Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Le novità di Android N si possono provare in anteprima

Pubblicato il: 10 marzo 2016 Aggiornato il:
La prossima versione Android in uscita nel 2016, Android N, si può già provare in anteprima con tante novità sui dispositivi Nexus
Android n anteprima Anche se ancora in molti sono in attesa di ricevere, come aggiornamento sul loro cellulare, la versione Android Marshmellow, Google ha rilasciato in anteprima la prossima futura versione di Android che uscirà a fine estate 2016, chiamata Android N.
Non ne avrei parlato così presto se non fosse che Android N è già disponibile per il download e per essere provata da sviluppatori e da curiosi che possiedono uno smartphone Nexus 5X, Nexus 6 o Nexus 6P, sul tablet Nexus 9 e portatile Pixel C.
La versione preview della prossima versione Android si può quindi scaricare dal sito ufficiale e si può installare collegando il telefono al PC e utilizzando l'utility ADB.
Chi non vuole avventurarsi nella procedura di installazione manuale, può anche ricevere l'anteprima di Android N sul proprio telefono attivando la partecipazione al nuovo programma Android beta (se ha uno dei dispositivi supportati).
Dalla prova è possibile subito vedere all'opera le novità di Android N (annunciate anche sul blog ufficiale) ed avere un primo sguardo su come si evolveranno i telefoni Android nell'immediato (più o meno) futuro.

Senza dubbio la più grande novità è quella che viene chiamata split-screen multitasking ossia la possibilità di utilizzare due applicazioni insieme e vederle entrambi sullo schermo diviso in due finestre.
Questa funzione esiste già su alcuni dispositivi (come i telefoni Samsung), e diventerà disponibile su tutti i prossimo smartphone.
Per usarla basterà entrare nella visualizzazione delle app recenti, toccare e tenere premuto su un'app e trascinarla in alto o in basso, a destra o sinistra (a seconda dell'orientamento del dispositivo).
Android N contiene anche una modalità "picture-in-picture", in modo da poter guardare i video in una piccola finestra mentre si utilizza il telefono (anche se per ora non è prevista per gli smartphone e i tablet ma solo per Android TV).

La seconda novità annunciata riguarda l'area delle notifiche, che diventa più interattiva, con la possibilità, per esempio, di rispondere ai messaggi ricevuti direttamente da li.
Le notifiche Android provenienti dalla stessa applicazione possono essere raggruppate insieme in un pacchetto espandibile, in modo da occupare meno spazio.

La funzionalità Doze per ottimizzare il consumo di batteria di Android che è stata introdotta in Android Marshmellow viene migliorata in modo da avere un risparmio energetico maggiore quando lo schermo del cellulare rimane spento e non in uso per un po' di tempo.

In Android N viene anche migliorato il menu di impostazioni rapide, quello degli interruttori che compaiono tirando verso il basso la barra di notifiche.
La modifica porta alla comparsa immediata di 5 interruttori sopra la barra di notifica, senza bisogno di tirarla giù completamente con un doppio strisciamento verso il basso.
I pulsanti delle impostazioni rapide si possono poi spostare e muovere come si preferisce (cosa già possibile in Android Marshmellow col menu segreto)
Per alcune persone queste non sono vere novità perchè si tratta di funzionalità già presenti su molti modelli di smartphone Android.

Lo stesso menu segreto viene ampliato di opzioni in Android N con la possibilità di attivare una modalità Notte con schermo scuro, di personalizzare il "Non disturbare", di rimuovere le icone dalla barra di stato e con la calibrazione del colore per il vostro schermo.

Altri cambiamenti degni di nota che è possibile scoprire solo provando l'anteprima di Android N sono:
- Miglior File manager interno
- Possibilità di bloccare le chiamate
- Doppio tocco sul tasto delle app recenti per passare da una a un'altra direttamente
- Modalità non disturbare termina quando suona la sveglia
- Si possono aggiungere un numero di emergenza e informazioni mediche importanti nella home screen del cellulare

Queste sono le caratteristiche annunciate al momento da Google, poche cose, in realtà, per giustificare un'installazione della versione beta, ma comunque interessanti soprattutto in previsione del lancio dei prossimi smartphone Nexus.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)