Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

iPhone pieno, 2 trucchi per recuperare spazio

Pubblicato il: 10 agosto 2016 Aggiornato il:
Come recuperare spazio su iPhone quando pieno o quasi pieno con due trucchi: tramite Google foto e tramite iTunes
recuperare spazio iphone Uno dei modi più comuni di risparmiare soldi quando si acquista un nuovo iPhone è quello di scegliere il modello più piccolo, quello cioè con meno spazio archiviazione ossia 16 GB o 32 GB.
Il problema con qualsiasi smartphone con una memoria così limitata, se non si può espandere con una scheda SD come avviene per alcuni modelli di cellulari Android, è che diventa rapidamente pieno esaurendo lo spazio disponibile per installare nuove applicazioni e per fare nuove foto.
Quando l'iPhone è pieno o quasi, per fortuna, ci sono alcune app ed alcune impostazioni che bisogna conoscere ed utilizzare ogni volta che c'è bisogno, per non perdere e cancellare nulla e per continuare, sopratutto in vacanza, ad utilizzare la fotocamera.

Abbiamo già visto, in un altro articolo, come liberare spazio sulla memoria di iPhone e iPad nei modi canonici, cercando in Impostazioni -> Generali -> Utilizzo spazio quali sono le app più più grosse (che andranno poi disinstallate e reinstallate se si vogliono cancellare i dati temporanei che hanno creato) e poi cancellando la cache del browser Safari.
Oltre a questi, ci sono altri due nuovi trucchi, molto interessanti ed efficaci, che permettono ora di recuperare spazio quando l'iPhone è pieno e non ha più memoria in cui salvare nuove foto e nuovi dati.

1) Il primo trucco è quello dell'app Google Foto che nella sua ultima versione per iPhone ha aggiunto quell'opzione, già tanto cara sugli smartphone Android, di recuperare spazio e cancellare tutte le foto presenti in memoria che sono già state salvate nello spazio gratuito offerto da Google.
Sono ancora tanti gli utenti iPhone che ignorano la potenza dell'app Google Foto, nettamente più generosa rispetto iCloud, perchè semplicemente è gratis senza limiti.
In pratica permette di salvare online nel proprio account Google tutte le foto scattate con l'iPhone e poterle quindi rivedere sul PC, su Mac o altri cellulari, semplicemente collegandosi al sito Google Foto.
Sull'iPhone, poi, queste foto possono essere visualizzate in qualsiasi momento se il telefono è connesso a internet.
Abbiamo parlato a lungo dell'importante funzione di backup senza limiti di Google Foto in un altro articolo.
L'unica condizione che si deve accettare è il ridimensionamento delle foto se sono più grandi di 16 Megapixel, che è comunque una risoluzione abbastanza elevata per la maggior parte delle foto scattate col cellulare.
Ogni volta che si è a corto di spazio e l'iPhone è pieno, aprire quindi Google Foto e, nelle impostazioni dell'app, cancellare la cache e premere il tasto che libera spazio automaticamente, senza perdere tempo a fare scelte e sicuri di non perdere nulla.
L'app è anche capace di rilevare automaticamente se l'iPhone è pieno facendo visualizzare un avviso per recuperare spazio.
Per parlare di questa funzione ed anche per non perdere l'occasione di colpire Apple, Google ha realizzato un video piuttosto simpatico e ironico.


2) Il secondo trucco da usare quando l'iPhone è pieno è sfruttare la funzione dell'iTunes Store per liberare spazio memoria quando serve e quando si acquista un nuovo contenuto.
Quando necessario e c'è 1GB o meno di spazio libero, aprire iTunes e cercare un film con qualità HD, che sia grosso 5 o 6 GB.
Provare a comprarlo (l'acquisto verrà poi annullato e non si spenderanno soldi) per ricevere da iTunes l'avviso sulla mancanza di spazio per salvarlo in memoria, con l'opzione per recuperare spazio.
Questa pulizia di file non cancella alcuna foto o dato importante, ma semplicemente va a rimuovere tutti i file temporanei, quelli inutili, quelli spazzatura generati dall'uso delle app che vengono contati nell'utilizzo spazio nella sezione "Altro".
Procedendo lentamente e solo quando davvero l'iPhone è pieno o quasi e non ci sarà alcun rischio di completare l'acquisto del film in Itunes.

3) A questi due trucchi aggiungo il terzo di cui ho già parlato in passato, di accedere a Facebook dal sito eliminando l'app Facebook che è la più grossa e quella che crea più file temporanei e inutili di tutte

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)