Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Cosa fare se il browser Internet è lento a caricare le pagine

Pubblicato il: 27 ottobre 2015 Aggiornato il:
Quali fattori influenzano la velocità dei browser (Chrome, Firefox, Internet Explorer) e come evitare che internet sia lento a caricare le pagine
internet lento Se c'è un problema col computer che davvero crea irritazione e impotenza è quello di un browser lento a caricare le pagine.
A volte, per non si sa quale motivo, internet va più lento del solito, le pagine impiegano più tempo ad aprirsi ed a mostrarsi integralmente.
Purtroppo sono davvero numerose le ragioni per cui internet è lento, può darsi sia colpa del computer, può darsi ci sia un problema sulla linea momentaneo oppure è colpa del browser, che non è ben configurato.
In questo blog abbiamo esaminato la questione già da diversi punti di vista, spiegando perchè internet va lento e come risolvere problemi di connessione lenta.
in questo articolo ampliamo ancora il discorso andando più sul concreto e quindi, dando per scontato che la linea funziona, vediamo quali sono i fattori e vanno a influenzare la velocità dei browser (Chrome, Firefox o Internet Explorer) e come fare in modo che internet non sia mai lento.

1) Manutenzione del browser
Il browser web è il programma che carica e mostra le pagine dei siti internet.
Chrome, Firefox e Internet Explorer e Safari sono i più noti ed i più usati dal mondo e richiedono manutenzione.
Visto che su internet c'è tanta spazzatura, il browser, dopo un certo utilizzo, diventa come una pattumiera che raccoglie qualsiasi cosa, caricando nel computer milioni di file fatti di testo, immagini, video e animazioni di cui sono composti i siti web visitati.
Questa massiccia quantità di dati su dove siemo stati e cosa abbiamo guardato potrebbe, nel tempo, rallentare la navigazione.
Ogni tanto quindi è importante andare nel menu della cronologia e, come spiegato in un'altra guida per Firefox, Chrome e Internet Explorer, svuotare la cache ed eliminare cronologia e cookies.
Volendo, si può anche bloccare il salvataggio dei siti visitati nella cronologia del browser anche se personalmente lo sconsiglio, perchè la cronologia è spesso utile.

Oltre a questo, è anche importante non tenere troppe schede aperte insieme, aggiornare sempre il browser all'ultima versione e limitare l'uso di estensioni attive, che occupano memoria e rallentano i caricamenti.

LEGGI ANCHE: Come Velocizzare Google Chrome se lento o pesante

2) Rimuovere estensioni dannose e pesanti
Le estensioni del browser possono influire in modo significativo sulla velocità di navigazione.
E' opportuno quindi aprire la lista delle estensioni installate e rimuovere quelle che non si stanno usando.
Abbiamo visto come su Chrome si può usare il task manager per scoprire quali estensioni sono più pesanti.
Oltre a questo, è fondamentale che non ci siano plugin o estensioni adware, quelle che cambiano motore di ricerca e pagina iniziale e che mostrano più pubblicità su ogni sito web.
Per controllare la loro presenza e rimuoverla c'è uno strumento semplice da usare almeno una volta ogni mese che non finirò mai di consigliare: ADWCleaner.

3) Disinstallare l'antivirus se pesante
L'antivirus è un software essenziale per ogni computer che non può mancare.
Alcuni antivirus però sono veramente troppo pignoli e, secondo me, è meglio o toglierli e sostituirli con quelli più leggeri oppure configurarli in modo da non disturbare la navigazione.
Sono soprattutto quelli che controllano la rete, quelli che integrano un plugin per il browser e quelli che fanno pure da firewall gli antivirus che rendono internet più lento.
Sul sito AV-Test si può scoprire quale antivirus offre più protezione, rimanendo veloce e leggero.
Ci sono così tanti buoni antivirus gratuiti, che non dovrebbe essere difficile trovarne un altro al posto di quello attuale, se si scoprisse che rallenta il computer.

4) Plugin inutili
Su ogni browser vengono caricati plugin, ossia software aggiuntivi, che possono rallentare il caricamento di internet e che sono spesso inutili.
Come visto, conviene rimuovere i plugin sia per navigare più sicuri sia per rendere il browser più leggero.
Flash, per esempio, è un plug-in pesante, così come lo sono anche Silverlight, il PDF Reader, Java.
Il modo migliore per affrontare questo problema, se è vero comunque che plugins come Flash ogni tanto ci servono, è quello di attivare l'opzione click-to-play per tutti i plugin.
In questo modo, tutti i contenuti delle pagine web che richiedono un plugin per caricare, rimangono fermi e richiedono, per la loro esecuzione, un click dell'utente.
Questo si può fare in Chrome e in Firefox nelle impostazioni e su Safari con un'estensione chiamata ClickToPlugin.

5) Usare un DNS veloce
I DNS (Dynamic Name Server) sono dei computer che funzionano come una rubrica telefonica per Internet.
Ogni volta che si carica un sito internet come navigaweb.net, il PC chiede al server DNS dove si trova il sito e qual'è il suo indirizzo IP.
Questo passaggio è molto veloce, ma può essere più o meno lento a seconda dell'efficienza del server DNS impostato.
La scelta del miglior DNS può quindi accelerare la connessione in modo significativo.
Su questo argomento, anche per capire bene di cosa sto parlando, rimando alla guida su come configurare sempre i DNS più veloci.

LEGGI ANCHE: Test di velocità dei browser tra Chrome, Firefox, IE11 e Opera

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)