Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Se non vuoi Windows 10, cambia le impostazioni di Windows Update

Pubblicato il: 3 novembre 2015 Aggiornato il:
Microsoft spingerà gli utenti ad aggiornare il PC con Windows 10. Chi non vuole dovrebbe cambiare impostazioni a Windows Update
no windows 10 In un recente post sul blog ufficiale, Microsoft ha annunciato che Windows 10 sarà presto disponibile come aggiornamento facoltativo in Windows Update per tutti i computer con Windows 7 e Windows 8.1.
A partire da gennaio 2016, poi, l'aggiornamento sarà classificato come "consigliato" e, a seconda delle impostazioni di Windows Update sul computer, potrebbe essere automaticamente scaricato e installato.
Chi ha un PC Windows 7 o 8.1 avrà sicuramente facoltà di scegliere se andare avanti o no, ma quante volte si clicca su OK senza guardare quando compare un popup di aggiornamento?
Sostanzialmente, chi sa già di non volere Windows 10 e vuole mantenere per forza Windows 7 o Windows 8.1, dovrà fare attenzione e controllare le impostazioni di Windows Update per non avere sorprese.

Come visto in molteplici articoli di questo blog, Windows 10 è un ottimo sistema operativo e, come spiegato in un articolo per capire se vale la pena passare o no a Windows 10, soprattutto chi ha Windows 8.1 non dovrebbe pensarci nemmeno a installarlo.
Inoltre il fatto che si tratti di un aggiornamento gratuito è sicuramente una bella opportunità, che non sarà eterna e che scadrà il 27 Luglio 2016.
Nonostante questo però molte persone potrebbero preferire evitare l'aggiornamento a Windows 10 per preservare la stabilità del loro computer e per non andare incontro a possibili problemi con i programmi più vecchi.
Il fatto che Microsoft spinga con forza tutti i possessori di PC ad aggiornare può quindi essere antipatico per queste persone.

Per evitare la sorpresa di ritrovarsi, senza neanche accorgersene, con l'installazione di WIndows 10 sul proprio PC, è necessario, fin da ora, cambiare un'opzione su Windows Update.
Andare quindi, da Windows 7 o Windows 8.1, sul pannello di controllo ed aprire Windows Update.
Premere sul tasto Cambia impostazioni e selezionare l'opzione per avere un controllo automatico degli aggiornamenti, lasciando a noi decidere se scaricare e installarli.

Tenere conto che se si utilizza una connessione a consumo, gli aggiornamenti saranno sospesi e non ci sarà alcun Windows 10.

Nel caso si aggiornasse il computer con Windows 10, ricordo che si può sempre tornare a Windows 7 o 8 in modo automatico e semplice, entro 31 giorni (altrimenti il vecchio product key scade e non si potrà più usare).

Anche se in fase sperimentale solo negli USA, Microsoft proporrà a chi sta usando una versione piratata di Windows 7 o Windows 8, di cambiare in modo semplice il product key inserendone uno regolarmente acquistato, convalidando quindi la copia senza fatica e tornando nella regolarità senza dover fare nuove installazioni.

LEGGI ANCHE: Rimuovere l'icona di aggiornamento a Windows 10

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)