Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Costi e limiti di licenza Windows 10 su nuovi e vecchi PC

Pubblicato il: 6 luglio 2015 Aggiornato il:
Chiarimenti sui reali costi di Windows 10, se è davvero gratis, quali sono le limitazioni e come Microsoft pensa di fare soldi con Windows 10
costi windows 10 Abbiamo già detto che Windows 10 è gratuito per chi ha Windows 7 e 8.1, ma le intenzioni di Microsoft non sono sempre state chiare e ci sono volute diverse dichiarazioni prima di capire finalmente cosa si intendesse per "gratis" riguardo Windows 10.
Per esempio a un certo punto sembrava quasi che Windows 10 venisse rilasciato come prodotto in abbonamento con sottoscrizione annuale o addirittura che si potesse installare gratis anche avendo Window piratato.
A pochi giorni dalla usa uscita finale del 29 Luglio, vediamo qui quali sono i reali costi di Windows 10, se è davvero gratis, quali sono le limitazioni e come Microsoft pensa di fare soldi con Windows 10.

LEGGI ANCHE: Windows 10 con Diritto Digitale per reinstallarlo senza Product Key

Windows 10 è sicuramente un aggiornamento gratuito per chi ha un PC con sopra Windows 7 Service Pack 1 o Windows 8.1.
Su questi PC si vedrà un avviso per scaricare Windows 10 se è attivo e automatico il servizio Windows Update.
Anche chi sta utilizzando Windows 7 senza Service Pack 1 o la versione originale di Windows 8 potrà aggiornare gratis a Windows 10 dopo aver installato tutti gli update per queste versioni del sistema operativo.
Questa offerta gratuita ha la durata di un anno, quindi si ha tempo di premere il tasto per aggiornare dal 29 luglio 2015 al 29 luglio 2016. Dopo il 29 Luglio 2016 sarà impossibile ottenere Windows 10 gratis.
Una volta installato Windows 10, non ci sarà alcuna scadenza e la licenza sarà convalidata per sempre, o quasi, senza dover pagare abbonamenti o sottoscrizioni.
Anche dopo che è passato un anno, l'installazione di Windows 10 continuerà a funzionare e ricevere gli aggiornamenti.
Le licenze con abbonamento sono solo quelle acquistate a volume, per le aziende.

Allora cosa intende Microsoft quando parla di "Windows 10 come servizio"?
Questo concetto rimane ancora qualcosa di non perfettamente chiaro, ma è comunque legato al fatto che secondo alcuni Windows 10 sarà l'ultima versione di Windows.
In sostanza, Windows 10 sarà aggiornato e sviluppato continuamente, con aggiornamenti in backrground, un po' come avviene con Google Chrome browser.
Microsoft non dovrebbe quindi rilasciare Windows 11 tra tre anni mettendoci sopra nuove caratteristiche, perchè queste nuove caratteristiche saranno aggiunte tramite i vari aggiornamenti continui.
Questp è anche il motivo per cui non è possibile disabilitare Windows Update nella versione Windows 10 Home e si possono solo ritardare gli aggiornamenti su Windows 10 Professional.
Microsoft vuole che tutti i computer in cui è installato Windows, abbiano in futuro la stessa versione creando un'unica piattaforma per gli sviluppatori e per il supporto degli aggiornamenti di sicurezza.
Windows 10 diventa quindi più simile ai sistemi operativi di un Macbook, di un Chromebook, di un iPhone.
Ogni aggiornamento e miglioramento sarà gratis.

Come farà allora Microsoft a fare soldi con Windows 10?
Intanto per cominciare, Windows 10 è gratis solo per chi aggiorna con Windows 7 e 8, altrimenti ha un prezzo anche elevato di 135 Euro per la versione Home.

Quando si compra un nuovo PC, il produttore dovrà ancora pagare a Microsoft la licenza del sistema operativo Windows 10.
Le aziende dovranno comunque pagare le licenze a Volume e le versioni Enterprise di Windows 7 e 8 non riceveranno un aggiornamento gratuito a Windows 10.
Chi sta utilizzando Windows 95, Millenium (Me), XP o Vista sul computer non potrà aggiornare gratis a Windows 10.
Windows 10 poi include inoltre applicazioni e servizi Microsoft su cui si potranno spendere soldi.
- Il Windows Apps Store dove comprare applicazioni.
- Musica digitale e film, acquistabile sempre dallo store Windows.
- Microsoft Onedrive, gratuito per un certo spazio, poi con canone mensile per averne di più.
- Xbox Musica in Streaming, simile a Spotify, Apple Music o Google Play Music.
- Microsoft Office, che sarà già presente con nuove app in Windows 10, con la possibilità di comprare la versione desktop di Microsoft Office o di sottoscrivere un abbonamento Office 365 in modo diretto.
- Skype, incluso in Windows 10 per chiamare telefoni fissi e cellulari dal PC.
- Altri servizi che saranno probabilmente aggiunti nel tempo.

In realtà comunque Windows 10 non sarà gratis per sempre dopo l'aggiornamento da Windows 7 o Windows 8.
Microsoft dice che su un PC si continueranno a ricevere aggiornamenti di sicurezza "per la durata del ciclo vitale del dispositivo".
Sostanzialmente significa che Windows potrà funzionare male o non funzionare più su un computer che diventa vecchio.
Precisamente, qualunque versione di Windows ci sarà tra 20 anni da oggi, probabilmente non supporterà gli attuali PC.
Se questo è abbastanza ovvio, quello che deluderà molte persone riguarda invece la possibilità di trasferire Windows 10 su un altro PC.
Una volta fatto l'aggiornamento a Windows 10, questo funzionerà per sempre su quel PC, non su altri.
In pratica, dovrebbe essere impossibile trasferire l'installazione di Windows 10 su un altro computer senza pagare un'altra licenza.
In altre parole, non si potrà cambiare computer e installare la stessa versione di Windows 10 che si trova nel PC vecchio.
Viceversa, chi usufruisce dell'aggiornamento gratuito a Windows 10 può continuare a usare quella copia di Windows 10 se avrà in futuro bisogno di reinstallare Windows, sullo stesso PC.
Per chi ha una versione aggiornata di Windows 10 potrebbe essere necessario acquistare una nuova copia di Windows 10 se cambia computer o se effettua la sostituzione della scheda madre.
Microsoft ha detto che Windows 10 è concesso in licenza al dispositivo e non alla persona.

Sulla questione rimane comunque qualche dubbio visto che l'aggiornamento gratuito a Windows 10 mantiene comunque le proprietà della licenza che era sul sistema Windows 7 o 8.1 aggiornato quindi la licenza rimane OEM anche con Windows se lo era prima.
In una risposta ufficiale sul forum answers di Microsoft è stato scritto che, se si esegue l'aggiornamento da una versione completa retail (non OEM), trasferibile, essa continuerà ad essere trasferibile anche con Windows 10.
In sostanza, bilanciando le varie dichiarazioni, non dovrebbero davvero esserci problemi se si andrà a installare su un altro PC nuovo Windows 7 o 8 con licenza trasferibile e poi effettuare l'aggiornamento gratuito con Windows 10.

Nulla di tutto questo esclude comunque che Microsoft possa cambiare tattica in futuro, magari rilasciando Windows 11 già tra cinque anni, diminuendo il supporto per i PC più vecchi.
Quello che è certo è che in questo momento non si devono spendere soldi per avere Windows 10 gratis se si ha già un PC Windows 7 o 8.

LEGGI ANCHE: Edizioni e prezzi di Windows 10 per PC e cellulari, casa, scuola e azienda

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
4 Commenti
  • Claudio
    6/7/15

    Se si segue l'esempio di android, a un certo punto i vecchi device non ricevono più l'aggiornamento. Mentre nel caso di apple, i vecchi device rallentano un po' con le ultime versioni. C'è da dire tuttavia che con un sistema che deve servire anche per tablet da 7 pollici dubito che MS appesantisca troppo il sistema. Mi chiedo se un potente laptop come il mio (con un i7 quad core e 16gb di ram espandibili a 32) sarà in grado di vivere diciamo ancora altri 15 anni con windows 10....

  • scrambler_900
    6/7/15

    Secondo voi è meglio aspettare prima di passare a windows 10? mi spiego meglio, trattandosi di un aggiornamento, potrebbe andare storto qualcosa, come è successo decine di volte in passato,
    e poi, la condigurazione, programmi, giochi, impostazioni, verranno mantenute?

  • Claudio Pomes
    7/7/15

    Tutto verrà mantenuto, essendo in prova da un anno non dovrebbero esserci problemi, io quindi aggiornerei subito, inutile aspettare

  • gilberto
    10/7/15

    con un pc che rispetta tutte le specifiche ma ha un pentium4 l'aggiornamento si blocca perchè non supporta NX. so che il problema si può aggirare ma non so come si fa e sarebbe utile una guida in proposito, grazie