Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

10 strumenti più utili di Mappe Google

Pubblicato il: 7 ottobre 2016 Aggiornato il:
10 strumenti più utili che permettono di sfruttare al meglio le Mappe Google, sia sul sito che sulle app
mappe google al meglio Le Mappe Google non sono solo un atlante mondiale, uno stradario ed un navigatore satellitare, ma anche un vero e proprio strumento geografico utile a trovare qualsiasi posto ed anche a studiare posizioni, distanze, aree di interesse ed aree archeologiche.
I recenti aggiornamenti di Google Maps offrono un'esperienza visiva sempre più pulita e reale, migliorata dal punto di vista estetico non solo nella grafica e nei dettagli, ma anche negli strumenti di ricerca e localizzazione che sono molto più chiari di prima.
In questo articolo andiamo a scoprire 10 tra gli strumenti più utili di Mappe Google, quelli che bisogna conoscere in modo da poterli usare, in alcuni casi quotidianamente, in altri all'occorrenza quando si ha bisogno.

1) Ottenere le informazioni importanti con i colori
Parlando delle Mappe Google come sito web e come app per Android e iPhone, abbiamo potuto notare come le cartine siano state ridisegnate poco tempo fa, eliminando molti elementi inutili o poco usati.
In questo modo è più facile individuare i punti urbani che contano di più, le informazioni sul traffico, le stazioni ferroviarie, le aree verdi ed i monumenti.
Poi ci sono le "aree di interesse", ossia i punti che attirano più persone, in cui viene rilevata una più alta concentrazione di ristoranti, bar e negozi.
Per trovare subito queste aree di interesse basta solo guarda i colori diversi sulla mappa.
Le aree di interesse sono quelle colorate di arancione .
I colori in Google Maps sono molto importanti e se si inizia a farci caso, ci si abituerà a riconoscere facilmente la posizione di luoghi di interesse come chiese, bar, parchi, ospedali, scuole ecc.
I colori sono anche determinanti per capire la situazione del traffico in tempo reale, che è sempre più preciso.
Ovviamente non dimenticare che come in tutte le app Google il motore di ricerca in Google Maps è davvero efficiente e risponde anche a domande più complesse come "farmacia vicino via Roma" o "bancomat a Frascati".

2) Pianificare viaggi a tappe
Le Mappe Google, quando usate come navigatore satellitare, sono davvero eccellenti perchèe permettono anche di pianificare più soste all'inizio, in modo da poter decidere dove passare.
Questo è comodo sicuramente durante i viaggi, ma anche negli spostamenti quotidiani, per verificare tempi di percorrenza in base al traffico.
Sul sito web delle Mappe, per aggiungere soste ad un percorso, basta scrivere l'indirizzo da raggiungere poi trovare le indicazioni stradali ed aggiungere un altro indirizzo o posto nella casella di testo vuota.
Si possono anche ordinare le varie tappe premendo il pulsante su e giu accanto agli indirizzi.
Sull'app Google Maps per Android e iPhone, invece, dopo aver avviato il navigatore con una destinazione, toccare il menu dal pulsante in alto a destra e premere su Aggiungi Mappa.
Con questa modalità è possibile aggiungere più fermate fino ad un massimo di 9, compreso il punto di partenza.
In un lungo viaggio, è possibile aggiungere tra le varie tappe anche benzinai e ristoranti.

3) Contrassegnare e rinominare le destinazioni preferite
Sulle Mappe Google è possibile aggiungere nomi personalizzati a qualsiasi luogo sulla mappa, in modo da trovare le posizioni più facilmente e rapidamente.
Ad esempio, è possibile etichettare le case degli amici con il loro nome.
Toccare o cliccare un punto della mappa e poi premere sull'indirizzo per far comparire ( una scheda informazioni ed i pulsanti per aggiungerlo ai preferiti o per mettere l'etichetta.
Questa funzione è disponibile sul sito web e sulle app Google Maps.
Per trovare tutte le etichette messe, basta andare nelle opzioni dell'applicazione ed andare su "i tuoi luoghi".
Una volta messe le etichette, queste si possono anche cercare dalla barra di ricerca.

4) Trovare luoghi interessanti vicini
Google Maps è anche uno strumento per trovare posti di interesse nelle vicinanze del luogo in cui ci si trova.
Sull'app delle Mappe basta solo toccare la barra in basso per espandere la schermata "esplora i dintorni".
Le raccomandazioni indicano posti per mangiare, luoghi da vedere, cose da fare, bar.
Toccando uno di questi luoghi, si apre la scheda con le informazioni utili, come numeri di telefono e orari di apertura, po anche le recensioni e la mappa per visualizzare dove si trova.
Si possono anche trovare offerte di hotel su Google Maps, prese dai vari portali di prenotazione online come booking.com, per vedere prezzo, posizione, voti ecc.

5) Street View
Ogni volta che si tocca su un punto della mappa e si aprono i dettagli, se si tratta di una strada o di un centro commerciale, è possibile poi toccare la foto al centro per aprire la modalità Streetview, quella con le foto 3D che ci permettono di essere li virtualmente.
Sul sito delle Mappe Google, la modalità Streetview si può attivare rapidamente premendo la freccetta verso l'alto che si trova in basso a destra.
Le immagini Streetview sono quelle con l'icona di una freccia che gira.

6) Stimare il tempo per raggiungere una destinazione con gli autobus
Dopo aver impostato la posizione di partenza e la destinazione, toccare l'icona per il trasporto pubblico per trovare i percorsi consigliati, poi toccare sulla scritta Partenza Alle per modificare l'orario di partenza oppure per dire che è necessario arrivare entro una certa ora, in modo da sapere subito quando bisogna partire.

7) Misurare distanze
Se si sta lavorando su un progetto urbanistico oppure solo per curiosità, Le Mappe Google includono uno strumenti per misurare le distanza in modo preciso da un luogo a un altro.
Sul sito web basta solo cliccare col tasto destro del mouse un punto della cartina e scegliere lo strumento di misura distanze.
Toccare un altro punto per tracciare una linea e poi ancora un altro per un'altra distanza e cosi via.
Sull'app Google Maps, invece, si deve, in modalità normale e non navigatore, toccare un punto, poi espandere la scheda di dettagli e trovare Misura distanza sotto i tasti delle Etichette e dei Preferiti.

NOTA: Se si volessero calcolare aree di qualsiasi superficie, per esempio per sapere quanto è grande il Colossero si può utilizzare lo strumento del sito Planimeter oppure Daftlogic.

8) Invia itinerari al telefono
Questa, per me, è una delle funzioni più comode del sito Mappe Google, perchè permette di pianificare un itinerario con tutte le eventuali tappe dal PC e poi inviarlo allo smartphone in modo che sia già pronto quando ci si mette in macchina.
Il pulsante Invia a telefono si trova subito nella scheda che compare con i dettagli della via cercata e permette di inviare indirizzi al cellulare dal PC
Inoltre, anche senza premere il pulsante, ogni ricerca viene sincronizzata tra PC e telefono quindi, ogni via cercata dal sito, compare nella cronologia delle ricerche recenti anche su cellulare.

9) Mappe e navigatore offline
Dall'anno scorso, Google Maps è anche navigatore offline ed è possibile usarlo come si farebbe col TomTom, senza bisogno di connessione internet.

10) Cronologia spostamenti
Solo su Android è possibile memorizzare tutti gli spostamenti e ritrovarli nella cronologia di Google Maps, come fosse un diario di viaggio.
Come fatto notare nella guida a questo strumento, è possibile disattivarla per motivi di privacy.

LEGGI ANCHE: Trucchi e segreti dell'app Google Maps Navigatore su Android e iPhone

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)