Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Difendersi da Spam Mail e Posta indesiderata

Pubblicato il: 23 marzo 2016 Aggiornato il:
Raccomandazioni generali per evitare la ricezione di Email di Spam sulla casella di posta elettronica e difendersi da posta indesiderata
evitare email spam La parola Spam indica la posta spazzatura, ossia di messaggi email che non si vorrebbero ricevere.
Lo spam esiste da sempre ed è quasi un naturale effetto collaterale della comunicazione via internet.
Chiunque può fare spam: basta solo inviare un messaggio di pubblicità a tutta la rubrica chiedendo magari di diffonderla, che già quello può essere considerato spam.
Gli spammer più bravi sono in grado di inviare simultaneamente lo stesso messaggio a più di un miliardo di persone.
Il messaggi indesiderati di spam nono sono ormai soltanto innocenti pubblicità di prodotti o servizi, ma sono soprattutto tentativi di truffa e di phishing.
Tutte le Email che riguardano concorsi, vincite, estrazioni, offerte, richieste di prestiti o di investimenti, tutte le email dove la banca chiede di confermare i dati, messaggi con contenuti per adulti e tutto ciò che è pubblicità (non autorizzata) è SPAM.
Il fastidio più grosso dello spam è sicuramente quello di perdere tempo a leggere i messaggi arrivati nella casella di posta.
L'effetto più pericoloso invece è quello di cadere vittime di una truffa, credendo buoni dei messaggi che invece nascondono virus o truffe.

Difendersi da Mail Spam ed evitare di ricevere posta indesiderata è molto difficile, ma non un compito impossibile se si attuano delle precauzioni di base e se si utilizzano i più moderni strumenti di gestione della posta elettronica.

LEGGI ANCHE: Da dove vengono le Mail Spam e spazzatura alla mia Email

1) Mai diffondere l'indirizzo Email principale su forum, blog, messaggi o altri siti internet.
Gli spammer possono facilmente trovarlo scansionando la rete con dei programmi speciali.
Nell'articolo su come bloccare le Email di spam abbiamo visto alcuni modi per pubblicare su internet un indirizzo email in modo da non farlo finire in un elenco di spammer.

2) Evitare di iscriversi col proprio indirizzo Email ai siti web sconosciuti o senza una reputazione.
In questi casi ci sono strumenti molto utili come gli Alias di posta oppure i filtri con alias di Gmail che permettono di indirizzare eventuale spam in modo da tenerlo separato dalla casella di messaggi principale.
Ancora più utili sono poi i servizi di Email temporanee che permettono di creare degli indirizzi email usa e getta, buoni solo per registrarsi a qualsiasi sito, forum o blog senza dare il nostro indirizzo principale.
Quando possibile poi è molto comodo registrarsi ai siti usando un account Google o Facebook.

3) Utilizzare uno dei migliori servizi di posta ossia Gmail, Yahoo Mail oppure Outlook.com di Microsoft (eviterei quindi Libero Mail).
Oltre ad essere servizi ricchi di funzioni anche avanzate, essi utilizzano anche tecnologie automatiche per filtrare lo spam ed escluderlo automaticamente dalla ricezione dei messaggi.
Inoltre questi gestori di posta (che si possono utilizzare anche senza cambiare indirizzo email) hanno una funzione per segnalare lo spam ed evitare la ricezione di messaggi simili.
In Gmail è anche possibile bloccare le email da mittenti e indirizzi indesiderati, che è una misura molto efficace per evitare di ricevere pubblicità ricorrenti.
In Gmail e Outlook.com ci si può cancellare da newsletter facilmente

4) Nel caso di Email inviate a più persone, bisognerebbe cercare di non spedirle con gli indirizzi dei destinatari in chiaro, ma nascosti in CCN, che è il modo migliore per non entrare in mailing list o catene di sant'Antonio molto fastidiose.
Nonostante questo sarà impossibile evitare, ad esempio, che il PC di un amico venga infettato da un virus che rubi la sua intera rubrica di indirizzi Email (tra i quali c'è anche il nostro) inserendola in blocco in un elenco di spam anche internazionale.
Per questo motivo è importante usare uno dei servizi Email più solidi come visto al punto 3 di questo articolo, perchè questi sono in grado di bloccare preventivamente lo spam riconoscendolo automaticamente.

5) Cercare di combattere contro gli spammer è spesso inutile.
Con tutte le email di spam che si ricevono, andare a difendersi facendo denunce per ciascuna di esse, potrebbe essere un lavoro davvero impegnativo e, probabilmente, senza risultati.
Difficilmente infatti la polizia postale darà retta a queste denunce che, per la maggior parte dei casi, rimarranno solo un numero statistico.

6) Non rispondere mai alle email di spam perchè provengono da indirizzi fasulli.
Per le email di pubblicità invece, se non sono proprio fraudolente, si dovrebbe trovare sempre un link da cliccare (con scritto Unsubscribe) per cancellarsi dalla newsletter e smettere di ricevere le email in futuro.

Lo spam è e sarà sempre molto fastidioso per chiunque, se però si lavora tenendo conto delle raccomandazioni descritte qui sopra, dovremmo, se non evitarlo del tutto, quanto meno limitarlo fortemente.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)