Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Cancellazione sicura della memoria su Android per rendere i dati non recuperabili

Pubblicato il: 11 luglio 2014 Aggiornato il:
Prima di vendere uno smartphone Android, cancellare i dati non basta, bisogna usare un'app di eliminazione sicura o crittografare il telefono
eliminare file su android Avast, la società del famoso antivirus, ha fatto un interessante esperimento sui telefoni smartphone con sistema Android.
Ne ha comprati 20 usati su Ebay e su questi ha utilizzato i programmi di recupero file per ripristinare tutti i dati cancellati su quei telefoni.
Alla fine sono state raccolte più di 40.000 foto, di cui 1500 di famiglie e bambini, 750 di donna mezze spogliate o nude e 250 foto della virilità di uomini.
Cosa più allarmante, Avast è riuscita a recuperare 750 e-mail e messaggi di testo, 1.000 ricerche di Google, una richiesta di prestito e più di 250 nomi e indirizzi email.
Gli ex proprietari di questi telefoni, non è che avessero lasciato quei dati in bella mostra come degli sprovveduti, soltanto che cancellare i dati non era abbastanza.
Come nei computer si possono recuperare i file eliminati, così si può fare anche su uno smartphone usando applicazioni molto semplici.

Abbiamo ripetuto più volte, nei nostri articoli, come i moderni smartphone non abbiano nulla di meno rispetto i computer, se non la dimensione dello schermo.
E' normale quindi che tutte le precauzioni che si devono prendere quando si vende un computer, a maggior ragione devono essere prese su uno smartphone o un tablet.
Il motivo è semplice: l'eliminazione di un file, in realtà, non rimuove il file dal dispositivo, semplicemente cancella il riferimento per trovarlo.
Lo spazio occupato da quel file viene sovrascritto soltanto quando un altro prende il suo posto (per questo dopo un po' di tempo un file diventa difficilmente recuperabile).

Per i dispositivi Android, dopo aver azzerato la memoria, ci sono alcune applicazioni per cancellare tutto in modo completo.
Avast Anti-Theft (ovviamente sponsorizzato dalla ricerca fatta) è un'app antifurto che ha, tra le sue funzioni, anche quella per cancellare file in modo sicuro, in modo che non possa essere recuperato.
Questa non è ovviamente l'unica applicazione per questo scopo e, nello store Google, possiamo trovarne altre per cancellare la memoria interna e quella delle schede SD degli smartphone Android come Secure Wipe e Secure Erase iShredder.

Senza usare applicazioni, inoltre, prima di cancellare i dati personali, si può semplicemente crittografare il telefono Android rendendolo cifrato e non recuperabile senza un PIN o una password che è la chiave di autorizzazione
Togliere quindi la scheda di memoria (se c'è), andare in Impostazioni > Sicurezza > Esegui crittografia del telefono (o del tablet).
Con questa funzione, non solo si protegge il contenuto del dispositivo con un PIN che viene richiesto all'accensione, ma protegge anche il contenuto rendendolo irrecuperabile da programmi di informatica forense (quelli di recupero dati).
Il processo può richiedere 10 o più minuti e può avere l'effetto collaterale di rendere un po' più lento il sistema.
L'azzeramento e il ripristino dei dati di fabbrica eliminerà completamente i dati crittografati.

Su iPhone la memoria è già crittografata quindi non è necessario fare operazioni di questo tipo.
Andando in Impostazioni -> Generali -> Ripristina -> Cancella contenuto e impostazioni si potranno eliminare in modo sicuro tutti i dati.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
5 Commenti
  • Emanuele
    11/7/14

    Si non è un problema solo dei "nuovi" telefonini, anche con tutti i vecchi cellulari e gli strumenti appositi si possono recuperare i dati, infatti una volta, dove i metodi di cancellazione sicura erano più difficili rispetto ad ora dove basta un'app, era sconsigliato vendere il proprio cellulare usato ma era molto meglio demolirlo, farlo a pezzi o direttamente tenerselo. Ora si può andare tranquilli avendo l'accortezza però appunto di fare una bella cancellazione sicura prima di venderlo a qualcuno o ai negozi dell'usato.
    Un altro metodo che mi viene in mente per pulire il telefono prima di venderlo è quello di flashare un firmware o una ROM nuova da zero sullo smartphone, però è una procedura per smanettoni e sostanzialmente ci metti molto meno ad usare una app dedicata per la cancellazione.

  • Claudio Pomes
    11/7/14

    In realtà questa notizia di Avast è strana, gli smartphone non usano dischi magnetici e sulle memorie a stato solido i dati cancellati vengono frullati via subito dal TRIM http://it.wikipedia.org/wiki/TRIM
    Il TRIM però è presente solo da Android 4.3 quindi l'esperimento di Avast deve essere basato su telefoni più vecchi.

  • Emanuele
    11/7/14

    Si probabilmente erano telefoni con versioni Android più vecchie oppure non avevano abilitato il TRIM sui modelli da loro testati.
    Ora che ci penso mi ricordo che pure Le Iene avevano fatto un servizio se non erro sul recupero dei dati da telefoni usati, però erano ancora proprio cellulari vecchia generazione.

  • Danilo
    12/7/14

    Su iPhone :
    - quindi se cancello una foto poi non riesco più a recuperarla essendo già crittografata ?
    - ultima riga : si può usare un'app come .... quale ?

  • Claudio Pomes
    12/7/14

    No niente, come nessuna, non servono e non ci sono app