Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Confronto IOS 8 e Android 5 Lollipop, ormai sempre più simili

Pubblicato il: 20 novembre 2014 Aggiornato il:
Confronto tra i nuovi sistemi Apple iOS 8 e Android 5 Lollipop, caratteristiche comuni e differenze
confronto ios 8 o android 5 Il più volte discusso confronto tra dispositivi Android e iOS si è riacceso in questi ultimi mesi con il rilascio di grossi aggiornamenti dei sistemi operativi mobili più usati al mondo.
Fino a poco tempo fa le differenze tra smartphone Android e iPhone (iOS) erano ben definite, con Android più ricco di funzioni e personalizzazione, ma con iOS più rifinito e più facile da usare, con meno complicazioni.
Tutto è però cambiato con iOS 8 e Android 5.0 "Lollipop": la Apple ha copiato molte delle migliori caratteristiche di Android, il nuovo Lollipop invece ha ricevuto un rinnovamento grafico che lo rende rifinito e pulito tanto quanto iOS 8.
In sostanza, il sistema iOS di iPhone e iPad e il sistema Android puro installato su molti dispositivi tra cui gli smartphone e i tablet Nexus, sono ora più simili che mai, almeno in superficie.
Il confronto, quindi, senza stare a fare le pulci su ogni singola funzione diversa, si sposta tutto sull'usabilità, con molte somiglianze e significative differenze che è interessante scoprire.

In due speciali articoli abbiamo esaminato:
- Guida Android 5 Lollipop, funzioni e trucchi nascosti
- Le nuove funzioni su Apple iOS 8 per iPhone e iPad

Similitudini e parità
Come scritto nella recensione a iOS 8, l'ultima versione del sistema operativo di iPhone e iPad pareggia le funzionalità mancanti che erano già incluse in Android.
Per anni, gli utenti iOS non hanno mai saputo cosa fossero i widget, non potevano far comunicare tra loro le applicazioni e non avevano possibilità di cambiare tastiera.
Apple ha finalmente aggiunto queste caratteristiche, anche se in modo diverso.
Allo stesso tempo, Android ha cambiato l'interfaccia utente di Lollipop e migliorato molto il sistema di notifica, rendendolo più simile a quello di iOS.
La competizione tra Apple e Google nel fare un sistema migliore ha quindi sicuramente giovato a tutti e portato innovazioni che, altrimenti, non avremmo ancora visto.
A confermare questa parità e questa uniformità tra i due sistemi operativi si può guardare anche al mondo delle app, ormai quasi unificato, dove gli sviluppatori non fanno più distinzione e sono sempre più pronti a pubblicare una stessa app sia per Android che per iOS.

Certamente ci sono ancora differenze non di poco conto.
Per esempio in Android c'è molta libertà di cambiare interfaccia grafica ad Android, di cambiare browser, di cambiare app di posta elettronica, app per gli SMS e anche quella per telefonare.
Apple, come sempre, si tiene più chiuso, dando la possibilità di installare estensioni sulle sue app (ad esempio su Safari), ma lasciando le applicazioni di base Apple sempre predefinite e integrate nel sistema.

A sfavore di Android c'è ancora il mondo dei produttori e il fatto che sia un sistema diverso a seconda dello smartphone o del tablet comprato.
In questo confronto e nella recensione abbiamo parlato della versione di Android Lollipop uscita dalla fabbrica Google e installata sui dispositivi Google Nexus, ma non è ancora oggi la versione Android più utilizzata.
Se guardiamo infatti Android su un Nexus, su un Samsung Galaxy, su un HTC One o su un LG G3 sembra di vedere ogni volta un sistema diverso, con pregi e difetti peculiari e causati anche dal fatto che produttori come Samsung sono lenti ad aggiornare i loro smartphone ad Android 5.
Queste personalizzazioni dei produttori di cellulari non sono, per come la vedo io, una buona cosa.
Lollipop è davvero un sistema operativo efficiente e bello, che non ha bisogno di modifiche o di applicazioni preinstallate che ne rovinano le prestazioni.
Quello che fa ben sperare è il fatto che Google sta lavorando con i partner per portare il design di Lollipop su tutti gli smartphone.

Visivamente, tra i due sistemi operativi ci sono ancora profonde differenze, soprattutto per il modo di scorrere all'interno delle applicazioni e per tornare alla schermata iniziale.
Apple ha mantenuto, anche sui nuovi iPhone 6, il suo tasto home e i tasti di navigazione all'interno delle applicazioni sono sempre in basso sullo schermo.
Su Android Lollipop, la barra del menu principale è stata modificata, rimane sempre in vista, in trasparenza, per entrare e uscire dalle applicazioni.
La differenza più grande adesso è, come accennato sopra, nell'utilizzo pratico.
iOS è stato progettato da Apple, fin dalle prime versioni, con l'idea di rendere facile ogni compito, limitando al massimo la confusione.
Questo è ancora evidente in iOS 8 dove i widget sono bloccati nella barra di notifica (mentre su Android si possono mettere ovunque si voglia).
Le app di iOS 8 si integrano tra loro, rendono più facile fare un compito anche se non si sa quale app usare e più veloce il passaggio da una funzione a un'altra, come fosse tutto un'unica applicazione.
Bisogna comunque notare che, rispetto a Lollipop che è un aggiornamento importante per Android, iOS 8, di per sé, è più che altro un perfezionamento dei massicci cambiamenti che Apple aveva introdotto con iOS 7.

Con Android, l'esperienza è un po 'diversa.
L'ottica con cui Google ha progettato Android Lollipop è quella di prevedere e anticipare quello che vuole fare l'utente, guidandolo e tenendolo informato.
In Android Google Now gioca un ruolo sempre più importante, lavorando come un assistente virtuale intelligente che risponde ai comandi vocali e fornisce informazioni personalizzate.
Google ha anche migliorate la schermata di blocco, ora più simile a quella dell'iPhone, e la barra delle notifiche, più visibile e informativa.
Come assistente virtuale in iOS 8 c'è Siri, capace di rispondere ai comandi vocali e visualizzare appuntamenti, tempi di viaggio e informazioni meteo, senza però la capacità predittiva e interattiva di Google Now.

L'obiettivo finale per entrambe le aziende è quello di rendere la vita più semplice agli utenti, ma, come visto, con un diverso approccio: Google punta sull'anticipazione dei bisogni, Apple sulla facilità d'uso.

In conclusione, parlando di scelte future, noi clienti / utenti di tecnologia non dovremo più scegliere tra l'iPhone e un Samsung Galaxy o un Nexus perchè uno è meglio di un altro e nemmeno più tanto sul prezzo (anche se esistono ottimi smartphone Android da 200 Euro che hanno poco da invidiare agli iPhone).
La scelta sarà sempre di più basata sull'ecosistema tecnologico preferito, ossia dai dispositivi di vario tipo che si possiedono, Apple o Google Android.
Sia il progetto Android che quello della Apple sono destinati a diffondersi nel mondo della tecnologia, sui computer, sui tablet, sulle TV, sui telefoni ed anche sugli accessori da indossare come gli orologi, in modo da poter usare le stesse funzioni e applicazioni senza soluzione di continuità

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
2 Commenti
  • Primaria Sabin
    21/11/14

    Se vuoi utilizzare android come sostituto di un pc puoi farlo anche con un terminale di fascia bassa, con apple assolutamente no, nonostante i prezzi stratosferici. Nessuna possibilità di navigare tra le cartelle, spostare i file a piacimento, impossibilità di vedere il terminale come dispositivo di massa collegato a un qualsiasi pc, impossibilità di collegare chiavette usb o altre periferiche usb, limitazioni nell'uso del bluetooth. Per chi usa un terminale per lavoro e ha bisogno di connettività a 360 gradi queste limitazioni sono insopportabili ben più pesanti degli ipotetici micro lag di android o le notifiche o i vidget a destra piuttosto che a sinistra, sulla barra piuttosto che sulla home.

  • Diego DG
    3/3/15

    senza dubbio meglio android, da kitkat è diventato molto più stabile e dopo avere visto funzionare l'iphone 6 resta secondo me più intuitivo oltre che personalizzabile di iOS. E poi diciamocelo, un sistema operativo che non ti da possibilità di muoverti perchè tutto preconfezionato e obbligato diventa noioso e monotono :-)