Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Come controllare le risorse di sistema su PC Windows in tempo reale

Ultimo aggiornamento:
Guida per controllare esattamente l'uso delle risorse del computer Windows usando il task manager e la scheda Prestazioni
controllo prestazioni windows Sia per i tecnici esperti che per gli amministratori di computer casalinghi, il Task Manager (chiamato in italiano "Gestione attività") è sempre stato il primo strumento di Windows più immediato da utilizzare per diagnosticare i problemi di prestazioni del computer.
Dal task manager è possibile trovare molteplici informazioni su come i programmi utilizzano le risorse di sistema, su quali processi sono attivi e sulle capacità del PC.
Mentre in Windows 7 il Task Manager ha informazioni più limitate, uno dei maggiori miglioramenti di Windows 10 e Windows 8.1 sta proprio nello strumento della Gestione attività che permette ora di guardare grafici dettagliati e tabelle per controllare esattamente l'uso delle risorse del computer da parte di Windows stesso e delle applicazioni.
Vediamo allora come leggere le informazioni della seconda scheda del task manager di Windows 10 e Windows 8.1, quella delle Prestazioni.
Questa guida può valere anche per Windows 7, anche se la scheda Prestazioni, che fornisce quasi le stesse informazioni, ha una grafica molto più brutta e meno comoda da controllare.

Tanto per cominciare, per aprire la scheda Prestazioni del Task Manager, premere insieme i tasti CTRL-Maiusc-Esc.
Se non è mai stato fatto, occorre premere, dalla finestra che si apre, Più dettagli per espandere la visualizzazione completa.
Cliccare quindi la scheda delle prestazioni per ammirare i grafici di utilizzo in tempo reale delle risorse di sistema.
Da questa finestra si possono controllare le quattro principali risorse di un computer: CPU, memoria, disco e Rete (Ethernet e Wifi).

1) Controllare l'uso della CPU.
La sezione CPU ci dice come sistema e programmi stanno usando le risorse disponibili del processore.
Il grafico mostra la percentuale di utilizzo negli ultimi 60 secondi.
Nell'angolo in alto a destra si può leggere il nome esatto del modello del processore, mentre in basso ci sono informazioni dettagliate sull'utilizzo attuale della CPU, la velocità, valori di cache, core e velocità di punta.
Si possono anche monitorare anche tutti i processori logici separatamente nel Task Manager e vedere un grafico per ogni core fisico del processore.
Per farlo, premere col tasto destro sul grafico e selezionare Cambia grafico in > Processori logici.
Sempre premendo il tasto destro del mouse sul grafico è possibile attivare l'opzione Mostra tempi del kernel, ossia come i cicli di CPU vengono utilizzati dal kernel, che è il cervello delle funzioni interne del sistema.
Il tempo del kernel è rappresentato dalla zona più scura del grafico.

2) Controllare l'utilizzo della memoria
Se monitorare l'uso della CPU è importante, fondamentale invece è il controllo della memoria RAM, che è la prima responsabile dei rallentamenti di un PC.
La sezione Memoria mostra due grafici, uno in alto per vedere la percentuale di memoria utilizzata negli ultimi 60 secondi, quello in basso invece mostra come la memoria viene allocata.
Spostando il mouse su uno dei grafici si vedranno alcuni dettagli su quello che significano.
In basso, invece, si possono leggere alcuni dati sulla memoria e, per la precisione:
- Memoria In uso: memoria attualmente utilizzata da programmi, driver o Windows stesso.
- Vincolata: memoria il cui contenuto deve essere scritto sul disco prima di poter essere utilizzata per altri scopi.
- Cache: memoria che contiene i dati memorizzati nella cache e codice che non è attualmente in uso.
- Disponibile: memoria che non è attualmente in uso.
- Pool di paging: uso di memoria virtuale (file di paging).
Si possono inoltre leggere informazioni sugli slot di memoria occupati e liberi, sulla velocità della RAM (se si usando diversi moduli di memoria, la velocità complessiva è limitata al modulo con velocità più bassa), la memoria riservata per l'hardware.

3) Utilizzo disco
Il disco, se è un hard disk meccanico, è la parte del computer più lenta e, di conseguenza, è importante controllare il suo uso con attenzione.
Il Task Manager ha una sezione separata di grafici per ogni disco interno ed esterno in modo da poterli monitorare separatamente.
Il primo disco elencato è sempre quello in cui si trova installato il sistema operativo Windows 10 o Windows 8.1.
Questa sezione permette di vedere come il disco viene usato negli ultimi 60 secondi e, in basso, quanto velocemente i dati sono trasferiti.
Sotto i grafici si trovano ulteriori informazioni, tra cui la percentuale di tempo in cui il disco è stato attivo, la velocità media con cui risponde alle richieste, la velocità media di lettura e scrittura e la capacità.

4) Controllo utilizzo della Rete
Nella scheda prestazioni ci sono sezioni separati per ogni scheda di rete, sia essa Ethernet o wifi.
Per ciascuna di esse è possibile vedere grafici sull'utilizzo della rete l'utilizzo totale nell'ultimo minuto, ossia i dati inviati e ricevuti dal computer.
In basso si possono leggere informazioni con aggiornamento in tempo reale sulla velocità in invio e ricezione e l'indirizzo IP assegnato al computer.
Per avere ancora più informazioni tecniche dettagliate, premere col tasto destro del mouse sul grafico e cliccare poi su Visualizza dettagli rete.

Per finire, è possibile avere una visualizzazione compatta di questa finestra cliccando su uno destro su una delle sezioni della colonna a sinistra e scegliendo la visualizzazione di riepilogo.
Per salvare i dati visualizzati durante il controllo di risorse di sistema, è possibile fare uno screenshot oppure cliccare col tasto destro del mouse su uno dei grafici e premendo poi su Copia.
Aprire quindi un programma di scrittura o un foglio di calcolo Excel e incollare i dati ritrovarseli ben formattati e ordinati in un documento.

Volendo ancora più informazioni su come il computer sta lavorando, è infine possibile cliccare sul tasto del Monitoraggio risorse.

Nota finale per il piccolo programma indicatore in tempo reale sullo stato del computer SysGauge, che offre una visualizzazione alternativa del monitoraggio risorse di Windows.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)