Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Windows 10 usa il tuo PC per aggiornare gli altri?

Pubblicato il: 29 ottobre 2015 Aggiornato il:
Con la funzione di aggiornamento da più posizioni Windows 10 scambia dati con altri PC su internet per inviare e scaricare updates
aggiornamenti scaricati e inviati su internet Windows 10 è un ottimo sistema operativo, il migliore che Microsoft abbia mai fatto e soprattutto è gratuito per chi aveva già Windows 7 e 8 (se si installa entro un anno dall'uscita).
Nonostante questo le polemiche riguardo Windows 10 sono molte e riguardano la privacy degli utenti.
Abbiamo già parlato della impostazioni di privacy di Windows 10 rimanendo anche perplessi di fronte al fatto che qualsiasi cosa scriviamo può essere registrato da Microsoft in Windows 10 come farebbe un virus keylogger.
Microsoft ha negato di spiare gli utenti e penso sia vero, ma nonostante questo anche io ho disattivato questa possibilità, visto che c'è un'opzione per farlo.
Altre polemiche sono invece legate al processo di aggiornamento del computer, che sfrutta una tecnologia in peer-to-peer (come avviene in BitTorrent) in modo che il computer di ciascuna persona nel mondo contribuisca ad aggiornare gli altri, tramite la connessione internet.

Per velocizzare la distribuzione di aggiornamenti e patch, Microsoft ha organizzato Windows Update su Windows 10 in modo che i download avvengano non solo dai server di Microsoft ma anche da altri PC con Windows 10.
Praticamente il mio computer è collegato a tutti gli altri e scambia file con loro in background, per ricevere updates e per scaricare app.
Questo processo è chiamato Aggiornamento da più posizioni e permette di ottimizzare ed accelerare la consegna di aggiornamenti ai computer di tutto il mondo.

Le opzioni per attivare e disattivare l'aggiornamento da più posizioni si trovano dal menu Start -> Impostazioni > Aggiornamento e ripristino.
Selezionare Windows Update, premere sul link Opzioni avanzate e po su "Scegli come recapitare gli aggiornamenti".
Da qui si può attivare o disattivare l'aggiornamento da più posizioni e, nel caso sia attivato, scegliere se condividere file con altri computer solo sulla rete locale di casa o dell'ufficio oppure se condividere file (riguardanti aggiornamenti di sistema e di applicazioni) con altri computer nella rete locale e su Internet.
Questa seconda opzione è quella predefinita, quindi tutti coloro che non l'hanno mai notata mettono a disposizione il loro PC per aggiornare gli altri in tutto il mondo.

Non c'è però da gridare allo scandalo, si tratta solo di un'impostazione per abilitare un sistema collaborativo di distribuzione veloce degli aggiornamenti e delle importantissime patch di sicurezza che non dovrebbero mai essere ignorate.
Il sistema di aggiornamento è assolutamente pulito, senza problemi di privacy degli utenti e con un limitatissimo consumo di risorse e di traffico.
Se però non piacesse l'idea di condividere file con computer di estranei su internet, allora si può disattivare o, meglio, si può usare l'opzione per scaricare e inviare gli aggiornamenti solo ai computer sulla rete locale e non su internet.
La conseguenza è semplicemente quella di avere meno efficienza nella gestione di Windows Update e di impedire a Microsoft di sfruttare il nostro Pc per aggiornare gli altri.

LEGGI ORA: Ottimizzare Windows Update, download e recapito degli aggiornamenti

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)