Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Whatsapp Facebook Immagini Giochi

Come velocizzare il PC al massimo

Ultimo aggiornamento:
Tutto quello che si può fare per velocizzare il PC Windows al massimo delle sue possibilità con ottimizzazione, manutenzione e aggiornamenti hardware
velocizzare pc Ogni computer, inteso come insieme di programmi e configurazioni, si può ottimizzare in modo che sia più veloce o che, almeno, non soffra di rallentamenti improvvisi.
Per velocizzare il PC al massimo è necessario, prima di tutto, configurare il sistema operativo in modo da disattivare le funzioni non utili e superflue e modificando le impostazioni in modo da rendere il sistema più leggero.
In secondo luogo è importante eseguire le attività di manutenzione di base, quelle che sono necessarie per ripulire il PC da file inutili e tenerlo libero da programmi spazzatura che non fanno altro che rallentare tutte le operazioni occupando memoria preziosa.

Ovviamente tutto il discorso di velocizzare il PC dipende anche dalla macchina che si sta utilizzando, perchè se questa fosse vecchia e molto lenta, non ci si può aspettare di fare miracoli mentre, di converso, se si ha un PC di ultima generazione potente e veloce, qualsiasi ottimizzazione può avere un'efficacia così poco influente da essere anche superfluo fare.

1) Ottimizzare il sistema
Per quanto riguarda le ottimizzazioni da fare sul sistema in uso, abbiamo già spiegato in altri articoli quali sono le operazioni da fare.
Parlando di PC Windows posso richiamare le guide quali
- Velocizzare Windows 7
- Velocizzare Windows 8
- Velocizzare Windows 10
Dove viene sempre consigliato di disattivare gli effetti animati, di limitare il servizio di indicizzazione di Windows e di configurare le opzioni del risparmio energetico in modo da non limitare le prestazioni.

2) Migliorare l'hardware
Velocizzare il PC dipende, comunque, da com'è costruito il computer, e, in particolare, da quanta RAM ha, dal tipo di processore interno e dal disco.
A tal proposito bisogna considerare due importanti fattori legati all'hardware del computer che possono essere migliorati per velocizzare il PC.

- Aggiungere RAM è possibile in quasi ogni computer desktop e portatile, costa abbastanza poco e dà un beneficio enorme.
La RAM è la memoria del computer ed un PC con poca memoria è sempre lento quando si apre più di uno o due programmi alla volta o più di 10 schede del browser.
La RAM è la parte più importante del computer ed oggi non si può proprio stare con un computer con meno di 4GB di RAM.
Abbiamo scritto un articolo a tal proposito, spiegando quanta RAM comprare, consigliando di arrivare almeno a 8 GB (anche se diventa necessario installare Windows a 64 bit).

- Cambiare hard disk e mettere al suo posto un'unità SSD è l'aggiornamento hardware migliore che si può fare su un computer.
La causa più frequente di lentezza per un computer sta nell'hard disk che, avendo un meccanismo meccanico, è più lento di qualsiasi memoria o processore.
L'hard disk è, quindi, un collo di bottiglia nella trasmissione di istruzioni e comandi ed è capace di rallentare le operazioni anche sui PC più moderni e con processore veloce.
Sappiamo bene qual è la differenza tra hard disk e SSD, quindi se si vuol velocizzare un computer, qualsiasi esso sia, occorre sostituire il disco hard disk con un SSD, cosa possibile su ogni PC desktop ed anche su alcuni portatili (mettendo l'SSD al posto del lettore DVD).

- Per quanto riguarda il processore, questo non si può cambiare così facilmente come fosse una memoria RAM o un disco.
In generale possiamo dire che se il PC è lento quando si utilizzano programmi di grafica avanzata e 3D, di montaggio video e videogiochi moderni, allora il problema sta nel processore.
Oggi il processore è veramente importante solo per chi gioca o chi ha bisogno di molta capacità di elaborazione per programmi particolari, ma non è decisivo per la velocità delle operazioni se si naviga su internet o si utilizza Word.
Per esempio, il mio PC funziona bene quasi per tutto, anche se c'è un processore molto datato, addirittura del 2010, AMD Athlon 2, che è l'unico pezzo che non ho mai cambiato (oltre alla scheda madre che è ininfluente nella velocità di un computer).

3) Ottimizzare l'uso di memoria, disco e processore tramite software di ottimizzazione automatici.
Per velocizzare il PC, prima delle attività di manutenzione, è possibile usare programmi che possano ottimizzare l'uso delle risorse sul computer.
In particolare abbiamo visto i migliori programmi automatici gratuiti per ottimizzare il PC in un altro articolo, come iObit Advanced System Care o Glary utilities.

Il miglior modo di ottimizzare l'uso di memoria RAM su un PC è, certamente, quello di evitare di occupare tutta la memoria RAM del PC e quindi rallentare le prestazioni è quello di controllare l'avvio automatico dei programmi e disinstallare i programmi non più utilizzati.

Abbiamo poi visto come ottimizzare l'uso del disco da parte dei programmi consigliando anche di fare, ogni tanto, un controllo errori sull'hard disk o scandisk.

Per ottimizzare l'uso del processore via software, invece, ci sono alcuni trucchi per evitare che la CPU sia usata al 100% rallentando il computer, grazie a programmi come Process Lasso, molto potente.

4) Manutenzione di Windows
Ovviamente qualsiasi computer sarà lento se Windows viene riempito di programmi inutile e pesanti che rimangono tutti in background, se diventa pieno di file spazzatura perchè non si disinstallano bene i programmi e, soprattutto, se il PC è pieno di adware se non virus e malware.
Le operazioni base di manutenzione del computer sono importanti per velocizzare il PC quando diventa lento ed anche per mantenere le prestazioni elevate nel tempo.
Per riprendere la guida su come fare la manutenzione del computer e mettere a posto Windows, vediamo quali sono le operazioni fondamentali:
- Aggiornare il PC e installare gli aggiornamenti di Windows, sempre, per avere tutte le patch di correzione.
- Disinstallare i programmi che non si utilizzano più.
- Gestire l'avvio automatico dei programmi
- Eliminare i file inutili, magari anche aiutandosi con un programma come Ccleaner, che è sempre utile a rintracciare e cancellare file obsoleti e temporanei.
- Deframmentare l’hard disk (da non fare se si utilizza un'unità SSD)
- Essere sicuri di non avere malware e virus eseguendo una scansione antimalware con Malwarebytes e rimuovere plugin o adware che rallentano il PC usando un programma come ADWCleaner.
Ovviamente sul computer deve essere sempre attivo un antivirus aggiornato.

5) Resettare Windows
Sia per velocizzare il PC nuovo appena comprato ma già installato e pieno di programmi inutili, sia per far tornare buone le prestazioni di un computer usato da tempo e diventato molto lento, può essere meglio resettare Windows e reimpostarlo per tornare alle impostazioni iniziali e rimuovere in un colpo solo tutti i programmi, mantenendo comunque i file personali.
In particolare, è molto facile fare il reset di Windows 10, dove c'è anche un'opzione alternativa per ripulire il PC da tutti i programmi.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
2 Commenti
  • helvalk76
    4/7/17

    Notebook HP del nov. 2013 aggiornato a Windows 10 (AMD A8/RAM 8GB/SSD Samsung850evo). Boot time portato a 15 sec , ma poi progressimamente aumentato -di suo- fino a 60/80 sec. (misurato con autorun organizer) nonostante io faccia regolarmente tutto quanto da lei suggerito per alleggerire il lavoro della CPU , e non abbia caricato nuovi programmi o software ( ho anche messo in manuale molti servizi non indispensabili). Visto che ,scansionato il notebook con RKill , Malwarebytes e SuperAntispyware non è risultato nulla di sospetto , mi chiedo se questa lentezza (solo in avvio , che per il resto tutto è OK )dipenda dagli aggiornamenti di windows defender (magari anche quelli -pesantini-di difesa anti Wannacry, Petya , e similari ), che scarico con regolarità non usando antivirus di terze parti , o da qualche particolarità di Creator Update .
    Una sua opinione in merito mi farebbe molto piacere . La ringrazio .

  • Claudio Pomes
    4/7/17

    L'unico motivo può essere un programma in avvio automatico