Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Cambiamenti e nuove funzioni di Windows 10

Pubblicato il: 2 ottobre 2014 Aggiornato il:
Come si comporta Windows 10 e quali nuove funzioni sono state aggiunte nella versione Preview
come va Windows 10 Windows 10 è uscito ufficialmente il 29 Luglo 2015 e tutti coloro che hanno Windows 7 e Windows 8.1 possono aggiornare gratis a Windows 10.
Abbiamo visto quindi, in un altro articolo, che si può scaricare scaricare Windows 10 per installarlo come aggiornamento e poi anche con installazione pulita.
Dopo aver giocato un po' col nuovo sistema operativo Microsoft possiamo dare qualche dettaglio in più per scoprire cos'è cambiato rispetto Windows 8.1, come si comporta Windows 10 e quali nuove funzioni sono state messe per rendere migliore il sistema operativo più usato del mondo.

Prima di tutto, si è finalmente scoperto perchè si chiama Windows 10 e non Windows 9 come tutti si sarebbero aspettati.
Il problema del nome Windows 9 era legato ai codici di programmazione dei programmi esterni dove Windows 9x era inteso essere Windows 95 o Windows 98.
Per evitare confusione, dal punto di vista software, tra il nuovo e le più antiche versioni di Windows, si è scelto il nome Windows 10.

LEGGI ANCHE: Migliori e peggiori funzioni di Windows 10

Di seguito vediamo, quindi, i più importanti cambiamenti e le migliori funzioni visibili subito in Windows 10.

1) Il nuovo menu Start di WIndows 10, spiegato in un altro articolo, è un mix tra lo Start di Windows 7 e quello di Windows 8.1.
Chi vuole trovare le applicazioni dello store può cliccare il pulsante di avvio in basso a sinistra che, rispetto a Windows 8.1, è molto diverso e, finalmente, permette di lanciare anche i programmi, come si fa in Windows 7.
La più grossa novità di Windows 10 quindi è il menu Start, simile a quello tradizionale, con l'aggiunta dei riquadri interattivi delle applicazioni dello store Microsoft.
Le tessere delle applicazioni possono essere spostate col mouse, bloccate oppure ridimensionate per farle più piccole o più grosse.
Se non si vogliono utilizzare queste app, possono essere rimossi i vari pulsanti premendo col tasto destro del mouse.
Nel menu avvio si può sfogliare la lista completa dei programmi o cliccare su una delle icone per accedere alle parti principali del sistema operativo (documenti, immagini, musica ecc).
La barra di ricerca permette di cercare programmi o per cercare su internet in modo diretto.
Se si volesse riattivare la schermata Start di Windows 8, si può cliccare col tasto destro del mouse sulla barra delle applicazioni, andare nelle proprietà e, nella scheda dello Start Menu, togliere la crocetta alla prima opzione "use Start Menu...".
Nella nuova build c'è la possibilità di espandere il menu per farlo diventare a tutto schermo, utile nella modalità tablet.

2) Il menù di Impostazioni di Windows 10 è cambiato con diverse opzioni per configurare meglio il sistema, sia in modalità tablet che in modalità desktop PC e, diversamente da quello di Windows 8, è basato su icone.
Nel menu di impostazioni di Windows 10 ci sono moltissime nuove opzioni soprattutto legate agli aggiornamenti, alla privacy, alla connessione di rete e alla personalizzazione.

3) E' stato reso semplice il collegamento tra il computer e dispositivi esterni audio e video connessi tramite wireless che supportano le tecnologie come Bluetooth e Miracast.

4) L'altro cambiamento che si fa notare in Windows 10 è il fatto che, lanciando un'applicazione dello Store, queste si apre in una finestra che possono essere ridimensionate.
Le finestre delle applicazioni, che in Windows 8 si aprono sempre a tutto schermo, possono quindi essere ridimensionate e spostate sullo schermo come si farebbe con la finestra di un programma o di una cartella.
Se si spostano le finestre ai quattro angoli dello schermo, esse andranno a occupare lo stesso spazio in modo automatico.

5) La Charms Bar di Windows 8, quella che compare spostando il mouse in alto a destra sullo schermo è sparita.

6) Sulla barra delle applicazioni di Windows 10 Preview troviamo due nuovi pulsanti: la barra di ricerca e il doppio quadrato.
La ricerca apre una finestra che elenca le ricerche recenti e permette di cercare sul computer qualsiasi cosa in modo veloce.
Finalmente Microsoft con Windows 10 ha reso la ricerca di file sul computer una cosa indolore.
La barra di ricerca può essere anche usata per attivare Cortana, l'assiste vocale di Windows 10 a cui si possono fare domande a voce, parlando nel microfono del computer.

Il pulsante col doppio quadrato invece sembra un po' quello degli smartphone Android e, infatti, serve a passare da una finestra all'altra.
Nella vista delle attività aperte, premendo la barra "Add to desktop" si può passare da un ambiente desktop a un altro.
Questa funziona è quella dei desktop virtuali, per aprire più finestre in ambienti separati in modo da essere più ordinati.

7) Anche se non si nota subito, un altro miglioramento riguarda il prompt dei comandi che ora supporta il copia e incolla utilizzando i tasti Ctrl-C e Ctrl-V.

8) L'esplora risorse, ossia le finestre delle cartelle, di Windows 10 non è molto diverso da quello di Windows 8, tranne per la barra a sinistra che ha un pulsante Home per accedere alle cartelle frequenti e ai percorsi preferiti.

9) Internet Explorer in versione applicazione non esiste più, sostituito dal nuovo browser Microsoft Edge, descritto e spiegato in un altro articolo.
Internet Explorer rimane invece nella versione desktop ma nascosto in Edge.

10) Il Centro di notifica di Windows 10 si può aprire premendo l'icona del messaggio in basso a destra, vicino l'orologio.
Dal centro di notifica è possibile ricevere avvisi inviati da app come la Posta o Skype e ricevere consigli su cosa installare e su come usare il computer.

LEGGI ANCHE: Cosa cambia in Windows 10 per chi ha Windows 7

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
3 Commenti
  • F.M.
    3/10/14

    Nulla di nuovo. Alla fine è sempre un Windows 7 con qualche modifica di poco conto.

  • Oliver
    7/10/14

    Ho letto che dalle condizioni d'uso risulti la presenza di un keylogger: allo scopo di migliorare windows, memorizza tutto quello che digitiamo. E' vero?

  • Claudio Pomes
    7/10/14

    bufala totale; se vuoi puoi attivare il monitoraggio per inviare a Microsoft gli errori rilevati in modo automatico, ma è opzionale