Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Whatsapp Facebook Immagini Giochi

In caso di bassa velocità internet con TIM, Infostrada, Fastweb e gli altri

Ultimo aggiornamento:
Configurazioni e impostazioni da modificare se la velovità internet è bassa e non è colpa dell'operatore ADSL Fastweb, Telecom, Infostrada o altri
velcità internet bassa Per stabilire se la velocità di internet è bassa davvero e non sia solo una sensazione di connessione lenta, è importante, prima di tutto, fare una verifica sulla propria connessione dal PC di casa.
Abbiamo visto come fare questo in due articoli simili, uno che spiega come fare un test di velocità sull'ADSL e l'altro per capire come fare la verifica della reale velocita di connessione internet.

Dopo aver fatto i vari test e verifiche, si potranno confrontare i valori rilevati con quelli che erano promessi nel contratto sottoscritto con il nostro provider internet: TIM, Fastweb, Infostrada, Vodafone o altri.
La prima cosa che viene da fare, nel caso si riscontrasse una velocità internet bassa è quella di chiamare il call center e chiedere assistenza tecnica.
I tecnici potranno quindi verificare se c'è qualche problema nella linea e provvederanno a risolverlo, ma non potranno intervenire sulla configurazione del nostro computer, che la maggior parte delle volte è il responsabile di una scadente velocità di internet.

Qualsiasi sia la connessione ADSL che abbiamo a casa, sia essa con TIM, Fastweb, Infostrada o altri operatori, se c'è un problema di lentezza che non dipende dalla linea, è necessario sistemare le seguenti configurazioni e impostazioni.

1) Terminare i programmi che usano la rete internet
Se internet sembra lento può darsi che la banda disponibile sia occupata da un programma.
Per liberare la connessione Internet dai programmi ad alta intensità di traffico conviene fare due cose:
- Fare una scansione antimalware con Malwarebytes;
- Chiudere tutti i programmi che scaricano dati da internet come i client Torrent o Emule.
Nel dubbio, si possono usare alcuni strumenti gratuiti per trovare quali programmi usano internet.
Vale anche la pena controllare l'avvio automatico dei programmi.

2) Ottimizzare le impostazioni della connessione wifi.
La connessione wifi, senza fili, può soffrire di interferenze se non è opportunamente configurata e se il router non è posizionato nel modo giusto.
Per quanto riguarda il primo problema si può risolvere in due modi: evitare le interferenze wifi usando le reti 5GHz oppure, se si deve usare una rete normale 2.4 GHz, collegarsi al canale wifi migliore modificando un'impostazione sul router.
Per quanto riguarda il secondo problema, invece, è opportuno spostare il router in una posizione migliore, possibilmente lontano da forni a microonde o altre fonti di radiazioni, lontano dai muri e non chiuso dentro un armadio.
Per avere più istruzioni e consigli su come configurare il wifi, rimando alla guida che spiega cosa rallenta la velocità di rete (wifi o cablata) e la connessione internet ed anche a quella più specifica sul perchè il wifi è lento e come risolvere.

NOTA: Considerare l'opzione, se vecchio, di cambiare modem/router e comprare un nuovo router wifi.

3) Modificare i server DNS
Il DNS è un parametro importante di rete a cui non si è vincolati.
Non si è obbligati, cioè, a usare i server DNS di TIM, Fastweb o Infostrada, ma si possono anche usare i server DNS di società esterne come i DNS Google, OpenDNS o altri.
Il server DNS è un computer che sta da qualche parte in Italia, negli USA o in altre parti del mondo a cui ci si collega ogni volta che si naviga su internet, perchè contiene una lista che può essere descritta come la rubrica mondiale dei siti internet.
Per avere una connessione internet veloce è importante, quindi, che il collegamento a questo server sia più rapido possibile.
Nella guida su come cambiare DNS su PC, Mac e sul router in modo veloce.

4) Ottimizzare il sistema operativo.
Anche se questo tipo di configurazioni, di solito, non migliorano la velocità di internet se questa è bassa, è possibile comunque aumentare la velocità massima dei download e ottenere una rete più ottimizzata facendo alcune modifiche interne a Windows.
In particolare, si può velocizzare la connessione internet con 5 trucchi Windows.
Se non si vuol mettere mano a chiavi di registro e comandi particolari, è possibile anche utilizzare programmi automatici per ottimizzare internet come IOBit Advanced Systemcare o l'acceleratore internet ADSL.

Considerazioni finali:
Se si vuol investigare sulla velocità della propria rete internet è necessario ottenere tutte le informazioni sulla connessione che sono descritte all'interno della pagina principale del router.
Se possibile, quindi, accedere al router (di solito basta aprire l'indirizzo 192.168.1.1 sul browser) e cercare la scheda di informazioni della rete o quella delle statistiche.
Sull'interfaccia di alcuni router, questa scheda è la prima che si può leggere, in altri come il Technicolor Fastweb bisogna andare in Connessione a banda larga > Connessione DSL > dettagli.

LEGGI ANCHE: Configurare il modem per connessioni TIM, Fastweb, Infostrada, Tiscali

La rete è descritta in base ad alcuni valori tra cui due il cui significato è importante:

1) Attenuazione Linea (dB), ci dice quanto è distante la centrale telefonica che ci fornisce la connessione internet dalla nostra casa.
50 dB può essere considerato il minimo accettabile, sopra questo valore la velocità di internet bassa diventa normale.

2) Margine SN è un valore importante che influenza la stabilità della rete (differenza tra SNR (Signal-to-Noise Ratio) corrente e SNR necessario per avere una certa velocità).
Se questo margine è basso, inferiore al valore 12 dB, allora ecco spiegate le disconnessioni frequenti.

3) Capacità della linea o Larghezza di banda o Velocità di sincronizzazione ci dice la velocità massima raggiungibile.

In base a questi valori, come visto nella guida su come risolvere problemi di connessione lenta a internet, è possibile calcolare la velocità massima che si ottiene dal gestore della linea telefonica e fare quindi i dovuti interventi, chiamando l'assistenza tecnica o cambiando gestore.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)