Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Come configuro il mio smartphone Android in modo ottimale

Pubblicato il: 18 novembre 2015 Aggiornato il:
Come ho configurato in modo ottimale il mio cellulare Android fluido e veloce tutto il tempo, con eccellente durata della batteria
come ho configurato il mio Android Dopo aver passato molto tempo a smanettare sul mio smartphone, ad installare e disinstallare applicazioni, a cambiare e ricambiare opzioni e impostazioni varie, credo di essere arrivato a un punto di configurazione ottimale del mio cellulare Android che rimane fluido e veloce tutto il tempo, con un'eccellente durata della batteria che non arriva mai a zero a fine giornata.
Mi piace quindi condividere la configurazione del mio smartphone Android, spiegando quali opzioni ho attivato e disattivato e quali app sto usando, lasciando però da parte le app specifiche che mi servono, ad esempio, per il mio lavoro o per altre esigenze particolari.

Premetto che il mio smartphone è un LG Nexus 5, con Android originale e puro, aggiornato all'ultima versione (Android 6 Marshmellow).
Altri smartphone come gli Samsung Galaxy o gli Asus Zenfone possono avere diversi menu di configurazione e, soprattutto, molte app preinstallate che influenzano il comportamento complessivo di Android nel bene e nel male.
Per questo articolo, devo presupporre che chi lo legge sappia già come muoversi su Android per cambiare l'aspetto, accedere alle impostazioni e alle app, ma nel caso non sia così ci saranno collegamenti alle varie guide (e si può iniziare dalla guida base Android)

1) Launcher, Widget e schermata principale
Partiamo dal launcher, ossia dall'app scelta per lanciare applicazioni e visualizzare la schermata principale del telefono.
Il launcher che utilizzo è Nova Launcher Prime, un'app di cui ho già tessuto le lodi in un altro articolo, leggera e molto personalizzabile, purtroppo non gratuita.
Se non si volessero spendere soldi si può tenere quello predefinito del telefono se ci si trova bene oppure installare Google Launcher.

La schermata iniziale l'ho personalizzata con 4 schermate: quella iniziale con il widget orologio Digi Clock, senza meteo.
Sotto ho messo il widget di Google News con previsioni del tempo e notizie del giorno.
Ho eliminato il widget meteo e ora di app come 1Weather, forse la miglior app meteo per Android, perchè consumava a volte troppa batteria per l'aggiornamento.
Sotto, in un piccolo spazio, tengo il widget dei costi 3, per sapere le soglie e quanto credito rimane alla scheda SIM.
Sulla schermata a sinistra ho messo la barra di ricerca Google, che non uso mai e la barra del controllo energetico, che è meglio non tenere sulla schermata iniziale per evitare tocchi accidentali che disattivino funzioni.
Per finire, su una delle schermate a destra, ho messo il widget per sapere che canzone è che viene incluso nell'app Google, il widget dell'app Waze, utile per sapere quanto tempo ci metto a tornare a casa in ogni momento e il widget di Google Fit, per sapere quanti minuto ho camminato oggi.

Com'è ovvio nelle varie schermate ho disposto le icone delle app che uso di più, tenendo come 4 app fisse sul dock, il telefono, i messaggi SMS, Whatsapp e la fotocamera.

Come sfondo è ovvio che ciascuno può scegliere quello che vuole.
Posso suggerire però di provare lo sfondo dinamico di Google Meter che sul mio smartphone funziona benissimo ed è anche utile.
Come blocco schermo di Android è quello standard, con protezione a sequenza tattile (il disegno col dito) e Smart Lock attivo.

2) Impostazioni
Rimando in un altro articolo per le opzioni da modificare nelle impostazioni Android.
Oltre a queste, è importante attivare la modalità a basso consumo nella Geolocalizzazione e il backup dei dati in Backup e ripristino.
Nel menu Sicurezza, impostare anche il messaggio sulla schermata di blocco utile nel caso di smarrimento.
Nel menu di impostazioni Google, attivare il backup di Google Foto con dimensioni di caricamento Alta qualità e, in Sicurezza, attivare la localizzazione del dispositivo da remoto, utile nel caso di furto.
Nelle impostazioni di Batteria controllo sempre se ci sono app che ne consumano troppa e, nelle opzioni, ho attivato il risparmio batteria quando scende sotto il 5% oltre che l'ottimizzazione batteria di Android 6.
Se sullo smartphone è presente un gestore di avvio (chiamato Start Manager o similmente), usarlo e rimuovere tutte le app tranne quelle 4 o 5 più usate come Whatsapp, SMS, Telefono).
L'uso invece di app o strimenti per liberare memoria (come Clean Master) è completamente inutile e sconsigliato.

Nel caso sullo smartphone si senta lentezza o se la memoria interna fosse sempre piena, rimando all'articolo su come ottimizzare un telefono Android con tre modifiche

3) Tastiera
La tastiera predefinita che usiamo su uno smartphone Android non è sicuramente la migliore che c'è.
Questo premio va senza dubbio a SwiftKey, che consiglio a tutti di installare e usare come tastiera per scrivere.

4) Le App che ho installato
In altri articoli ho già indicato:
- Le 10 App Android indispensabili gratuite per ogni smartphone
. App Android da avere sul nuovo cellulare o tablet assolutamente
In generale, oltre alle solite, consiglio di usare:
- Google Messenger SMS per i messaggi
- Indoona come app per telefonare a numeri fissi gratuitamente
- TrueCaller per sapere chi ci chiama se non abbiamo il numero in rubrica e per evitare le telefonate da numeri indesiderati.
- TuneIn per la radio via internet
- Google Remote desktop o TeamViewer per il controllo remoto del PC.
- Google Keep per prendere appunti (ma è ottimo anche Onenote).
- Google Drive per passare file da PC a cellulare, per aprire PDF e documenti.
- All Goals per i risultati di calcio (se interessati)
- Amazon per gli acquisti online
- Authenticator per la doppia verifica delle password.
- Llama, l'app per automatizzare Android.
Questa app non è proprio intuitiva da usare quindi merita un approfondimento nell'articolo su come volume, connessione e luminosità del telefono cambiano in base a ora e luogo.
- Opera Max per consumare meno dati internet possibile, quando stiamo per finire il traffico o se ci troviamo all'estero.
- PushBullet per condividere file dal cellulare col computer velocemente
- L'app Navigaweb, che ovviamente non deve mai mancare se volete leggere articoli come questo.

5) Disattiva le app preinstallate inutili
Non è il mio caso perchè su un Nexus non ci sono app preinstallate tranne quelle di Google.
Purtroppo altri produttori di telefono come Samsung riempiono la memoria con app inutili che non si possono disinstallare, che occupano spazio e che occupano memoria RAM in background.
Vale davvero la pena quindi disattivare le app preinstallate su Android.

6) Configurazioni specifiche delle app
- Facebook
Recentemente, anche se non so ancora se la scelta è definitiva, ho disinstallato la pesante e grossa App di Facebook riscontrando un netto miglioramento della durata della batteria.
Anche senza app, non rinuncio comunque a leggere e scrivere su Facebook, ma lo faccio usando Chrome, creando un collegamento al sito Facebook messo sulla schermata iniziale.
La scelta è motivata anche dal fatto che il sito Facebook su Chrome Android invia notifiche come fa l'app.
Se si preferisse tenere l'app Facebook, andare nelle impostazioni e disattivare ogni servizio di localizzazione automatica (come amici nelle vicinanze) che consuma batteria.
Inoltre disattivare la riproduzione dei video automatica di Facebook

- Twitter e altre applicazioni social
Su Twitter, nelle opzioni dell'app, disattivare la Posizione che nel mio smartphone consumava tantissima batteria.
Controllare anche in altre applicazioni social se c'è questa opzione e disattivarla.
Inoltre, a meno che Twitter non sia usato per esigenze particolari, disattivare la sincronizzazione (semmai metterla quotidianamente) e le notifiche.

- Google+
Se non si usa Google+, aprirla e, nelle opzioni, uscire dall'account per disattivarla e dimenticarsene.

- Google
Disattivare schede Now e Ok Google, a meno che non si usano spesso.

- Gmail
Nelle impostazioni dell'account Gmail, andare su Gestisci etichette per evitare la sincronizzazione dei messaggi che non ci interessa leggere ogni momento.
Inoltre conviene utilizzare in parallelo anche l'app InBox, molto comoda per scrivere nuovi messaggi.
Avendo sia Gmail che Inbox, in una delle due, disattivare le notifiche per evitare doppi avvisi.
Tenere presente che l'app Gmail funziona anche per altri tipi di account

LEGGI ANCHE: Configurazione e avvio del nuovo telefono o tablet Android (Samsung, Google o altre marche)

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
2 Commenti
  • realista
    19/11/15

    pushbullet diventa a pagamento dal 1 dicembre. cercasi alternative....

  • Claudio Pomes
    19/11/15

    dipende per quali funzioni lo usi; non diventa a pagamento del tutto, rimane gratis con limitazioni