzi con libertà, acquistando il meglio del momento per ogni categoria di prezzo, senza andare su pezzi vecchi e quasi fuori produzione.
Si può quindi costruirsi un PC perfetto comprando i pezzi su Amazon o altri negozi online, sfruttando promozioni e occasioni di ogni tipo.
Questa flessibilità permette di sostituire o aggiungere parti nuove nel tempo e, quindi, non per forza comprare il top subito.
Per esempio, io ho un computer di 10 anni fa a cui ho cambiato nel tempo quasi tutti i pezzi, tranne scheda madre (Che è il corpo del computer) e processore (perchè nessun nuovo processore è compatibile con una scheda madre cosi vecchia).
Comprando una scheda video di livello, ho potuto comunque avviare programmi pesanti di grafica e giocare a qualche videogioco di ultima generazione, senza alcun problema di prestazioni.

Con i PC personalizzati, se parliamo di parità di prestazioni, si spende sicuramente meno, anche se poi dipende da quale tipo di configurazione si preferisce.
Si può quindi assemblare un PC di medio livello con solo 300 Euro, comprare pezzi per un PC assemblato di ottimo livello da 600 Euro oppure è anche possibile avere il PC più potente con i componenti migliori, se non si hanno limiti di spesa.

Come visto nella guida per assemblare i pezzi di un PC, non è più complicato di montare un mobile Ikea, l'importante è avere sempre in mano le istruzioni e conoscere cosa c'è dentro un computer.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)