Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Configurazione ottimale del mio PC

Pubblicato il: 24 giugno 2016 Aggiornato il:
Qual è la configurazione ottimale del mio PC? consigli dal punto di vista hardware e software per migliorare l'uso del computer
il pc di navigaweb è ottimo In questo articolo voglio descrivere, visto che sono abbastanza soddisfatto da diverso tempo, qual è la configurazione ottimale del mio PC, perchè potrebbe essere d'esempio a qualcuno che vuole sistemare il proprio computer, anche se vecchio, anche se oggi sembra assolutamente da sostituire.
Dopo tutti questi articoli, in fondo, qualcuno potrebbe anche essere curioso di sapere quanto è forte il computer di uno che ne parla in continuazione.
Cercando quindi di essere più sintetico possibile, descriverò il mio PC dal punto di vista hardware anche dei cambiamenti fatti nel tempo, delle ottimizzazioni applicate e delle configurazioni ottimali anche dal punto di vista software e poi anche dei programmi che utilizzo e delle funzioni di Windows 10 che uso di più.
Il mio PC desktop non è affatto nuovo, ha almeno 6 anni ed a quel tempo non è costato più di 500 Euro.
All'inizio aveva Windows 7 piratato, poi sono passato a Windows 8 che appena uscito costava pochissimo, poi Windows 8.1 e, naturalmente, è passato a Windows 10 sfruttando l'offerta di aggiornamento gratuito.
In tutto questo tempo, non è mai stato formattato, tranne una volta qualche mese fa per passare da Windows 10 32 bit a Windows 10 64 bit, che è gratis e ne è davvero valsa la pena.

Di base il mio computer di oggi è rimasto fondamentalmente lo stesso di 6 anni fa: la scheda madre Asus ASRock M4A77TD che mi fu venduta come "hardware di medio livello", ha dimostrato nel tempo di resistere bene e di essere compatibile ai cambiamenti di altri pezzi.

Il processore AMD Athlon 2 X4, che oggi ovviamente non viene più venduto, ha solo richiesto un aggiornamento della ventola di raffreddamento che si era rovinata per la polvere causando un innalzamento brutto della temperatura sopra anche i 90 gradi.
Per fortuna me ne sono accorto usando programmi di misurazione della temperatura sulla CPU come Core Temp, che consiglio di utilizzare ogni tanto per fare la stessa verifica.
In particolare è importante, prima di ogni estate, pulire dentro il computer dalla polvere ventole e interno.
Se si notasse che la ventola del processore è troppo intasata, vale la pena cambiarla comprandone una compatibile col proprio processore, al costo di 15 Euro o poco più (su Amazon).

La RAM del computer era, inizialmente, di 4 GB.
Come detto sopra, se qualche mese fa ho voluto installare Windows 64 bit (come detto sopra) è perchè volevo comprare RAM aggiuntiva ed arrivare a 8 GB.
Con 8 GB il computer ha smesso di rallentare e di bloccarsi quando apro tante schede su Chrome o quando apro diversi programmi insieme ed ha davvero rinnovato il mio PC facendomelo sembrare nuovo.
A seguito di questo aggiornamento ho quindi scritto l'articolo su quale RAM scegliere e quanta RAM comprare per migliorare la parte più importante del computer.

Il mio PC monta attualmente due dischi.
Uno è l'hard disk tradizionale che ha sempre avuto, l'altro è un'unità SSD comprata circa due anni fa ed è stato l'acquisto più azzeccato di sempre (nella mia vita tecnologica).
Con l'SSD il computer si accende in 10 secondi (anche oggi) e non perde ma i tempo a caricare programmi come faceva prima, quando si sentiva la testina dell'hard disk muoversi di continuo.
Nel frattempo l'hard disk vecchio, che è di 1 TB, lo tengo per memorizzare foto, video, musica e videogiochi grossi che ogni tanto mi piace provare (vedi quindi come cambiare disco dove sono salvati i file personali in Windows 10).
Riguardo l'SSD rimando a due articoli in particolare:
- Migliori dischi SSD da comprare per far andare il PC veloce come un tablet
- Guida per spostare Windows su SSD senza reinstallare tutto che ho scritto mentre facevo effettivamente il passaggio e che ho seguito passo per passo.
Alla fine,

Per finire, sul mio PC ho voluto fare anche due aggiunte in più: un mouse con tasti configurabili ed una tastiera retroilluminata.
Come già scritto vale la pena sostituire il mouse standard con uno nuovo più comodo e con più pulsanti, non solo per non stancarsi troppo, ma anche per assegnare ai tasti in più funzioni base da usare più rapidamente come il copia e incolla.
Ho scelto anche di comprare una tastiera retroilluminata ed ergonomica, più comoda per scrivere tutte ste cose su Navigaweb e che mi permette di stare al computer di notte senza dover accendere luci.

Il computer è anche dotato di una webcam e microfono che tengo coperta sull'obiettivo quando non in uso (come fa Zuckerberg e come spiegato nell'articolo su come proteggere microfono e webcam dallo spionaggio).

Come accennato sopra, sul PC è installato Windows 10, con aggiornamenti automatici attivi, su cui comunque ho proceduto con la disattivazione di Cortana molto carino e forse utile, ma che personalmente non uso mai.
Il mio PC si avvia molto veloce grazie all'unità SSD ed anche perchè non uso nessun programma in background che si avvia da solo, come spiegato, nella guida per disattivare tutti i programmi dall'avvio automatico.
Gli unici due programmi che tengo attivi tutto il tempo, oltre al driver della scheda video (che, a proposito, è una AMD Radeon R7 1GB da 40 Euro) sono Volumouse e F.Lux.
Volumouse serve a regolare il volume con la rotellina del mouse
F-Lux serve a regolare luminosità e colorazione dello schermo a seconda dell'ora, utilissimo per non affaticare gli occhi la notte.
A proposito di occhi, per me che lavoro sempre al computer sono importanti gli occhiali Gunnar con lenti gialle.
Se faccio pubblicità a questi occhiali non è per fare soldi, ma semplicemente perchè li uso da due anni e ne sono molto soddisfatto.

Sul computer ho installato molti programmi, la maggior parte dei quali li utilizzo poco o niente, ma ritengo comunque possano essere utili.
Tra questi vorrei ricordare i 10 Programmi per PC da installare sempre e gratuiti e soprattutto: Irfanview per le immagini, CDBurnerXP, LibreOffice al posto di Microsoft Office, Chrome e Firefox, Malwarebytes, Ccleaner, 7Zip e VLC MediaPlayer.
Come browser predefinito utilizzo Chrome, non solo perchè è molto espandibile con tante estensioni, ma soprattutto per la sua capacità di sincronizzarsi tra PC e smartphone.
Come lettore musicale ho disattivato Windows Media Player (vedi come disattivare funzioni Windows) e utilizzo invece AIMP, tra i migliori programmi per ascoltare musica al PC.
Per i video il già citato VLC Media Player, per vedere immagini e fare modifiche Irfanview mentre invece come antivirus non uso nulla e rimango con la protezione base di Windows Defender di Windows 10.

Tra le funzioni migliori di Windows 10 che uso tutti i giorni ci sono sicuramente:
- la stampante virtuale per salvare in PDF in Windows 10
- la possibilità di minimizzare una finestra scuotendola col mouse dal suo titolo (premi sul titolo, tieni premuto e poi muovi il mouse veloce per ridimensionarla al volo)
- la disposizione automatica delle finestre quando ne sposti una di lato, in basso o in alto, per affiancare più programmi o cartelle.
Rimando poi alla guida sulle opzioni da modificare in Windows 10 per una configurazione ottimale del sistema ed alle opzioni da disattivare per tenere Windows 10 veloce.

Il menu Start lo tengo normale al momento, anche se fino a poco tempo fa utilizzavo Classic Shell per avere il menu Start di Windows 7 in 10 e visualizzare meglio la lista dei programmi installati che altrimenti rimane un po' nascosta.

Non credo ci sia altro da dire sulla configurazione ottimale del mio PC, per il quale dopo 6 anni, senza nessuna strana magica modifica o upgrade particolare, anche se resta vecchio e brutto a vedersi (cambiare case non sarebbe facile), va ancora benissimo come quando era nuovo.
Nel caso di dubbi o curiosità, potete chiedermi nei commenti.

LEGGI ANCHE: Come configuro il mio smartphone Android in modo ottimale

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
4 Commenti
  • nicola
    25/6/16

    Praticamente quasi uguale al mio notebook, l'unica differenza stà nell' SSD che ancora non ho avuto il piacere di provare, anche se dopo aver letto in giro di cosa è capace mi è venuta voglia di montarlo. A proposito, per quale tipo/marca hai optato?
    p.s. grazie per tutte le "dritte" che ci dai..!

  • helvalk76
    25/6/16

    Grazie per queste informazioni , utilissime .
    Mi domando però quante fra esse siano applicabili anche ad un notebook(uso un HP 15 e056sl -RAM 8giga-processore AMD A8- cui ho sostituito l'hdd con un SSD SAMSUNG 850 evo , inserendo nel vano DVD l'hdd come disco secondario).
    Il notebook è veloce e reattivo , ma un tempo di avvio di 10 secondi nel mio caso è una chimera , perchè resta ancorato sopra i 25 secondi , in media , e con punte oltre i 30 , nonostante abbia disattivato quanto disattivabile fra i programmi ad avvio automatico .
    Devo aver sbagliato qualcosa , o mi posso accontentare ?

  • rico
    26/6/16

    E'Asus anche il mio laptop (sul vecchio Toshiba mi aveva tradito proprio la scheda madre), programmi principali gli stessi: CCleaner, Malwarebytes, 7zip, LibreOffice, Firefox, Chrome, VLC (gli ultimi 5 anche su Linux).
    Mi manca CDburnerXP (lo proverò) e il Solid State Drive: perchè nei negozi si trovano solo i Chromebook con l'SSD?

  • Claudio Pomes
    26/6/16

    a helvalk76, probabilmente sei pieno di spazzatura che si avvia in automatico, hai disinstallato tutti i programmi inutili che erano preinstallati?