Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Si può rompere il computer quando va via la luce o con sbalzi di tensione?

Pubblicato il: 12 settembre 2014 Aggiornato il:
Perchè bisogna essere preoccupati che si possa rompere il computer durante un temporale, a causa di sbalzi di tensione o blackout
effetti blackout e tensione sul computer Se durante i temporali non si usa scollegare il computer dalla presa elettrica o non si prendono precauzioni efficaci, sarebbe bene iniziare a preoccuparsene.
Non serve essere elettricisti per capire che Quando va via la luce all'improvviso o c'è uno sbalzo di tensione, si possono danneggiare i dispositivi elettronici e i computer.
La maggior parte delle volte non accadrà niente, ma il rischio che si rompa il computer quando va via la luce in modo improvviso rimane molto alto e sarebbe opportuno prendere qualche precauzione, soprattutto ora con l'arrivo dell'autunno e dell'inverno.
I blackout sono improvvise mancanze di corrente che tendono a verificarsi a causa di problemi fuori dal nostro controllo (ad esempio, linee elettriche danneggiate) o anche per colpa nostra, quando, ad esempio, c'è un corto circuito oppure un sovraccarico per troppa energia consumata.
Provocano problemi anche il calo di tensione che si verifica quando il voltaggio elettrico ha una caduta temporanea (visibile dalle luci che si indeboliscono) e gli sbalzi di tensione, quando un apparecchio riceve più energia di quella destinata per almeno tre nanosecondi.

Il vero pericolo di quando va via la luce o quando cala la tensione è che il computer si spenga del tutto all'improvviso.
In questi casi il sistema operativo del computer non segue la sua sequenza di arresto fermando tutti i processi in esecuzione e salvando le configurazioni e le modifiche.
Una perdita improvvisa di energia elettrica può interrompere compiti importanti che stava svolgendo il computer rovinando il file system del disco.
Quando infatti un hard disk sta lavorando e scrivendo un file e improvvisamente si spegne, quel file sarà danneggiato.
Se poi questo file fosse un file di sistema necessario per l'avvio del computer, potrebbe non essere più possibile accenderlo e bisognerà cercare di ripristinarlo con una procedura noiosa e poco simpatica.
Le frequenti interruzioni di corrente possono anche rovinare l'hard disk.
La testina di lettura e scrittura, che si muove e vibra sopra i piatti rotanti durante il funzionamento, torna con uno scatto nella sua posizione originale in caso di perdita di potenza.
Questo movimento improvviso può causare piccole imperfezioni che, nel tempo, aumentano la probabilità di rottura definitiva che si verifica quando la testina tocca e raschia le superfici dei piatti distruggendo l'hard disk.
Non si salvano nemmeno le unità a stato solido SSD che possono subire danni catastrofici a causa delle interruzioni di corrente improvvise.
Per quanto riguarda gli sbalzi di tensione, che poi possono precedere il blackout, la più grande preoccupazione è rappresentata da un fulmine.
La maggior parte delle case sono costruite con linee elettriche da 120 volt.
Quando cade un fulmine da milioni di volt, è ovvio che lo sbalzo sarebbe talmente elevato da friggere letteralmente qualsiasi dispositivo non protetto.
In un computer il componente che si danneggia per primo è l'alimentatore interno.

L'unico modo infallibile per proteggere il computer contro le anomalie elettriche sarebbe quello di staccare la spina completamente fino a quando non passa la tempesta, ma questo è, ovviamente, non praticabile.
Ci sono comunque almeno due altri metodi alternativi efficaci contro i problemi elettrici.
Contro gli sbalzi di tensione, si può usare un limitatore di sovratensione, un apparecchio che tenterà di deviare le sovratensioni elettriche lontano dai dispositivi collegati.
Sostanzialmente è una presa multipla filtrata con protezione contro sovratensioni e fulmini.
Personalmente l'ho acquistata su Amazon per meno di 20 Euro, della Belkin, una delle migliori sul mercato.

La seconda soluzione, un po' più costosa, è l'acquisto di un gruppo di continuità o UPS, un apparecchio che contiene una batteria di emergenza che non fa spegnere il computer quando va via la luce.
Oltre a questo gli UPS sono anche protetti dagli sbalzi di tensione.
In un altro articolo avevo già consigliato questo acquisto parlando di come usare un UPS come batteria per il computer quando manca la corrente.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
12 Commenti
  • xxx2010
    12/9/14

    Io col portatile tengo sempre inserita la batteria... Col fisso aime nulla

  • destj
    12/9/14

    Esite qualche soluzione agli sbalzi di tensione applicabile a monte dell'impianto elettrico?

  • Claudio Pomes
    12/9/14

    non essendo elettricista, non so rispondere; forse si ma costerà parecchio

  • OIBò
    13/9/14

    se ho il computer portatile collegato alla presa elettrica e va via la luce durante un temporale è pericoloso lo stesso? perchè un pò di carica dovrebbe rimanere lo stesso e non dovrebbe spegnersi il pc, giusto?

  • Claudio Pomes
    13/9/14

    la batteria tiene il computer acceso quindi i rischi sono bassi , ma non azzerati perchè lo sbalzo di tensione resta pericoloso e può comunque bruciare la batteria o l'alimentatore.
    Non a caso esistono ups per portatili e notebook... certo, bisogna proprio essere sfortunati

  • Marialaura V
    16/9/14

    Molto interessante l'articolo! Io il gruppo lo uso da un po' per il fisso. Ma mi chiedevo, che succede se si ha in carica un tablet o peggio uno smartphone? Anche loro risentono dello sbalzo di tensione? Ed eventualmente Come si può risolvere? Grazie

  • Claudio Pomes
    16/9/14

    quando c'è un batteria i rischi di sbalzi di tensione sono davvero minimi

  • Emanuele
    16/12/14

    Io uso il pc fisso con UPS e presa multipla, cerco di limitare i danni nel senso che se va via la corrente il pc non si arresta in modo anomalo generando problemi con il file system del disco.

    Ma se parliamo di sbalzi di tensione e scariche di fulmini non c'è presa o UPS che tenga, l'alimentatore e il modem sono i primi a bruciarsi, per proteggere il pc dai temporali le uniche 2 soluzioni che mi vengono in mente sono:

    1- staccare tutto se sta arrivando un temporale e se si prevede di stare fuori casa per giorni avere l'accortezza di controllare le previsioni meteo per capire se è il caso o meno di lasciare il pc acceso.
    2- parafulmine sul tetto.

  • Mario Mastronicola
    5/11/15

    È possibile che un alimentatore di qualità posso proteggere già in partenza dagli sbalzi di corrente e le sovratensioni provocate dall'abbattimento di un fulmine?

  • Claudio Pomes
    6/11/15

    mmm è possibile ma ci sarebbe scritto, se parli di un computer di solito no

  • TheAvenger
    2/3/16

    La presa multipla filtrata fa in modo che il PC non si spenga durante un calo di tensione?

  • Claudio Pomes
    3/3/16

    si