Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Whatsapp Facebook Immagini Giochi

Motivi per comprare lo smartwatch Apple Watch per iPhone

Ultimo aggiornamento:
Perchè comprare uno smartwatch e per chè preferire un Apple Watch a quelli Android Wear?
apple watch motivi per comprarlo L’Apple Watch è in vendita nei negozi Apple in Italia, sia quelli fisici che online, dal 26 giugno 2015 ed anche se non si tratta di un vero successo commerciale, i fan della Mela non hanno rinunciato a comprarlo, a qualsiasi prezzo, a qualsiasi costo.
Oggi, nel 2017, lo smartwatch della Apple è disponibile nella sua versione 2, con sistema operativo WatchOS, simile a iOS e che si interfaccia con l'iPhone per ricevere notifiche e comandi vocali.
Facendo un discorso che vale per tutti gli smartwatch, prima di comprare un Apple Watch, è opportuno chiedersi a cosa può servire, e se è meglio rispetto un altro tipo di smartwatch non della Apple.
Per come la vedo io, ci sono due motivi per comprare uno smartwatch Apple Watch.

LEGGI ANCHE: Migliori orologi Smartwatch 2017: Apple, Android, Samsung, Pebble

1) Il primo motivo è se si vuole uno strumento ultra tecnologico per monitorare la salute e le attività sportive.
Ci sono molti bracciali per questo scopo che costano molto meno del'Apple Watch, per esempio il popolare Fitbit.
Se il FitBit è un semplice tracker di attività giornaliere con il conta passi, chilometri percorsi e calorie bruciate, l'orologio Apple usa un approccio diverso, concentrandosi su obiettivi: quello delle calorie bruciate per muoversi, di esercizio (quanto tempo si trascorre attivi), e obiettivo in piedi (quanto tempo non si sta seduti).
Con l'Apple Watch si ottiene un grafico circolare, davvero comodo, che fa da rapporto aggiornato delle attività quotidiane.
Oltre alle attività sportive, l'Apple integra anche la funzione di controllo salute, quell'HealthKit incluso anche nell'iPhone.
Questa applicazione agisce come un centro di dati sanitari che si interfaccia con altre applicazioni, come ad esempio quella per perdere peso.
Per esempio, con Lose It! si monitora quello che si mangia tutti i giorni, l'applicazione Health prende i dati dallo smartwatch riguardo le calorie bruciate e Lose It ci dirà quanto possiamo mangiare oggi, magari se possiamo permetterci un dolce in più.
L'unico problema sul tracciamento delle attività dell'orologio Apple è che manca di GPS e non riesce quindi a disegnare i percorsi fatti di corsa o in bicicletta come invece può fare lo smartphone (ma tanto con l'Apple Watch si deve tenere anche l'iPhone vicino).

Riguardo questa primo tipo di utilizzo, anche gli smartwatch Android Wear funzionano bene grazie all'applicazione Google Fit.
Abbiamo visto, in un altro articolo, un confronto tra Google Fit e Apple Health parlando di App e bracciali per monitorare le attività fisiche e tornare in forma.

2) Il secondo motivo per comprare uno smartwatch Apple Watch (o anche uno Android) è quello di non perdere più una notifica.
Secondo un recente studio l'utente di smartphone controlla il telefono 221 volte al giorno di media.
Praticamente stiamo sempre a controllare se qualcuno ci ha scritto, se abbiamo perso telefonate, messaggi, email ecc.
Con uno smartwatch si possono ricevere tutte le notifiche importanti e i messaggi senza interrompere quello che si sta facendo o la conversazione con una persona, semplicemente dando uno sguardo all'orologio.
Inoltre permette di inviare risposte rapide agli SMS e ai messaggi senza tirare fuori il telefono e consente di respingere e nascondere le notifiche non importanti con un tocco veloce sullo smartwatch.
Su un Apple Watch le notifiche non sono ancora perfette e non sempre Apple riesce a non inviare la stessa notifica al telefono e all'orologio insieme.
Android Wear funziona meglio sulle notifiche, è più interattivo e permette, ad esempio, di leggere una mail ricevuta in Gmail rapidamente.
Apple Watch fa la stessa cosa soltanto se si utilizza l'app di posta Apple e manca di notifiche dettagliate anche se forse è solo questione di tempo prima che le app saranno aggiornate per supportare l'orologio.

Il grande problema dell'Apple Watch è il prezzo, decisamente elevato per quello che fa e per un utente medio, per un oggetto così costoso e così poco necessario per la vita delle persone (i prezzi partono da 400 Euro).
Rispetto un iPhone o un iPad, l'Apple Watch, come anche qualsiasi smartwatch, richiede un certo impegno iniziale a capire come funziona altrimenti diventa solo un divertente giocattolino per ricevere messaggi e conta passi.
Per le persone meno capaci con la tecnologia potrebbe essere difficile abituarsi e Android Wear risulterà sicuramente più semplice.

L'Apple Watch funziona solo con l'iPhone e non con altri smartphone.
Questo esclude gli utenti Android e diventa un problema nel caso chi lo compra volesse un giorno cambiare smartphone e passare a un Samsung o un LG.
Viceversa uno smartwatch Android Wear funziona con qualsiasi cellulare, Samsung, LG, HTC; Motorola, Android ed anche con gli iPhone.

Chi è interessato, può ordinare l'Apple Watch online o lo può prenotare online per poi comprarlo in un Apple Store scegliendo e provando i diversi cinturini.

LEGGI ANCHE: Tutto quello che bisogna sapere su Apple Watch

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)