Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Scopri quali app stanno uccidendo la batteria (Android)

Pubblicato il: 5 novembre 2014 Aggiornato il:
Trova le app che esauriscono la carica della batteria scaricandola in modo troppo rapido sugli smartphone Android
app uccidi batteria Problemi di batteria sono comuni per tutti i possessori di uno smartphone.
Non importa quanto potente o costoso sia il cellulare, la batteria resta sempre il suo punto debole che, spesso, non dura nemmeno fino a fine giornata.
Si possono seguire molte raccomandazioni per risparmiare carica della batteria sullo smartphone: disattivare i servizi di localizzazione e il GPS, disattivare la sincronizzazione dei dati, spegnere la connessione internet mobile e Wi-Fi.
Ovviamente però, in questo modo, lo smartphone diventa un semplice cellulare quindi sarebbe il caso di andare più a fondo nella questione nell'individuare la causa di scaricamento della batteria troppo rapido.
Il problema è da individuare in alcune app che esauriscono la carica della batteria scaricandola in modo troppo rapido.
Per fare una diagnosi delle app che uccidono la batteria su uno smartphone Android si possono usare queste applicazioni specifiche.

1) Wakelock Detector, di cui ho già parlato, utile a scoprire quale app consuma più batteria su Android.
Questa applicazione, purtroppo, richiede l'accesso root sugli smartphone Android Kitkat (la versione 4.4).
Wakelock detector funziona contando le volte in cui un'app installata sul telefonino sveglia il sistema usando CPU.
Android è dotato di una gestione della batteria in modo che, quando non si utilizza il telefono, viene prima ridotta la luminosità dello schermo, poi si spegne e si tiene la CPU a riposo.
Le applicazioni e i giochi possono utilizzare i wakelocks per impedire che ciò accada, cosa a volte utile, ma più spesso molto dispendioso dal punto di vista energetico.
Wakelock Detector controlla il numero di wakelocks e crea quindi una lista di chi usa di più le risorse dello smartphone, filtrando tra wakelocks parziali (CPU è accesa ma schermo spento) e wakelocks completo (CPU attiva e schermo acceso).
Le app che tengono di più lo smartphone attivo e lo svegliano più a lungo del necessario, saranno quindi da terminare o disinstallare.

2) GSAM Battery Monitor è un'app gratuita, che non richiede root tranne per la funzionalità di conta dei wakelocks di cui abbiamo parlato prima.
La funzionalità di monitoraggio di questa app permette di scoprire quali applicazioni stanno uccidendo la batteria dello smartphone Android usando diversi strumenti.
Si può quindi dare una rapida occhiata sull'utilizzo della batteria in base alle telefonate, il tempo sullo schermo, l'attività del WiFi e, con l'App Sucker, ottenere informazioni più dettagliate sull'utilizzo della CPU compresi i wakelocks.
GSAM ha anche grafici incorporati e tiene sotto controllo anche la temperatura della batteria, il segnale del telefono e il tasso di consumo.

3) Watchdog Task Manager è un'altra app gratuita molto buona per scoprire le app che uccidono la batteria su Android.
Anche se non viene aggiornata dal Febbraio 2012, resta comunque un eccellente strumento per identificare le applicazioni canaglia che usano troppa CPU e troppa energia esaurendo la carica della batteria.
Ogni volta che viene rilevata un'anomalia, come ad esempio un picco di utilizzo della CPU, dando la scelta all'utente se terminarla.
Watchdog fornisce anche una whitelist per consentire ad alcune app di usare la batteria che vogliono e una blacklist, una lista nera di applicazioni che saranno terminate automaticamente se superano una certa soglia d'uso della CPU.
Watchdog è gratuito nella versione lite, un pò limitata.
Per il fatto che Watchdog non viene aggiornato da un po', potrebbe non funzionare sulle future versioni di Android.

Se le indicazioni di queste tre applicazioni non fossero d'aiuto o se comunque si riscontrasse una durata della batteria non sufficiente, si può installare un'altro tipo di applicazione, di quelle che gestiscono l'energia in modo intelligente, tra quelle segnalate nell'articolo sulle app Android per risparmiare batteria del cellulare.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
Un Commento
  • Francesco Balducci
    6/11/14

    Grazie per la spiegazione, sei il migliore