Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Risparmiare col cellulare all'estero fuori dall'Italia e in vacanza

Pubblicato il: 16 luglio 2014 Aggiornato il:
5 importanti cose da controllare prima di viaggiare in un altro paese col cellulare per non spendere troppi soldi
cellulare all'estero I più prudenti, quando escono dai confini nazionali, spengono il cellulare per evitare di pagare quelle tariffe super elevate di una volta.
Per fortuna oggi la situazione è nettamente migliorata rispetto al passato, almeno se si viaggia in Europa, con nuove tariffe e prezzi imposti da una legge del parlamento europeo.
Quando si va in vacanza in un altro paese, ci sono comunque alcune raccomandazioni di cui tenere conto per risparmiare molti soldi, soprattutto utilizzando uno smartphone che può collegarsi a internet tramite connessioni wifi, molto facili da trovare in alcuni paesi più evoluti dell'Italia (che in questo campo è davvero da serie B).

1) Tariffe estero
Senza perdersi in chiacchiere e in consigli scontati come fanno alcuni giornali, la prima cosa di cui informarsi prima di andare in vacanza in un altro paese sono le tariffe del roaming.
Il Roaming è la modalità con cui una compagnia telefonica si appoggia a un'altra quando non c'è campo per la prima, come avviene per una TIM o Vodafone quando si esce dai confini italiani.
In un altro articolo abbiamo visto il dettaglio dei costi di connessioni internet, SMS e chiamate in roaming, per ogni compagnia telefonica italiana.
Nell'articolo è spiegato chiaramente che un SMS spedito da un paese dell'UE costa uguale a uno spedito dall'Italia e come navigare su internet non è poi così costoso anche con connessione dati normale.
In genere comunque conviene, prima di partire, sottoscrivere un'opzione tutto incluso o una promozione per le vacanze per avere meno restrizioni quando si telefona e si mandano messaggi da un altro paese, soprattutto se si va in un paese non europeo.
In questo caso infatti il discorso cambia e i prezzi possono salire anche di molto, quindi è necessario stare attenti ed evitare, in mancanza di promozioni o opzioni di qualche tipo, di inviare SMS, telefonare e collegarsi a internet con la connessione dati UMTS, 3G e 4G.
Fare quindi attenzione a paesi come la Svizzera o l'Albania non facenti parte dell'UE.

2) Usare il Wifi il più possibile, ma in sicurezza
In Italia trovare reti wifi aperte può essere complicato, in molti altri paesi invece si può trovare una connessione wifi libera in ogni bar, ristorante, albergo o locale.
Se non fosse libera si potrà chiedere la password al cameriere per collegarsi senza pagare un Euro.
Ovviamente è importante sapere che quando si usa una rete wifi libera non bisogna trasmettere dati personali, come le password di accesso agli account web, che possono essere sniffate e rubate dal gestore della rete.
In altri articoli abbiamo visto:
- Come navigare internet gratis trovando HotSpot Wifi e reti wireless libere
- Come navigare sicuri quando si viaggia, se si usa un pc pubblico o una rete wifi libera

3) Uso di Whatsapp, Facebook e altre applicazioni di messaggi
Va da se che usare applicazioni che usano internet per funzionare diventa sconsigliato se si va in un altro paese, a meno che non si trovi una connessione wifi.
Viceversa queste applicazioni di messaggi e, soprattutto, quelle per telefonare gratis, diventano utilissime, quando ci si collega a internet in wifi, per telefonare a parenti e amici, pubblicare foto o inviare messaggi.
In altri articoli abbiamo visto come usare Skype come telefono per chiamare e ricevere, come telefonare gratis agli amici con Facebook e come telefonare fissi e cellulari in tutto il mondo con Viber Out da PC e cellulare.
Come si può notare, Viber e Skype permettono di telefonare anche a numeri fissi o cellulari dall'estero pagando il prezzo di una telefonata locale, vale quindi la pena compare un 10 Euro di credito per una di queste due applicazioni.

LEGGI ANCHE: Migliori app da usare in viaggi e vacanze su Android e iPhone

4) Il navigatore GPS
Sempre legate all'utilizzo di internet sono la maggior parte delle applicazioni navigatori satellitari GPS come Google Maps.
Non potendole usare in auto o a piedi, dove il wifi non sarà disponibile, occorrerà utilizzare applicazioni diverse.
In altri articoli abbiamo visto le migliori app Android con mappe GPS e navigatori offline gratis tra cui si fa notare TomTom per Android, non proprio gratuita, ma comunque funzionante anche senza connessione internet.
In un altro articolo le app per scaricare mappe offline su iPhone e iPad

5) Caricabatterie
Per evitare spiacevoli inconvenienti quando si viaggia in un altro paese, meglio premunirsi, prima di partire, con il giusto adattatore per la presa elettrica.
Sul sito iec.ch si può trovare il giusto adattatore per ogni paese del mondo.

LEGGI ANCHE: 6 consigli Tech per viaggiare all'estero con cellulare, tablet e portatile sempre pronti

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
Un Commento
  • rico
    17/7/14

    Un'altro consiglio può essere di non aver paura di chiedere la password wi-fi dell' albergo, caffè o ristorante, e avere a portata di mano una penna: il cameriere o il gestore ve la scriveranno sul tovagliolo di carta, evitando così incomprensioni. ;-)