Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Computer lento all'avvio o nel rispondere: cosa fare

Pubblicato il: 24 novembre 2016 Aggiornato il:
Motivi per cui un computer è lento in avvio e / o nel rispondere ai comandi e come risolvere
cosa fare col computer lento Quello del computer lento è un problema classico, che dipende sostanzialmente da un unico fattore di debolezza hardware: la poca RAM.
Come già spiegato, la RAM è la parte del computer più importante perchè è la sua memoria veloce, quella che carica in modo istantaneo i dati salvati nel suo spazio.
Su un computer con poca RAM o dove vengono eseguiti programmi pesanti, quando la memoria RAM disponibile si esaurisce, il processore è costretto ad utilizzare l'hard disk al suo posto, che viceversa è la parte più lenta del computer.
Le conseguenze di un PC con poca RAM sono due: il computer lento in avvio ed un ritardo nel rispondere ai comandi tanto che in alcuni momenti quasi si immobilizza.
Vediamo quindi cosa fare quando il computer è lento, seguendo un ordine per le operazioni da fare.

LEGGI ANCHE: Cause e soluzioni di un computer lento
1) Disinstallare tutti i programmi che non utilizziamo, anche quelli non installati da noi (ma che erano stati trovati già installati al momento di acquisto) e quelli che si avviano automaticamente, di qualsiasi genere essi siano.
Aprire quindi il Pannello di Controllo, andare in Programmi e funzionalità per visualizzare tutti i programmi installati.
Ordinarli per Autore e poi anche per Installato il e disinstallare, uno per uno, tutti i programmi che non si riconoscono, tranne quelli il cui autore è Microsoft, Intel, AMD, NVidia o altri sviluppatori che richiamano dispositivi hardware e che, probabilmente, sono driver.
Rimuovere invece quasi tutti i programmi il cui autore è la marca del computer, ad esempio Acer, Asus, Lenovo, HP.
Gli unici da mantenere sono i programmi per il recupero o "recovery" del sistema, anche se è solo una precauzione che, probabilmente, non si utilizzerà mai.
Rimuovere tutti i programmi Cyberlink, Office, AVG, Mcafee, Norton e qualsiasi altro antivirus.
Per fare prima, su Windows 10, si può usare uno strumento integrato per ripulire il PC da tutti i programmi.

2) Controllare i programmi impostati per l'avvio automatico
Se abbiamo disinstallato tutti i programmi che non utilizziamo, riavviando il PC si dovrebbe già notare un miglioramento di velocità, perchè molti di quei programmi erano in esecuzione automatica.
Un programma che si avvia automaticamente all'accensione del PC, non solo rallenta l'avvio di Windows, ma rimanendo in memoria costantemente rende proprio il computer più lento.
Anche un programma che utilizziamo spesso, se non è un driver di sistema (come il programma di gestione della scheda video o quello dell'audio), vale la pena toglierlo dall'esecuzione automatica.
In Windows 10 e Windows 8.1 questa cosa è davvero semplice perchè basta aprire il task manager (premere insieme i tasti CTRL-Maiusc-Esc), premere su più dettagli e spostarsi poi alla scheda Avvio.
Selezionare, uno per uno, quelli indicati con impatto elevato o medio e poi premere sul tasto Disabilita.
In Windows 7 invece è necessario utilizzare un programma di gestione dell'avvio del computer.

3) Cancellare file temporanei e inutili
Dopo aver disinstallato programmi, il computer lascia molta spazzatura in quanto i processi di rimozione non riescono a cancellare tutti i file e i dati creati dai vari software.
Lo stesso sistema, poi, crea spazzatura durante il suo utilizzo e durante l'uso di internet, sotto forma di file temporanei.
Diventa quindi fondamentale fare ordine e cancellare questi file inutili utilizzando lo strumento di pulitura disco, premendo sull'icona del disco col tasto destro e andando sulle proprietà, e poi anche usando un programma come Ccleaner nelle sue funzioni di pulitura e correzione problemi.
Questo tipo di attività è alla base della manutenzione del computer e andrà ripetuta almeno una volta ogni due o tre mesi.
In questo modo non solo si rende il PC più veloce e snello, ma si riduce anche il rischio di virus che si possono nascondere tra questi file temporanei.

4) Diminuire gli effetti visivi
Quello di regolare gli effetti visivi limitando le animazioni grafiche è un buon trucco per rendere più veloce un computer lento se questo fosse vecchio o comunque economico.
Andare quindi in Pannello di Controllo > Sistema > Impostazioni di sistema avanzate (link sulla sinistra) > Scheda Avanzate > Tasto impostazioni sotto prestazioni.
Qui si può usare l'opzione Personalizzate e disattivare un po' di opzioni facendo le prove oppure mettere direttamente le impostazioni per prestazioni migliori, anche se si rinuncerà ad un po' di estetica.

5) Rimuovere ogni antivirus ed usare Windows Defender
Nei nuovi PC si troveranno installati uno o due antivirus in prova, che vanno eliminati come visto al punto uno.
Se il PC ha Windows 8.1 o Windows 10, basta lasciare come sta e utilizzare l'antivirus integrato Windows Defender, che funziona benissimo e protegge il computer senza appesantirlo e rallentarlo.
Per la sua semplicità, ha un utilizzo di risorse molto basso, è gratuito, non richiede mai un intervento dell'utente ed è costantemente aggiornato.
Per Windows 7 è possibile scaricare Microsoft Security Essentials, oppure uno degli antivirus gratuiti.

Note importanti
- Ogni trucco di ottimizzazione del computer avrà sempre un effetto limitato dall'hardware in uso e, in particolare, dalla memoria.
In altre parole, il modo migliore per velocizzare un computer lento è quello di aumentare la RAM.
Inoltre, come visto nella guida su come migliorare il computer cambiando alcuni pezzi hardware, vale la pena aggiungere RAM e sostituire l'hard disk con un'unità SSD.
Questa sostituzione rendere un PC anche vecchio o economico veloce come uno che costa tre volte di più.

- Mai eliminare i file che si trovano nella cartella System e in quella System32, a meno che non si è sicuri di quello che si fa.
- Diffidare dai programmi automatici di ottimizzazione, che non servono più a niente (come AVG Tuneup).
- Evitare di modificare impostazioni sul BIOS per tentare l'overclock hardware, a meno che non si sa cosa si sta facendo.
- Se il disco è quasi pieno, il computer può diventare molto lento
- Se il PC è infetto da un malware, questo può essere la causa del computer lento.

LEGGI ANCHE: Pulire il PC lento e sistemarlo con 5 operazioni base

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
2 Commenti
  • romer
    25/11/16

    Condivido tutto tranne il punto "5) Rimuovere ogni antivirus ed usare Windows Defender".
    Io di Defender non mi fido per niente.

  • Claudio Pomes
    25/11/16

    Invece Microsoft di recente l'ha reso molto più forte, anche contro i ransomware tanto che le aziende che vendono antivirus si sono anche arrabbiate e protestano per concorrenza sleale