Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Avere miglior copertura del router wifi a casa

Pubblicato il: 19 giugno 2014 Aggiornato il:
Come aumentare la copertura del segnale wifi a casa, dove mettere il router e come ottenere una miglior ricezione in ogni stanza
copertura router wifi Un normale router WiFi dovrebbe essere sufficiente a coprire una casa standard da 80 / 100 Metri quadri o un ufficio equivalente.
Il problema può essere che, a causa di interferenze, lontananza, muri o altri impedimenti, in alcune stanze o zone il segnale del router è troppo debole e, di conseguenza, poco stabile.
L'obiettivo invece dovrebbe essere quello di utilizzare il segnale a un livello ottimale in ogni stanza avendo quindi una copertura uniforme per collegare a internet e in rete ogni dispositivo, PC o smartphone.
Questo articolo offre assistenza per estendere l'area coperta dal segnale WiFi in casa o in un ufficio.

LEGGI ANCHE: Fa male il Wifi alla salute?

1) Posizionare il router in modo ottimale
La decisione più importante per avere miglior copertura di segnale wifi è, sicuramente, la posizione del router, dove metterlo in casa.
Come si vede dalla figura sopra, per fare questa scelta bisogna fare il disegno della pianta e controllare i muri e i mobili.
Muri e mobili bloccano il segnale wi-fi e per raggiungere tutte le camere bisogna trovare un punto equidistante da cui il router "veda" ogni stanza.
Bisogna considerare che il segnale Wifi non fa curve, ma rimbalza sui muri, sugli specchi e sui mobili e perde forza ogni volta che cambia direzione o che passa attraverso una parete.
Il router non deve essere per terra ma almeno a un metro di altezza e non deve essere messo dentro un mobile di metallo.
Oltre agli specchi, anche l'acqua smorza i segnali a frequenza 2.4GHz, quella utilizzata dai router wireless.

2) Ripetitori
Nel caso non si possa fare nulla per raggiungere tutte le stanze della casa, esistono per fortuna i ripetitori o "wifi range extender" che funzionano solo collegandoli a una presa elettrica.
Attenzione, però, a non sbagliare a posizionare il ripetitore.
Alcuni possono pensare che esso vada messo al limite, dove il segnale diventa basso.
Invece i ripetitori devono stare dove il segnale è ancora abbastanza forte, dove esso può essere esteso alla sua piena potenza.
Un apparecchio che estende il segnale Wifi si può comprare su Amazon senza particolari requisiti tecnici.

3) Antenne omnidirezionale o unidirezionali
I router moderni hanno tutti almeno due antenne in modo che il segnale sia sparato in due diverse direzioni e non tutto da un lato.
Tenere conto però che se si ha una casa lunga, è meglio usare un'antenna unidirezionale e, in caso, sfruttare un ripetitore Wifi per sfruttare il segnale a massima potenza.

4) Rimuovere altri dispositivi wireless
Come detto in precedenza, il segnale WiFi viaggia a 2.4GHz.
Alcuni router più evoluti e potenti hanno una doppia possiblità di trasmissione, a 2.4GHz e a 5GHz.
La frequenza 5GHz non soffre di interferenze ma ha diverse limitazioni, tra cui quella di avere una copertura più limitata e l'essere incompatibile con alcuni ricevitori.
Se non si può usare la frequenza 5GHz, bisogna ridurre al minimo i dispositivi wireless: mouse wireless, stampanti , forni a microonde e tutto quello che trasmette alla frequenza di 2.4GHz.

5) Aggiornare le schede di rete e / o cambiare router
Il wifi funziona bene quando router e schede di rete dei dispositivi e del computer sono dello stesso tipo.
Ad oggi, è consigliabile avere tutto di tipo Wireless N.
In un altro articolo abbiamo scritto:
- Come aggiungere la scheda wifi a un PC fisso
- Quale router wifi comprare per la rete di casa wireless?

LEGGI ANCHE: 10 modi per amplificare il Wi-fi di casa ed estendere la ricezione wireless

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)