Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Whatsapp Facebook Immagini Giochi

Whatsapp a pagamento? buoni sconto? i messaggi da non credere

Ultimo aggiornamento:
Le bufale che girano su Whatsapp da non inviare mai, come quelle di Whatsapp a pagamento e dei buoni sconto
truffe bufale whatsapp WhatsApp è la piattaforma di messaggi più popolare al mondo, viene usato proprio da tutti, ed è per questo che può diventare un facile strumento di diffusione di informazioni false, bufale e truffe clamorose.
Tra i messaggi più ridicoli ed anche più fastidiosi che è possibile ricevere quotidianamente, c'è sicuramente quello che ci avverte riguardo il fatto che Whatsapp diventerà a pagamento, che può essere una catena di Sant'Antonio oppure riportare link pericolosi di attivazione.
Diversa e ugualmente pericolosa, invece, è quella truffa che parla di buoni sconto ed offerte speciali provenienti da famosi negozi, con un link che sembra reale, ma che in realtà porta ad una pagina web fasulla creata apposta per raccogliere dati personali.

LEGGI ANCHE: Cosa è vero e cosa no su Facebook

La bufala del Whatsapp a pagamento, viene condivisa da molti che la inviano come messaggio ai loro contatti senza nemmeno leggerla, soprattutto perchè "non costa niente farlo e non si sa mai fosse vera".
In realtà, però, è così ridicola da far anche ridere ed è incredibile che dopo tanti anni dalla sua prima apparizione, ancora sia capace di girare.
L'ultimo messaggio di questo tipo che ho ricevuto, che può cambiare con qualche variazione in futuro recita in questo modo:

"Sabato mattina whatsapp diventerà a pagamento! Se hai almeno venti contatti manda questo messaggio a loro. Così risulterà che sei un utilizzatore assiduo e il tuo logo diventerà blu e resterà gratuito (ne hanno parlato al tg). Whatsapp costerà 0,01€ al messaggio. Mandalo a dieci persone.
"Salve, siamo Andy e Jonh, i direttori di whatsapp. Qualche mese fa vi abbiamo avvertito che da quest'estate whatsapp non sarebbe stato più gratuito; noi facciamo sempre ciò che diciamo, infatti, le comunichiamo che da oggi whatsapp avrá il costo di 1 euro al mese. Se vuole continuare ad utilizzare il suo account gratuitamente invii questo messaggio a 20 contatti nella sua rubrica, se lo farà, le arriverá un sms dal numero: 123#57 e le comunicheranno che whatsapp per LEI è gratis!!! GRAZIE.... e se non ci credete controllate voi stessi sul nostro sito (www.whatsapp.com). ARRIVEDERCI.
PS: quando lo farai la luce diventerà blu (se non lo manderai l'agenzia di whatsapp ti attiverà il costo ).
"

Questo messaggio è anche molto simile ad una bufala che parla di Facebook a pagamento, cosa che sicuramente non potrà mai avvenire.
Quello di Whatsapp, invece, potrebbe anche trarre in inganno, per il semplice fatto che il servizio di Whatsapp era, effettivamente, a pagamento su iPhone fino a un anno fa, prima dell'acquisizione di Facebook.
Oggi, invece, Whatsapp è gratis per tutti e lo sarà per sempre.
Inoltre basta leggere il messaggio per capire che c'è qualcosa di strano e non credibile.
Già nel momento in cui Andy e John sono i nomi dei fantomatici direttori di Whatsapp, dovrebbe suonare strano.
Inoltre che Whatsapp diventi gratis solo avviando una catena di Sant'Antonio, non dovrebbe essere credibile.
Per finire, Whatsapp non è un'agenzia e non esiste alcuna luce blu!

Ben più pericoloso è quel messaggio, per la verità meno diffuso e che personalmente non ho mai ricevuto, che dice che Whatsapp sarà gratis per sempre attivandolo cliccando un link che porta a scaricare una nuova applicazione.
In questo caso si tratta proprio di un virus, che se installato dall'utente è capace di rubare dati personali e mettere il telefono in pericolo da attacchi.

Truffe via Whatsapp che invece raggiungono moltissimo credito sono quelle dei buoni sconto da parte di importanti negozi come Decathlon, Zara ed altri, che si presentano con un messaggio tipo: "Guarda Decathlon sta regalando 150 buoni da € 200!! Ne mancano pochissimi", riportando anche il logo ufficiale ed un link che sembra richiamare il sito dell'azienda, come per esempio decathlon.com-gratis.co .
Come si può notare, il dominio che finisce con .co non centra nulla con Decathlon e rimanda ad una pagina fake a cui non bisogna assolutamente iscriversi.
Inoltre, per usufruire dell'offerta, viene richiesto di inviare il messaggio a 10 contatti, ed ecco perchè si diffonde velocemente.
In linea generale, nessuna offerta commerciale ufficiale può comparire su Whatsapp con un link in uscita e, comunque sia, bisogna sempre verificare che il link sia vero.
Quasi sempre, basterebbe anche solo controllare che il link ricevuto via Whatsapp inizi con https perchè se invece inizia con http è fasullo al 100%.

Per ogni messaggio sospetto, lo stesso sito di Whatsapp ci dice che è falso se:
- Il mittente dice sempre di essere affiliato con l'azienda o agenzia WhatsApp.
- Il contenuto del messaggio include istruzioni per inoltrare il messaggio e diffonderlo.
- Il messaggio afferma che c'è una punizione se non si seguono le sue istruzioni, come la sospensione dell'account oppure il fatto che Whatsapp diventi a pagamento.
- Se il messaggio contiene buoni sconto, premi o regali.
In questi casi, conviene ignorare il messaggio ed eliminarlo e poi bloccare il mittente oppure, se è un nostro amico, avvertirlo della bufala o della truffa sperando non ci sia già cascato.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
Un Commento
  • rico
    9/1/17

    Se Whatsapp tornasse a pagamento, sarebbe solo perchè FakeBook l'ha venduta. Fino ad allora, è una bufala.