Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Cose da fare per una vita sicura su internet

Pubblicato il: 22 agosto 2014 Aggiornato il:
Raccomandazioni e operazioni da fare per rendere la nostra vita su internet più sicura e protetta da attacchi informatici
internet al sicuro da pericoli Internet è un labirinto, navigare è facile così come lo è trovare virus, hacker e ladri di informazioni pronti a sfruttare ogni errore o ingenuità per colpire.
E' importante navigare internet sempre col buon senso, facendo diventare normali e regolare quelle buone pratiche di salvaguardia che tengono lontani i pericoli.
Certamente tutti, spero, hanno una soluzione antivirus che protegga dalle infezioni dei malware, ma sempre più spesso questo non basta e l'antivirus può essere messo fuori gioco da una banale operazione.
Senza ripetere una guida alla sicurezza online che abbiamo già scritto, vediamo qui cinque cose da fare per rendere sicura la nostra vita su internet, cose che devono diventare automatiche e naturali ogni volta che si prende in mano un dispositivo (computer o smartphone) connesso a internet.

1) Abilitare l'autenticazione a due fattori
La maggior parte degli account dei servizi web, come gli account di posta elettronica e gli account dei social network, contengono tante informazioni personali e riservate.
Le password, da sole, non bastano a proteggere questi account.
L'Autenticazione a due fattori è una doppia verifica della password in modo che, oltre alla password normale, sia richiesto anche l'inserimento di un codice variabile che viene inviato al cellulare o generato da un'applicazione (un po' come avviene per gli account delle banche online).
Senza tale codice, non è possibile accedere all'account, anche avendo la password.
Sono tanti i siti dove abilitare l'autenticazione a due fattori: Google e Gmail, Facebook, Microsoft e Skype, LastPass, Amazon ecc.
Anche se all'inizio può essere un fastidio, dopo poco diventerà naturale.
La doppia verifica può comunque essere disabilitata sul computer di casa.

2) Protezione del browser contro siti, estensioni e plugin pericolosi.
Il browser web è il programma per navigare su internet e deve quindi essere protetto sui computer personali.
Per fortuna tutte le ultime versioni dei browser hanno una protezione preventiva sia contro i siti internet dannosi, sia contro l'installazione di estensioni e plugin non voluti (basti pensare alle toolbar).
Abbiamo già parlato del blocco delle estensioni in Chrome e di come bloccare l'installazione di plugin ed estensioni in Firefox
Se si volesse qualcosa in più, abbiamo visto come rinforzare il browser contro virus, malware e intrusioni di privacy parlando anche delle opzioni di sicurezza in Chrome, Internet Explorer e Firefox.

3) Saper usare la navigazione in incognito
La navigazione privata o in incognito non serve per nascondersi su internet, ma a navigare in modo da non lasciare tracce.
La navigazione in incognito serve a collegarsi ai propri account, a leggere le Email o fare altre operazioni private, anche sul computer di un'altra persona o su un PC pubblico, senza rischiare che qualche informazione rimanga in memoria e senza registrare alcuna cronologia.
La navigazione in incognito è anche utile quando si fa usare il nostro computer a un'altra persona, per impedirgli di spiare le nostre attività online e, al contempo, lasciarlo navigare in privato.
Se si volesse fare ancora di più, si potrebbe navigare in sandbox con sandboxie, isolando completamente il browser dal sistema.

4) Utilizzare una VPN
Per certe attività online potrebbe essere più sicuro usare una VPN che copre la reale connessione e impedisce a servizi esterni di sapere da dove viene.
In un altro articolo, le migliori VPN gratuite.
Questa non è comunque una cosa da fare sempre a meno che non si voglia una piena privacy riguardo quello che si fa su internet ed è molto utile nel caso di connessione da rete wifi pubblica e senza protezione o password di entrata.
Una VPN (Virtual Private Network), in sostanza, è capace di crittografare tutte le connessioni in entrata e in uscita su una rete pubblica (Internet).
Poiché tutte le connessioni sono criptate, sarebbe difficile per chiunque spiare le attività Internet.
In un altro articolo, le precauzioni quando si usano connessioni pubbliche e non protette.

5) Utilizzare un gestore password
La maggior parte di noi ha più di dieci diversi account su internet ed è difficile ricordare tutte le password se non si usa un certo criterio.
E' assolutamente sbagliato sia utilizzare, come password, nomi di cose o persone facili da ricordare ed anche usare sempre la stessa.
Un gestore di password immagazzina tutte le password in modo che solo una diventa quella da ricordare, le altre vengono immesse automaticamente.
I migliori gestori di password come KeePass e LastPass, supportano più piattaforme in modo da tenere tutte le password a portata di mano.
Un browser come Chrome può essere ancora sufficiente per gestire le password utilizzando il suo gestore interno.
In un altro articolo, tutte le raccomandazioni per proteggere gli account dei siti web e non perderne il possesso

Oltre questo, consiglio di controllare se sei protetto abbastanza su internet e se il PC è al sicuro.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)