Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Prime opzioni da modificare in Windows 10

Pubblicato il: 30 luglio 2015 Aggiornato il:
Opzioni da modificare e da scoprire per iniziare a configurare Windows 10 dopo averlo installato
opzioni da modificare subito in windows 10 Milioni di computer Windows 7 e Windows 8 saranno aggiornati nei prossimi mesi con Windows 10 e ci sarà un probabile passaggio di massa visto che l'operazione, come spiegato, è gratuita se fatta entro il primo anno a partire dal 29 Luglio 2015.
Nello scoprire le nuove funzioni di Windows 10 partiamo subito col modificare alcune opzioni di base.
Anche se l'aggiornamento del computer mantiene alcune funzionalità e alcune personalizzazioni delle versioni precedenti è probabile che alcune siano state resettate e vadano riconfigurate.
Inoltre Windows 10 ha alcune nuove funzioni che meritano subito uno sguardo diretto.

LEGGI ANCHE: Scaricare Windows 10 come aggiornamento o download gratuito della ISO

1) Impostare l'accesso automatico
Se ogni volta che si accende il computer viene richiesta la password di accesso e se quel computer viene usato solo da noi a casa, si può sicuramente impostare l'accesso automatico senza richiesta di password in Windows 10.
Sinteticamente, premere col tasto destro del mouse sul pulsante Start, aprire Esegui ed eseguire il comando control userpasswords2 e, nella finestra che si apre, togliere la crocetta all'opzione "per utilizzare questo computer è necessario...nome e password".

2) Vedere più dettagli nel Task Manager
Il task manager in Windows 10 si chiama Gestione attività ed è simile a quello di Windows 8.
Premere il tasto destro del mouse sulla barra delle applicazioni, aprire Gestione attività e poi cliccare su "Più dettagli" per vedere i processi in background oltre ai programmi aperti.

3) Configurare il menu Start di Windows 10
Il menu Start di Windows 10 è un mix tra quello di Windows 7 e 8, con la lista delle applicazioni e dei programmi installati.
Il menu Start non ha moltissime opzioni di configurazione, quelle che ci sono si trovano premendo su Impostazioni, alla sezione Personalizzazione.
Da qui è possibile abilitare o meno la visualizzazione dei programmi usati di recente che sono però comodi da tenere.
Se si volesse nascondere uno programmi recenti si può cliccare col tasto destro per chiedere di non elencare quello specifico programma in questa lista.
Siccome l'elenco dei programmi non si può organizzare in categorie come accadeva in Windows 7, e visto che per ora è impossibile aggiungere programmi alla lista dei più usati, bisognerà organizzare le icone delle applicazioni in modo da tenere in alto quelle più usati.
Andando alla lista di tutti i programmi, si può premere col tasto destro su quelli preferiti per aggiungerli a Start e poi, dalla sezione destra del menu Start, spostarli in alto usando il mouse.
I programmi più usati possono anche essere messi sulla barra delle applicazioni, per averli sempre a portata di mano.
Parleremo del menu Start, dei suoi limiti e delle sue opzioni più diffusamente in un articolo specifico.

4) Gestire Accesso Rapido in Esplora file
I preferiti di Windows 8 sono stati sostituiti con la sezione di Accesso Rapido ce è praticamente la stessa cosa.
La differenza principale tra accesso rapido e Preferiti è che Windows aggiunge automaticamente file e cartelle alla sezione di accesso rapido in base all'uso.
Si può comunque anche modificare la lista manualmente e aggiungere cartelle specifiche ad Accesso rapido premendoci sopra col tasto destro e trovando la relativa opzione.
Le cartelle presenti in modo permanente in accesso rapido hanno il disegno di una puntina in basso a sinistra sulla loro icona.
LEGGI ANCHE: Cancellare o nascondere file recenti, app più usate e cronologia in Windows 10

5) Configurare le notifiche
Dopo aver installato Windows 10 si noterà subito un'icona nuova nell'area di notifica (vicino l'orologio in basso a destra) che ha il disegno di un messaggio.
Questa funzione è utile se si utilizzano le applicazioni interne di Windows come per esempio quella delle Email o il calendario.
Si riceverà quindi l'avviso per l'arrivo di nuovi messaggi in questa sezione.
All'inizio può segnalare programmi e driver da aggiornare se necessario.
Se non si utilizzano le app di Windows 10, si può disattivare il sistema di notifiche sul sistema.
Per farlo, toccare l'icona di notifica, aprire le impostazioni e andare su Sistema -> Notifiche e azioni.

6) Attivare o disattivare Cortana
In Windows 10 è presente un assistente vocale simile a Siri dell'iPhone e Google Now di Android, chiamato Cortana.
L'assistente vocale si attiva premendo sulla barra di ricerca nella barra delle applicazioni e funziona usando un qualsiasi Microfono, parlando a voce.
La cosa carina è che si può attivare l'assistente vocale dicendo al microfono "hey Cortana!".
Per disattivare Cortana, se non si ha un microfono o comunque non interessa, premere sul tasto ingranaggio e spegnere il primo interruttore.

7) Disattivare la ricerca di Bing
Uno dei più graditi e aspettati miglioramenti di Windows 10 è la barra di ricerca che finalmente è veloce e intelligente.
L'unico problema è che le ricerche includono anche i risultati dal motore di ricerca Bing, che in Italia è molto scadente.
Siccome non si può impostare Google (a meno di non installare tool esterni), vale la pena disattivarlo.
Premere quindi sulla barra di ricerca, premere sul pulsante con ingranaggio e poi disattivare la ricerca online e i risultati web.

8) Controllare le associazioni di app e impostare il browser predefinito
Le associazioni tra file e programmi sono state semplificate in Windows 10, almeno per le app più importanti.
Vale la pena andare subito a controllare e impostare i programmi preferiti per aprire immagini, foto, musica, video e, soprattutto il browser predefinito.
Anche se il nuovo browser Edge non è male, penso sia il caso per tutti impostare Google Chrome o Firefox come browser predefinito di Windows 10.
Queste opzioni si trovano premendo il menu Start- > Impostazioni -> Sistema > app predefinite.

9) Configurare Microsoft Edge browser
Anche se non è impostato come browser predefinito, Edge merita comunque di esser provato e usato come browser secondario per fare ricerche veloci.
Nella guida si possono trovare funzioni e trucchi per Microsoft Edge in Windows 10

10) Controllare che l'antivirus sia attivo e funzioni
Se l'antivirus dovesse dare problemi, lo si potrebbe anche disinstallare per ora, e usare l'antivirus interno di Windows 10, Windows Defender.

11) Evitare il riavvio dopo gli aggiornamenti.
In Windows 10 Home gli aggiornamenti vengono installati sempre automaticamente senza possibilità di disabilitarli.
In WIndows 10 Pro si possono invece ritardare.
Quello che è importante subito configurare è l'opzione per evitare che il PC si riavvii subito dopo un aggiornamento interrompendo quindi ogni lavoro.
Aprire quindi, dal menu Start, le Impostazioni -> Aggiornamento e sicurezza -> Windows Update, premere su Opzioni avanzate e modificare l'opzione da Automatico a Notifica pianificazione del riavvio.

Nota: Già che ci siamo, in questa sezione di opzioni avanzate degli aggiornamenti, cliccare su "Scegli come recapitare gli aggiornamenti" e disattivare l'invio di aggiornamenti ad altri PC su internet (lasciare pure quella dei PC in rete locale), che è qualcosa di curioso di cui riparleremo.

12) Interrompere la condivisione del wifi
Un'opzione di Windows 10 che andremo a scoprire nei prossimi articoli è la condivisione del Wifi chiamata Sensore Wifi.
Questa una nuova funzionalità di Windows 10 condivide automaticamente l'accesso a una rete wifi con i contatti Skype, Facebook e Outlook.
Può essere utile in alcuni scenari, per esempio in un ufficio, ma in generale conviene disattivarlo.
Per farlo, aprire le impostazioni dal menu Start, andare su Rete e internet -> Wi-fi > Gestisci le impostazioni Wi-fi.
Da qui, disabilitare le opzioni sotto la scritta: Condividi le reti selezionate con.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
8 Commenti
  • scrambler_900
    30/7/15

    Ciao, senti è normale che ancora non mi sia arrivato l'aggiornamento a win 10, ma solo un messaggio che mi dice che, sarò avvisato quando potrò aggiornare? non posso forzarlo? grazie in anticipo

  • Claudio Pomes
    30/7/15

    certo che puoi forzarlo, non mi hai letto qui? http://www.navigaweb.net/2015/07/scaricare-windows-10-download-gratuito.html

  • Arch. Salvatore Costantino
    30/7/15

    ciao mi succede una cosa strana. Le app native per windows 10 non vengono visualizzate sulla barra delle applicazioni. Ci sono, riesco a farle partire da lì come le altre...ma non si vedono le icone....si vede solo il quadrato trasparente...che diavolo è?

  • Renato Perelli
    5/8/15

    Salve. Ho aggiornato a win 10 3 giorni fa, tutto ok. Poi pero' per errore ho attivato la password utente, come uno scemo sono andato a cancellare la sicurezza dell'utente e l'ho rifatta dopo il riavvio. Risultato: persi i diritti di amministrazione, per cui ripristino e ritorno a win 7 e riaggiornamento a win 10. Questo secondo installato pero' e' lentissimo... Possibile che abbia dato noia tutta questa macedonia di operazioni? Sto controllando malware w spyware, finora trovati alcuni poco gravi. Grazie!

  • Assocral
    11/8/15

    Salve, l'utilissimo calendario in basso a destra con windows 10 non funziona più. Come può essere riattivato?

  • Alieno1183
    4/9/15

    Ho aggiornato dalla versione 7 home premium il 22 o 23 agosto ma non si è ancora attivato ? E Corta a ed Edge non vedono la rete eppure c'è visto che firefox e chrome navigano.. Come devo fare per correggere quei problemi?

  • Unknown
    30/12/15

    spesso non ompare la barra delle applicazioni con e non compare il menu start nè con la pressione del tasto windows nè cliccando sull'icona predisposta. come posso risolvere questo problema?

  • Carmine
    12/6/16

    Grazie per la guida ,provo a caricare su chiavetta e installare windows 10 a 64bit