Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Come Zippare (comprimere) una cartella di file da condividere

Pubblicato il: 17 febbraio 2016 Aggiornato il:
Come comprimere una cartella in Windows per poter inviare uno o più file via email o condividerli su internet
zippare cartella e file Quando si deve condividere via email o caricare su internet un gruppo di file non bisogna mai inviarli singolarmente, ma raggrupparli in una cartella compressa (o zippata) che viene anche chiamata archivio.
Chi riceve potrà poi decomprimere l'archivio estraendo i vari file in una cartella in modo da poterli poi aprire e visualizzare.
Zippare una cartella significa trasformarla in un singolo file Zip la cui dimensione è più o meno inferiore rispetto alla somma dei file che era dentro la cartella.
Il formato di file Zip è, da sempre, quello più utilizzato per comprimere e archiviare i dati di un computer e funziona molto bene con i file immagine, i documenti, i video e i file audio.
Per esempio, se in una cartella si avessero 50 documenti Word che hanno una dimensione complessiva di 5 MB, è possibile comprimere l'intera cartella in un singolo file zip che può avere dimensioni di 1 MB o anche meno, molto più rapido da inviare e condividere online.
Chi apre il file Zip può decomprimere i documenti del file zip in una cartella sul suo computer senza assolutamente alcuna perdita di qualità degli stessi.

Anche se ci sono molti programmi per comprimere e decomprimere file e cartelle, in Windows si può zippare una cartella con una funzione già integrata, anche se un po' nascosta.
E' possibile comprimere uno o più file di una cartella nel seguente modo: selezionare il file o i file (per selezionare più file alla volta, tenere premuto il tasto CTRL mentre si fa clic ognuno a turno.), premere poi col tasto destro del mouse su uno di questi, andare su Invia a: Cartella compressa.
Windows crea automaticamente un file zip col nome dell'ultimo file selezionato e dà la possibilità di rinominarlo immediatamente.
Se si vuol zippare una cartella intera, premerci sopra col tasto destro del mouse, andare su Invia a: cartella compressa.
Il file Zip creato potrà poi essere spedito a chiunque che potrà poi aprirlo ed estrarre i file da esso sempre senza usare un programma esterno.
Per decomprimere il file Zip basta infatti premerci sopra col tasto destro e scegliere l'opzione "Estrai tutto".

I file Zip possono essere anche aggiornati aggiungendoci dentro altri file, semplicemente trascinandoli nella finestra della cartella.

Se si volessero più opzioni e per aprire file compressi in altri modi (con formato diverso dal .zip) è invece necessario installare un programma diverso, come Winzip o, meglio ancora, come 7Zip che apre ogni file ZIP, RAR o altri tipi in modo universale e che, essendo open source, rimane gratuito e libero per sempre.
7zip aggiunge una voce al menu contestuale di Windows per aggiungere i file selezionati ad un archivio che potrà poi essere compresso più di quanto farebbe Windows normalmente e con la possibilità di proteggere quella cartella zippata con password, impossibile da scoprire (se si usa la cifratura AES-256).

Come scritto in un altro articolo, si possono creare e decomprimere archivi RAR e ZIP file tramite applicazioni web come B1 Archiver e EzyZip.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)