Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Come pulire il computer

Pubblicato il: 21 marzo 2016 Aggiornato il:
Guida per pulire il computer da file inutili ed anche da polvere e sporco su mouse, tastiera, monitor, ventole e circuiti interni
pulire computer Un po' come tutti i dispositivi di elettronica e meccanica, anche i computer se si sporcano troppo possono avere problemi nel funzionamento.
Il brutto del computer, sopratutto i PC desktop fissi, ma anche i portatili, è che lo sporco si accumula senza farsi vedere, all'interno del computer stesso, penetrando tra le prese d'aria e le aperture della sua scocca.
Questo sporco, fatto soprattutto di polvere, può andare a ostruire le stesse prese d'aria, può andare a bloccare il movimento delle ventole di raffreddamento e può anche danneggiare i collegamenti interni sulla scheda madre.
Inoltre tenere un computer sporco è anche poco salutare e igienico, come se si tenesse una pattumiera vicino a noi tutto il giorno, come se si muovessero le dita sopra un cassonetto della spazzatura.
Anche la tastiera infatti è un bel raccoglitore di sporco e non si sa mai cosa si può trovare tra i tasti dopo un certo periodo di tempo.

In questo articolo vediamo quindi, in forma di riepilogo, tutto quello che bisogna pulire regolarmente in un computer, sia dal punto di vista hardware, sia dal punto di vista software, per tenerlo sempre al top delle sue prestazioni.

LEGGI ANCHE: Come pulire il portatile dentro e fuori

1) Pulire tastiera e mouse del computer
Come accennato, la tastiera viene toccata tutto il tempo ed ha delle aperture tra i tasti in cui si infila lo sporco e la polvere in modo da non farsi notare.
e' stato provato che una tastiera del computer mai lavata possa essere sporca tanto quanto un gabinetto pubblico, piena di batteri anche pericolosi.
Per pulire una tastiera bisogna staccarla dal computer o, nel caso di una tastiera wireless, staccarne le batterie.
Sui portatili staccare sia la spina che la batteria prima di pulirla.
Capovolgere la tastiera e scuoerla per eliminare eventuali residui di sporco e polvere che stavano tra i tasti.
Se si ha un piccolo aspirapolvere, lo si può utilizzare tra i tasti.
Egualmente efficace è una bomboletta d'aria compressa, che tirerà fuori tutto lo sporco interno.
Pulire poi i singoli tasti con una salviettina disinfettante (non troppo bagnata) per sbarazzarsi di eventuali germi, ripetere la pulizia usando anche un panno in microfibra inumidito e, infine, asciugare.

In misura minore lo stesso discorso può essere fatto per il mouse sporco, pulendolo sempre con salviettine disinfettanti e un panno in microfibra leggermente umido, cercando di strofinare tra i tasti e nelle aperture e lungo tutta la circonferenza della rotellina centrale.
Una lavata anche al tappetino del mouse non sarebbe male.
Questo tipo di pulizie andrebbero poi ripetute ogni mese o due a seconda di quanto si usa quel computer.
Se la tastiera e il mouse fossero molto vecchi e molto sporchi, considerare l'idea di comprarli nuovi visto che non si tratta di una spesa eccessiva.

2) Pulire il monitor del computer
Il monitor è molto delicato nei moderni schermi LCD quindi bisogna stare attenti a non usare spray o detergenti a base di alcol, che può togliere un po' del rivestimento.
Bisogna anche evitare di pulire lo schermo con un tovagliolo di stoffa o di carta perché questi non sono uniformi e non puliscono in modo adeguato oltre al fatto che, raccogliendo polvere, possono anche graffiare lo schermo
Anche per il monitor quindi bisogna utilizzare un panno in microfibra.
Prima di iniziare la pulizia, staccare la spina del monitor e lasciarlo raffreddare qualche minuto, poi passare il panno in microfibra (evitando di fare movimenti circolari) delicatamente sullo schermo per rimuovere ogni residuo di polvere.
Anche il monitor andrà pulito almeno una volta al mese, se non anche di più.
Se ci fossero degli aloni o delle macchie che non vanno via col solo panno in microfibra, si può provare a inumidire il panno con acqua distillata.
Purtroppo non si può usare l'acqua del rubinetto perchè i suoi sali possono danneggiare lo schermo.
Altra raccomandazione è quella di non spruzzare liquidi direttamente sullo schermo.
Se c'è bisogno di usare una soluzione più aggressiva contro le macchie, usare acqua distillata e aceto bianco, sempre sul panno in microfibra.

Per verificare se il monitor è pulito, si può aprire il sito Whitedisplay.com per individuare sporco e la polvere.

Per ulteriori informazioni sulla pulizia del monitor, rimando alla guida su come pulire lo schermo LCD di smartphone, monitor e TV.

3) Pulire l'interno del computer
L'interno del computer ha bisogno di pulizia soprattutto a causa della polvere che le ventole o danneggiare i circuiti.
Quanto spesso pulire dentro il computer dipende dall'ambiente in cui esso si trova, se ci sono animali domestici e se c'è molta polvere in giro.
In generale, sarebbe bene pulire il computer ogni 6 o 8 mesi.
Sinteticamente, per fare una pulizia interna efficace, è necessario spegnere e staccare le spine del computer, spostarlo in uno spazio aperto, magari il balcone di casa, e aprire il case (o aprire il retro del portatile).
Utilizzando poi una bomboletta di aria compressa, soffiare via la polvere da ventole e circuiti il più possibile.
Idealmente le ventole sarebbero da scollegare, ma siccome questo può essere difficile per chi non l'ha mai fatto, si può comunque cercare di tirare via la polvere, delicatamente, con uno spazzolino da denti morbido o anche con un cotton fioc
Rimando comunque alla guida per pulire la polvere nelle ventole e dentro il computer per maggiori dettagli.

4) Pulizia Software
Questo è un modo di pulire il computer diverso rispetto quello per togliere sporcizia e polvere.
In questo caso si tratta di pulire la spazzatura dei programmi installati sul PC ed i file inutili creati dal sistema operativo.
Questo tipo di manutenzione del PC è fondamentale per tenere le prestazioni sempre elevate e non soffrire di rallentamenti.
Tanto per riepilogare le operazioni base per pulire il PC sono:
- Disinstallare i programmi non utilizzati, compresi quelli preinstallati dalla fabbrica.
- Usare programmi come Ccleaner per cancellare residui di file.
- Eseguire lo strumento di pulitura disco
- Controllare la presenza di file grossi sul disco
- Gestire i programmi che si avviano accendendo il computer.
- Ripulire il browser web da estensioni e plugins inutili o dannosi.

LEGGI ANCHE: Ripulire il PC da tutti i programmi e app in una volta sola

Una volta fatte tutte queste operazioni, non rimane che ripeterle regolarmente per mantenere il computer al massimo delle sue prestazioni, com'era appena comprato.
Alla fine, considerato che non ci vuole poi molto sforzo e tempo a pulire il computer, vantaggi e benefici saranno davvero visibili.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)