Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Verifica se il cavo ricarica correttamente lo smartphone (Android)

Pubblicato il: 17 marzo 2015 Aggiornato il:
Con l'app Ampere per smartphone Android si può misurare l'energia erogata dal caricabatterie e scoprire se sta funzionando bene
verifica se il caricatore funziona bene Abbiamo già spiegato che per quasi tutti gli smartphone e tablet si può usare lo stesso caricabatterie (tranne i prodotti Apple), anche se possono esserci differenze sulla velocità e sulla qualità della ricarica.
Alcuni caricatori possono essere molto lenti oppure essere rotti e, quindi, caricare i dispositivi a ritmi diversi.
Se si utilizzano diversi caricabatterie, composti da alimentatori e cavi USB rimediati da vecchi cellulari, c'è un'app per Android che funziona come tester per verificare la sua efficacia.

L'app si chiama Ampere, è gratuita e e funziona su quasi ogni dispositivo con sistema Android 4.0 e versioni superiori (tranne alcuni in cui può funzionare in modo non corretto come l'HTC One).
Una volta scaricato e installato, si può subito vedere di cosa si tratta, un misuratore di ampere.
Se lo smartphone non è in carica si vedranno i numeri di colore arancione, negativi, che misurano il consumo di energia del telefono che varia a seconda della luminosità dello schermo e delle applicazioni in background.
Collegare quindi il telefono al cavo USB collegato al caricatore di batteria a muro, il computer o anche una TV con presa USB per vedere la misurazione.
Questa volta i numeri sono positivi e molto variabili a seconda di come si sta usando il cellulare.
Ad esempio, se il telefono sta risucchiando -200mA perchè stiamo usando una qualche applicazione e il caricabatterie sta fornendo energia fino a 600mA, allora la ricarica effettiva è di 400mA.

Per misurare il caricatore a muro vale la pena leggere le sue specifiche scritte in piccolo, su un'etichetta, dove si trova scritto, per esempio, 100-240V 50/60Hz.
Il dato che ci interessa è l'amperaggio massimo di cui è capace il caricabatterie, che può essere, ad esempio 1,000mA.
Da questo caricatore ci si dovrebbe aspettare quindi una carica massima da 1,000mA, da cui bisogna eliminare l'energia consumata dal cellulare acceso che può essere di 240mA o 510mA a seconda della luminosità.
Provando l'app Ampere con diversi caricatori si noteranno diverse prestazioni e si potrebbe scoprire che un cavo o un alimentatore non sta funzionando come dovrebbe.
Può darsi che il caricatore di un altro cellulare non funzioni adeguatamente e converrà quindi sostituirlo.
Ovviamente il livello di carica sarà molto basso quando si attacca il cavo micro-USB al computer che non può certamente produrre lo stesso livello di amperaggio di un alimentatore.

Da queste misurazioni, possiamo tornare ai trucchi per aumentare la velocità di ricarica della batteria di cellulare smartphone, ad esempio mettendolo in modalità aereo o spegnendolo proprio.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
3 Commenti
  • Unknown
    7/1/16

    Ciao, grazie per l'articolo!
    Volevo chiederti una cosa, il cavo che sto usando adesso per il mio Nexus5 non è quello fornito da Google, l'ho sostituito con quello di un altro caricabatterie perché l'originale non mi forniva più le prestazioni di un tempo. Ora anche quello che sto utilizzando ha fatto calare all'improvviso la velocità di ricarica, ed utilizzando Ampere vedo che passano 400mA circa, invece degli 800mA a cui ero abituato. Ho provato a usare lo stesso cavo con la mia batteria portatile e lì la corrente misurata era circa 600mA.
    Ho provato due prese di corrente diverse e per entrambe va a 400mA, il fenomeno riscontrato è imputabile al cavo, alla presa o all'alimentatore?

  • Claudio Pomes
    7/1/16

    non so, non sono elettricista, risponderei a caso

  • mark
    19/1/16

    Puo dipendere sia dal cavo che dal caricabatteria a muro. Prova a intercambiarle x capire quale da problemi.