Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Whatsapp Facebook Immagini Giochi

Far sapere dove siamo a persone fidate (App per Android)

Ultimo aggiornamento:
Nuova app Google Contatti Fidati per far sapere alle persone attendibili, famiglia o amici, dove siamo, in qualsiasi momento lo richiedono
app per far sapere dove siamo Da Google, è arrivata una nuova applicazione per smartphone Android che permette alle persone che riteniamo siano fidate e vicine a noi di sapere qual è la nostra ultima posizione, in modo da poterci rintracciare nel caso in cui dovessimo sparire o non essere reperibili.
Si tratta di un'app di tipo assistenziale e da usare nel caso di emergenza, ideale per tenere sotto controllo le persone anziane o con problemi, oppure anche per sapere dove sono i figli quando non si sa bene dove siano andati.
Può anche essere utile per chi va a fare escursioni, per chi esce molto spesso di notte ed anche per chi viaggia spesso, per sapere se sta bene anche se non risponde al telefono.
I contatti fidati possono essere membri della famiglia, genitori o coniuge oppure anche alcuni amici stretti a cui si dà il permesso di sapere dove siamo sulla base del servizio di localizzazione del nostro telefono.

L'app Contatti fidati di Google funziona in questo modo: la persona che è stata inserita nella lista dei contatti fidati può chiederci di controllare dove siamo in qualsiasi momento.
Sul nostro smartphone comparirà una notifica riguardo la richiesta di controllo e si potrà rispondere immediatamente per dire che stiamo bene e rifiutare la condivisione della posizione.
Se però non si risponde entro 5 minuti, allora la nostra posizione attuale sarà condivisa con l'altra persona e se il nostro cellulare non è connesso a internet, sarà condivisa l'ultima posizione rilevata prima che il cellulare sia stato messo offline.
Dopo aver installata l'app dei Contatti fidati, si può anche scegliere di condividere la posizione prima di ogni richiesta, con un singolo contatto o con tutti quelli che sono stati aggiunti alla lista delle persone attendibili.
Il permesso di guardare la nostra posizione rimane attivo per un periodo limitato di 24 ore e, comunque, si può disattivare in qualsiasi momento prima di questo periodo di tempo.
Come ogni app Google, anche questa dei Contatti Fidati è molto facile da configurare e basta solo seguire le schermate di configurazione guidata che compaiono al primo avvio per selezionare i contatti attendibili dalla rubrica.
A questi arriverà un'email che li avvisa della possibilità di usare questa applicazione per chiedere dove siamo.

Da notare, che per far funzionare questa app è necessario intanto attivare la condivisione della posizione sul telefono e poi lasciare attivata la cronologia delle posizioni.

Il problema con questa applicazione è, sicuramente, nel suo automatismo che va a condividere la nostra posizione se non si risponde alla richiesta dopo 5 minuti, che è un tempo troppo limitato.
Va bene che quella persona è il nostro contatto fidato, ma fosse questa mia madre o mia moglie potrei non essere così felice e così tranquillo di far sapere in ogni momento ed a richiesta dove sono.
In sostanza non so quante persone potrebbero decidere di utilizzarla in modo permanente, forse è buona per un uso occasionale, magari durante viaggi o trasferte, ma non durante il quotidiano.

LEGGI ANCHE: App per inviare la posizione dal cellulare o farsi seguire in tempo reale

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
2 Commenti
  • realista
    7/12/16

    con me non funzionerebbe...tengo sempre il gps disattivato per evitare battery drain e wakelocks causati da app che richiedonono in continuazione ( senza che lo sai) ad interrogare la posizione al sistema operativo.
    si risparmia batteria senza gps attivo e questi vogliono farcelo metter sempre attivo PER I FAMILIARI?

    dai... la verita è che GLI SERVE TRACCIARCI per cento altri servizi ...tipo google maps, il traffico, chi va in un negozio, la affluenza a cinema , centri commerciali, triliardi di metadati che google solo sa cosa ci può fare..... e a noi il "beneficio" di saper dove sono i nostri cari.

    per carità magari a mio padre lo attivo...lo ho sistemato con ulefone power ( 6000mah) quindi la batteria non è piu un problema per lui, idem mia madre tra poche settimane con xiaomi Max (4800mah) ma per le persone piu "avanzate" è una bestemmia lasciare il gps attivo....

  • Claudio Pomes
    7/12/16

    questo tipo di app non usa il GPS, non consuma batteria più del necessario