Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Whatsapp Facebook Immagini Giochi

Il browser più sicuro: confronto tra Chrome, Firefox e gli altri

Ultimo aggiornamento:
Qual è il browser più sicuro e confronto per sicurezza e protezione tra Chrome, Firefox, Edge, Safari, Opera e Internet Explorer
quale browser più sicuro Il browser, ossia il programma per aprire siti internet, è l'applicazione del computer più esposta verso l'esterno.
Il browser web può essere visto come fosse una finestra da usare per guardare e uscire nel mondo e guardare verso l'esterno, che però può anche essere usata da ladri e delinquenti per entrare a casa nostra.
Per questo motivo il browser deve essere un programma molto forte in fatto di sicurezza, per impedire intrusioni non autorizzate dall'esterno.
Basta quindi capitare sul sito sbagliato o cliccare su un link dirottato per finire infettati da un qualche malware, che può rubare dati personali o spiare tutto quello che facciamo.
Prima ancora di ogni antivirus, quindi, il browser stesso deve avere la sua protezione interna contro le minacce più diffuse ed impedire i download di file infetti o l'esecuzione di script da remoto (dai siti visitati) che possano dirottare la navigazione.

Prendendo i browser più utilizzati nei test di sicurezza più recenti, sopratutto quelli della competizione tra hacker Pwn2Own (dove vince chi trova più vulnerabilità ancora non conosciute) e quelli del sito BrowserScope, possiamo fare un confronto sulla sicurezza tra Chrome, Firefox, Edge, Opera, Safari e Internet Explorer
BrowserScope è anche un tool online di benchmarking che fa una verifica sulla sicurezza del browser provando alcuni parametri e forzando quelli che sono gli attacchi più comuni presenti su internet.
Un altro test per verificare la sicurezza del browser è il browsercheck di Qualys che però usa un plugin da installare.
Carino il test per verificare se la configurazione del browser è unica di Panopticlick: più è unica, più è difficile da tracciare.

Volendo fare una breve sintesi dei vari risultati di test, in riferimento ai browser più utilizzati, possiamo oggi concludere che il browser più sicuro nel 2017 è Chrome.
Google Chrome sembra essere oggi la scelta migliore per la sicurezza, grazie al suo motore di rendering e, soprattutto, alla velocità con cui Google rilascia le patch per correggere le nuove vulnerabilità scoperte.
Firefox sembra molto più indietro da questo punto di vista e rimane hackerabile in diversi modi, almeno secondo le fonti riportate, ma Mozilla rimane comunque veloce a correggere le vulnerabilità.
Opera va bene, anche perchè basato sullo stesso motore di Chrome, così come è sicuro anche Safari di Apple, molto migliorato dal punto di vista sicurezza.
Microsoft Edge sembra invece avere alcuni problemi di sicurezza dovuti forse alla gioventù di questo browser.
Da dimenticare, invece, Internet Explorer, che ormai sembra troppo antiquato per sostenere un confronto di questo genere.

Andando più a fondo nello scoprire quale browser è più sicuro, scopriamo qualche dettaglio in più sul confronto tra Chrome, Firefox e gli altri.

1) Google Chrome rimane il browser con la miglior reputazione dal punto di vista sicurezza, soprattutto grazie alla sua funzione potente di sandbox, ossia la capacità di mantenere il browser in un ambiente isolato dal sistema.
Inoltre Chrome ha il blocco dei plugin quasi totale, evitando i pericoli derivanti dalle vulnerabilità dei plugin esterni come Flash, che è l'unico rimasto, ma che è integrato dentro Chrome.
La navigazione sicura di Chrome blocca i siti pericolosi in vari modi
Come già detto poi, Google è la società che risponde più velocemente quando vengono trovati problemi di sicurezza, rilasciando immediatamente le patch.
L'unico punto debole può essere rappresentato dalle applicazioni del Chrome Web Store e dalle estensioni di terze parti, che potrebbero sempre essere progettate in modo malevole.
Se Chrome si può comunque considerare un browser sicuro, il problema è nella gestione della privacy, che è una cosa diversa rispetto la sicurezza.
Inutile dire che Chrome è un mezzo importante per Google di raccolta di informazioni, anche se in modo anonimo.
In un altro articolo abbiamo parlato apposta delle impostazioni di Privacy in Chrome.

2) Mozilla Firefox ha perso un po' di reputazione negli ultimi anni in fatto di sicurezza, tanto che al concorso Pwn2Own del 2017 è stato messo fuori gara perchè ritenuto troppo facile da hackerare.
In sostanza, Mozilla non ha apportato, di recente, miglioramenti adeguati per la sicurezza del suo browser.
Uno dei più grandi difetti di Firefox è che non usa una sandbox per mantenere Internet separato dal sistema (ha una sandbox solo per i plugins).
Per Firefox sembrerebbe essere arrivato il momento di una svolta se non vuole perdere completamente il suo futuro, anche se per ora è ancora considerato affidabile.
Il punto di forza di Firefox è la sua privacy, con Mozilla che raccoglie solo pochi dati sulla navigazione degli utenti e non li vende per scopi pubblicitari.
Firefox, inoltre, è completamente open source, che è una caratteristica sempre gradita e unica tra i browser più popolari, e significa che chiunque può aprire il suo codice sorgente e assicurarsi per conto suo che non c'è nessun problema all'interno.
In un altro articolo, le opzioni per la sicurezza e la privacy di Firefox.

3) Opera è stato rivoluzionato negli ultimi anni rispetto le sue origini, diventando un browser basato su Chrome, che gli garantisce piena sicurezza dell'architettura.
Inoltre Opera viene aggiornato con lo stesso ritmo di Chrome, senza mai rimanere indietro nella correzione delle vulnerabilità.
Opera è anche molto sicuro perchè viene usato da poche persone, rimanendo quindi nell'ombra dall'attività degli hacker che preferiscono concentrare gli sforzi verso i programmi più diffusi.
Tutto sommato, grazie all'introduzione di strumenti come la VPN di Opera ed il supporto per le estensioni Chrome, è un browser da consigliare per chi ci tiene non solo alla sicurezza del browser, ma anche alla privacy dei dati di navigazione.

4) Microsoft Edge, disponibile solo su Windows 10 dove ha sostituito Internet Explorer come browser predefinito, è un browser completamente nuovo e diverso dagli altri, velocissimo anche se un po' limitato nelle sue funzioni.
Edge utilizza una sandbox per isolare Internet dal sistema operativo e rende più difficili i tentativi di intrusione.
Nell'ultimo concorso Pwn2Own del 2017 è andato molto male, forse perchè ancora giovane e perchè, essendo basato su Internet Explorer, soffre di alcune delle stesse vulnerabilità.
Per quanto riguarda la privacy, Edge ha lo stesso problema che c'è con Internet Explorer, ossia il fatto che è completamente closed source e costruito da Microsoft che sicuramente raccoglie i dati di navigazione.

5) Safari, il browser dei Mac (Safari su Windows non esiste più da anni), funziona bene ed è ben protetto contro gli attacchi.
Il problema per Safari non è il fatto che si tratta dell'unico browser popolare a utilizzare il motore WebKit che su Chrome è stato abbandonato qualche anno fa, ma il fatto di essere anch'esso closed source e appartenente a una società che deve massimizzare i profitti.
Come Microsoft Edge e Chrome, non si può escludere che Apple utilizzi i loro dati raccolti per le sue ricerche di mercato.

6) Internet Explorer ormai sarebbe da non utilizzare più perchè quasi abbandonato da Microsoft, anche se l'ultima versione, la 11, viene ancora aggiornata con patch di sicurezza.

Per finire, per rinforzare la sicurezza di ogni browser, ci sono diverse estensioni che è possibile installare.
In particolare, tra le estensioni di sicurezza per Chrome e le estensioni per fare Firefox più sicuro, quelle a cui non bisognerebbe mai rinunciare sono almeno due:
- HTTPS Everywhere per aprire i siti sempre in https ed evitare ogni rischio di phishing.
- Password Alert per proteggere l'account Google e Gmail.
Da non dimenticare, infine, che i browser in versione 64 bit sono sempre più sicuri di quelli 32 bit.

LEGGI ANCHE: Quale browser è il migliore nel proteggere la privacy online

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
3 Commenti
  • rico
    26/4/17

    Ti do ragione se prendiamo i browser così come sono, appena scaricati.
    Sarebbe curioso rifare il test di sicurezza dopo aver installato estensioni o, meglio, aver messo mano "sotto il cofano" con about:config e chrome://flags.

  • .: DeST:.
    26/4/17

    il Pwn2Own non è una gara oggettiva ma una truffa ben organizzata, basta leggerne il regolamento per scoprire che praticamente viene premiato con mooolti più soldi chi trova falle in chrome e edge, di conseguenza gli altri browser vengono snobbati e di conseguenza le vulnerabilità vengono risolte solo su quelli che pagano di più

  • zebedes midnightfire
    26/8/17

    per me il migliore firefox e usi chrome e vai su uno dei siti che sono elencati da google come siti non attendibili,molti di questi siti sono sicuri ma per google non lo sono chissa perche?, per esempio su uno di questi siti che google ritiene non sicuri hanno una chat con webcam e microfono chrome ti blocca l'utilizo di webcam e microfono per motivi di sicurezza se usi altri broswer questo non succede solo con chrome succede questa cosa