Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Whatsapp Facebook Immagini Giochi

Messaggi vocali Whatsapp, note audio e dettati a voce

Ultimo aggiornamento:
Differenza tra messaggi vocali di Whatsapp e messaggi dettati a voce e come trovare e cancellare le note vocali su Android
messaggi audio whatsapp Whatsapp dà la possibilità di inviare messaggi audio in modo semplice e veloce, usando il pulsante del microfono.
Questi messaggi audio possono quindi essere ascoltati da chi li riceve e sono comodissimi quando siamo in macchina o quando non possiamo scrivere a mano sulla tastiera.
I messaggi vocali di Whatsapp, però, occupano memoria sul telefono come file audio e poi non è detto che chi li riceve possa ascoltarli se si trova in un luogo dove non può alzare il volume del telefono.
Ecco allora la possibilità di dettare messaggi a voce, quindi facendo in modo che siano ricevuti come scritti con la tastiera.

Prima di tutto, quindi, parliamo dei messaggi audio di Whatsapp.
Mentre sappiamo bene come inviarli e come ascoltarli, quello che ci può interessare è sapere dove vengono salvati in modo da poterli recuperare o cancellare.
Le note audio WhatsApp, infatti, vengono salvate sul cellulare occupando spazio permanentemente, senza possibilità di poterle ascoltare senza Whatsapp o di cancellarle.
L'unico modo di rimuoverle è quello di usare un gestore di file per Android.
Usando, per esempio, Solid Explorer o ES Gestore file, la cartella da individuare per trovare tutti i messaggi vocali di Whatsapp è:
Whatsapp/Media/Whatsapp Voice Notes
In questa cartella si troveranno tante altre cartelle ognuna nominata con un numero, che è poi la data anno-mese in cui sono stati salvati i messaggi vocali.
All'interno di ciascuna di queste cartelle si trovano file .opus, che non si possono ascoltare come normali file audio.
L'unico modo di riconoscere quali sono queste note vocali è quello di controllare la data e poi andarle a beccare nelle chat in cui sono state ricevute.
Per fare pulizia e recuperare spazio su ogni smartphone Android è possibile eliminare tutte le cartelle dentro Whatsapp Voice Notes.

NOTA IMPORTANTE: Per chi fosse preoccupato della privacy dei messaggi vocali di Whatsapp, c'è un trucco che pochi conoscono.
Se si vuol ascoltare un messaggio vocale non in vivavoce, basta premere il tasto Play del messaggio e poi avvicinare il telefono all'orecchio come si farebbe quando si sta al telefono, immediatamente l'audio dell'altoparlante dello smartphone si disattiva e si potrà ascoltare il messaggio senza farlo sentire a tutti.

In alternativa si possono anche convertire i messaggi vocali di Whatsapp in testo da leggere.

Diversi dai messaggi vocali, sono i messaggi scritti dettati a voce.
In questo caso si scrive un messaggio come fosse digitato a mano dalla tastiera, anche se in realtà è stato creato vocalmente.
Sia su Android che su iPhone, si può dettare un messaggio a voce, aprire la tastiera come per scrivere e premere qui il tasto del microfono (non quindi il tasto del microfono di Whatsapp, ma quello della tastiera).
Basta quindi pronunciare il messaggio per dettarlo in WhatsApp e premere il tasto per Inviare.

Se, invece, non possiamo usare le mani perchè siamo in macchina, su iPhone si può dettare un messaggio a voce attivando i comandi vocali di Siri.
Chiamare quindi Siri dicendo "hey Siri", poi dire le parole Inviare messaggio WhatsApp, dire poi il nome del destinatario ed infine dettare il messaggio da scrivere e spedire.

Su Android, si può dettare un messaggio a Whatsapp usando il comando vocale Ok Google, che è simile a Siri.
Dopo l'attivazione di Ok Google, dire "invia messaggio whatsapp", poi nome del destinatario e messaggio da scrivere e inviare.

LEGGI ANCHE: Scrivere e inviare messaggi su Whatsapp in 11 modi

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)