Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Ridurre la dimensione dei video senza perdita di qualità

Pubblicato il: 11 agosto 2016 Aggiornato il:
Guida passo passo delle configurazioni da usare per ridurre la dimensione di un file video o di un film
guida per comprimere video Il problema con i video, sia quelli creati con lo smartphone o la fotocamera, sia quelli scaricati da internet, è la dimensione del file che può essere davvero molto grossa o che comunque può diventare impossibile da conservare in uno smartphone o in un tablet o da condividere su internet.
In un altro articolo abbiamo già scoperto che ci sono diversi programmi gratuiti per comprimere video facili da usare, anche perchè automatici.
In questa puntata, invece, proviamo a trovare la configurazione migliore dei parametri da utilizzare su questi programmi per ridurre la dimensione dei video, senza però perdere qualità e lasciando quindi che le immagini e l'audio rimangano di buon livello come il file originale.
La guida per ridurre le dimensioni di un file video si basa sul programma Handbrake, completamente gratuito, che funziona allo stesso modo su Windows, Mac e Linux e che fa un lavoro ottimo di codifica e conversione video.

In Handbrake, premere quindi il tasto Source in alto, selezionare il file video da ridurre e poi, nella scheda Output, usare la seguente configurazione

1) Impostare l'audio
Prima di pensare alla qualità del video, conviene, prima di tutto, aprire la scheda "Audio" di Handbrake.
Per un video o film in cui la musica non è una priorità, per mantenere buona qualità dei dialoghi, è necessario controllare se ci sono più tracce audio e cancellare tutte quelle in eccesso.
Per un film scegliere solo l'italiano mentre se si tratta di un video fatto da noi, scegliere la prima ed eliminare le altre.
In Codec, scegliere AAC (CoreAudio) o MP3 che sono i formati di file audio compressi buoni per la maggior parte dei casi.
Anche per video di concerti musicali è possibile scegliere uno di questi formati lossy e poi magari tenere il bitrate più elevato.
In bitrate, scegliere 160 per la maggior parte dei video o più alto (256 o 320) se si sta convertendo un video musicale.
Per il resto lasciare come sta.

LEGGI ANCHE: Differenze tra formati audio

2) Scegliere il miglior codec e container
Il video originale che si vuol ridurre dovrebbe avere massima qualità video quindi, per comprimerlo, è necessario scegliere il codec ed il container più efficiente.
Il codec è il codificatore/decodificatore che trasforma un video in byte, mentre il container è il formato del file (che determina la compatibilità con diversi dispositivi e servizi).
Passare quindi alla sezione di impostazioni Video e scegliere come Codec H.264 che è il più efficiente, mentre come Container scegliere MP4, che oltre ad essere efficiente, è anche il formato di file più ampiamente riconosciuto per i video.
Per esempio, YouTube, Vimeo e Facebook e raccomandano l'uso dei video MP4 che sono anche visualizzati dall'app di riproduzione video standard dei cellulari iPhone e Android.

LEGGI ANCHE: Differenze tra formati video

3) Ridurre la risoluzione video
La risoluzione del video è la sua grandezza, ossia quanto le immagini sono definite e quindi ben visibili su schermi più grandi.
Ad esempio è inutile vedere un video con risoluzione 4K sullo schermo di un cellulare mentre è svantaggioso vedere un video con bassa risoluzione su una TV Full HD.
Comunque sia, la risoluzione video non è così importante come si potrebbe pensare, perchè se è vero che influenza la dimensione del video, non è importante per la qualità.
Le risoluzioni comunemente più usate sono: 2160p (3840 × 2160), 1440p (2560 × 1440), 1080p (1920 × 1080), 720p (1280 × 720), 480p (854 × 480), 360p (640 × 360), 240p (426 × 240).
Come regola quando si deve ridurre le dimensioni di un file video conviene verificare la risoluzione originale e abbassarla al più vicino di uno di questi livelli.
In Handbrake la larghezza del video si può cambiare modificando il valore Width nella scheda Picture.
Se il video è destinato ad essere caricato su YouTube o su Facebook, allora si può scegliere la risoluzione 720p (YouTube permette anche di caricare video 4K).
Premendo col tasto destro del mouse sul vuoto della sezione Pictures si può visualizzare l'anteprima del video alla risoluzione scelta.

4) Abbassare il bitrate
Il fattore più importante nel determinare la qualità di un video è la sua velocità di trasmissione, il bitrate, che rappresenta la quantità di dati che vengono visualizzati in un secondo.
Più il bitrate è alto, più artefatti possono essere visualizzati sullo schermo e migliore sarà la qualità video.
Come valore di riferimento di bitrate da usare in un programma di compressione si può usare quello consigliato da Youtube.
In Handbrake, andare alla scheda Video e scrivere il numero nel campo AVG Bitrate in kbps (5 Mbps sono 5000 kbps) e selezionare anche l'opzione 2-pass encoding.

NOTA: Si può anche usare il valore CRF che in Handbrake è l'opzione Constant Quality ed impostarlo tra i 18 e i 22.

5) Non toccare il Frame Rate
Il Frame rate è invece un valore da non modificare mai per non compromettere la scorrevolezza di un video e farlo diventare scattoso.

Con questa guida, si possono ridurre, in modo sensibile, le dimensioni del file di un video senza perdita di qualità.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
5 Commenti
  • realista
    12/8/16

    5000 kbps di bitrate non mi sembra ottimale.... o sbaglio? dipende dalla risoluzione video.

  • ripe30
    14/8/16

    Alla faccia della facilità di "handbrake". Se chi vuole scaricarlo legge prima la " guida", NON lo scarica piu.

  • Claudio Pomes
    15/8/16

    Questa guida non è su Handbrake, che è facilissimo da usare anche se in inglese, ma sulle impostazioni migliori da usare su qualsiasi programma per comprimere un file video senza perdere qualità

  • Dany Di Gaia
    17/8/16

    C'è anche VidCoder che è veramente ottimo, si basa sempre sul motore di Handbrake, tradotto in italiano da me, per scaricarlo basta andare qui: http://vidcoder.codeplex.com/releases/view/618786 c'è la versione sia a 32 che a 64 bit

  • Giuliano Guttadauria
    1/10/16

    ripe 30
    Difficile hardbrake? Questa è bella. La guida spiega come usarlo ed è tra le più brevi che ho letto xD . Sarebbe stato sensato se ti riferivi a chi si trova alle prime armi con VirtualDub e Avidemux xD .