Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Google presenta Home, Allo e Duo, intelligenza artificiale al massimo

Pubblicato il: 19 maggio 2016 Aggiornato il:
Google dappertutto: per fare ricerche vocali senza PC e senza telefono con Google Home, per chattare con Allo e videochiamare con Duo
google assistente vocale Il CEO di Google Sundar Pichai ha presentato ieri alcuni nuovi prodotti Google che potrebbero, se avessero successo, cambiare davvero la nostra vita, spostando il motore di ricerca Google, dal PC a un dispositivo apposito utilizzabile con la voce da ogni punto della nostra casa.
Si chiama infatti Google Home, assomiglia ad un nebulizzatore di aromi e sarà in vendita tra qualche mese, speriamo anche in Italia.
Con Google Home sarà possibile gestire la domotica solo con la voce e, quindi, accendere e spegnere le luci o alzare le serrande o accendere il riscaldamento, e poi si potranno fare domande a voce, come si parlasse con una persona vera, per fare ricerche su internet,

Secondo quanto descritto da Google, questo assistente personale è una combinazione di altoparlante e microfono che è stato progettato con un'intelligenza artificiale alimentata dal motore di ricerca, che lo mette in condizione di rispondere a ogni comando del proprietario.
Possiamo quindi stare comodamente seduti sul divano e sul letto e conoscere le notizie del giorno, il meteo o i risultati delle partite senza dover accendere né il PC, né il cellulare.
Home Google si connette a una rete WiFi ed è in grado di controllare altri apparecchi collegati, che possono essere la televisione, lo smartwatch, il cellulare o anche altre cose.
Si potrà chiedere all'assistente Google dove mangiare, che film ci sono al cinema e fare ricerche su internet come si farebbe scrivendo al computer.
Mentre si può già andare sul sito Google Home per chiedere di ricevere notizie riguardo la sua uscita, qui sotto il video dimostrativo di come funziona l'assistente vocale Ok Google.

Oltre a Google Home, la multinazionale conglomerata Alphabet Google Inc ha anche annunciato anche Google Allo (uscito a Settembre 2016), un nuovo servizio di messaggistica (diciamo l'ennesima chat Google) che dovrebbe andare a competere direttamente con iMessage e soprattutto con Facebook Messenger e WhatsApp.
L'applicazione, che sarà disponibile nelle prossime settimane, è caratterizzata da un chatbot intelligente alimentato da Google Assistant (evoluzione di Google Now) e conosciuto come Allo.
In parole povere, ogni chat avrà al suo interno la possibilità di interpellare Google per conoscere informazioni.
Ad esempio, se stiamo conversando con un amico potremo chiedere, direttamente in chat, di trovarci i film in programmazione nelle sale e gli orari, tutto senza mai abbandonare la conversazione.

Oltre ad Allo, Google andrà anche a rilasciare un'altra (uscita ad Agosto 2016) Google Duo app per le videochiamate, simile a Facetime.
La particolarità di Duo è che funziona solo per videochiamate tra due persone, non quindi di gruppo, ed è ottimizzata per funzionare anche in caso di connessione internet lenta.

Allo e Duo saranno basate su registrazione del numero di telefono come fa Whatsapp e non sull'account Google e funzionano su ogni dispositivo sia Android che iOS.
Dopo il disastroso Hangouts, vedremo se Allo e Duo potranno finalmente far entrare Google in concorrenza con Facebook nel mercato dei Messenger, che ormai sembra già chiuso.

Per finire Google ha anche annunciato Android Instant Apps, ossia la possibilità di poter utilizzare le app Android anche senza installazione.
Lo store Google Play sarà, inoltre, disponibile anche sui Chromebook.
Di queste ed altre novità minori si possono leggere ulteriori informazioni sul Google Blog)

Due parole finali
Google è un colosso unico al mondo, non solo in termini di fatturato, ma anche per il numero di attività trasversali che porta avanti, che coinvolgono servizi e prodotti anche radicalmente diversi tra loro, da Android, a Youtube, alle macchine, alla domotica, alle app di messaggi e tantissimo altro
Quello che rende possibile a Google di stare dappertutto e diversificare come nessuno può fare deriva dalla potenza del suo prodotto numero uno, punto comune di ogni prodotto hardware e software marchiato Google, ossia il motore di ricerca, che collega tutto e quello che rende ogni suo servizio più intelligente di quello fornito da ogni altra azienda o startup.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)