Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Differenze tra OpenOffice e Libreoffice: qual è meglio per sostituire Microsoft Office?

Pubblicato il: 28 aprile 2014 Aggiornato il:
Ci sono differenze tra LibreOffice e OpenOffice? sono lo stesso programma o due suite da ufficio diverse? qual'è la migliore?
differenze tra libreoffice e openoffice Quando si parla di "Office gratis" ci sono due nomi che vengono in mente, OpenOffice e Libreoffice, due suite open source di programmi da ufficio con Word, Excel e Powerpoint.
Siccome si potrebbe pensare che l'uno sia l'evoluzione dell'altro oppure, può essere interessante capire quali sono le differenze tra questi due programmi, per evitare confusione e per sapere quale dei due è il migliore e il più adatto a sostituire Microsoft Office che, ricordiamo, si deve pagare.

LEGGI ANCHE: 7 modi per avere Office gratis

Per capire perché ci sono due suite open-source distinte ma basate sullo stesso codice dell'originale Openoffice.org è necessario fare un piccolo excursus storico.
Sun Microsystems acquisì la suite per ufficio StarOffice nel 1999 per poi rilasciare come open source il codice di questo programma conosciuto come OpenOffice.org.
Il suo sviluppo è proseguito quindi grazie a sviluppatori volontari della Sun, che offriva la suite OpenOffice.org gratuitamente a tutti, anche gli utenti Linux .
OpenOffice, era prima l'unica suite open-source con programmi simili a Microsoft Word, Excel e Powerpoint.
Openoffice fu subito un successo perchè permetteva agli utenti che non volevano pagare Microsoft di poter comunque lavorare con un computer anche per fini commerciali.
Si capisce quindi che Microsoft non era molto tranquilla a riguardo se pubblicò anche un video, nel 2010, per denigrarlo.
Purtroppo però il progetto di Openoffice.org non ebbe vita lunga.

Nel 2011, la buona Sun Microsystems venne acquisita dal gigante gattivo dei database Oracle che prima rinominò il programma "Oracle OpenOffice", poi rese il codice chiuso e non più "open-source" e ne interruppe lo sviluppo.
La maggior parte degli sviluppatori che lavorava senza scopo di lucro a Openoffice.org, abbandonarono Oracle e crearono LibreOffice, costruito sulla base del codice originale di OpenOffice.org.
La maggior parte delle distribuzioni Linux, tra cui la più popolare Ubuntu, contiene LibreOffice come programma da ufficio predefinito.
Quando OpenOffice.org sembrava ormai defunto, alla Oracle, che non era interessata a lavorare su un programma gratuito, ci fu un sussulto di dignità e invece di far morire quel progetto per sempre, cedette ad Apache software foundation i marchi e il codice originale di Oepnoffice.org.
Apache OpenOffice è oggi il nome del vecchio Openoffice.org, ancora vivo e sviluppato sotto Apache.

E' possibile scaricare gratis, oggi, sia LibreOffice che OpenOffice in italiano per Windows, Linux o Mac.
Entrambe le suite per ufficio hanno le stesse applicazioni per scrivere testo come con Word, per fare calcoli con i fogli di calcolo, per creare presentazioni e database.
Questi due programmi hanno quasi lo stesso codice di programmazione, interfaccia e caratteristiche simili.
Per i download dei due programmi e la descrizione, fare riferimento a queste pagine:
- OpenOffice per usare i programmi Microsoft Office gratis
- LibreOffice con Word, Excel e Powerpoint gratis per Windows, Mac e Linux

Questi due programmi non sono del tutto identici.
A parte il diverso tema di default, c'è una barra laterale in OpenOffice che in LibreOffice viene nascosta.
Questa barra laterale è stato progettata per schermi widescreen.
La barra laterale può essere attivata comunque in LibreOffice dal menù Strumenti -> Opzioni -> LibreOffice -> Avanzate -> Attiva caratteristiche sperimentali.
Riavviare LibreOffice e cliccare poi su Visualizza -> Barra laterale.
Con la barra laterale abilitata, i due programmi sembrano quasi identici nella loro interfaccia anche se non mancano piccole differenze.
Ad esempio, la barra di stato di LibreOffice, nella parte inferiore della finestra, mostra il conteggio delle parole che in OpenOffice è visibile solo dal menu Strumenti -> Conteggio.
LibreOffice ha anche il supporto per l'incorporamento dei font nei documenti.
Questo può essere fatto dal menu File -> Proprietà, nella scheda Carattere. Incorporare un tipo di carattere in un documento assicura che tale documento, se spedito via email, abbia lo stesso aspetto su qualsiasi computer, anche se non ha ha quel tipo di carattere installato.
OpenOffice non ha invece questa funzione.
In generale comunque la maggioranza delle persone non troverà differenze decisive tra LibreOffice e OpenOffice.
Entrambi i programmi sono gratuiti e open-source anche se hanno licenze differenti.
Apache OpenOffice utilizza la licenza Apache, mentre LibreOffice utilizza una licenza LGPLv3 / MPL.
Il risultato pratico è che LibreOffice può usare il codice di OpenOffice senza problemi mentre non vale il contrario, ossia che Openoffice usi il codice di Libreoffice.
Questo significa che i miglioramenti del programma OpenOffice possono essere incorporati in LibreOffice, mentre quello che si trova in LibreOffice non può essere portato in OpenOffice.

LibreOffice e Apache OpenOffice sono ugualmente buone scelte per sostituire gratis Microsoft Office e non ci sono molte differenze visibili a occhio.
Per scegliere qual è meglio, bisogna considerare il vantaggio di usare LibreOffice, sia perchè in grado di incorporare più funzioni e miglioramenti (grazie alla diversa licenza), sia perchè viene sviluppato più rapidamente con nuove versioni rilasciate molto più frequentemente rispetto ad Apache OpenOffice.

LEGGI ANCHE: Migliori funzioni di LibreOffice a confronto con Microsoft Office

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
4 Commenti
  • Paolo Arena
    13/5/14

    Articolo interessante, sempre complimenti per il sito.

    C'è però qualche altra differenze tra AOO e LO, secondo me rilevante.

    Su Libre Office lavorano molti più sviluppatori e c'è una comunità più attiva (costituita da tutti i volontari che sviluppavano OpenOffice.org), ragion per cui c'è una ragionevole certezza che col tempo LibreOffice sarà esponenzialmente migliore di ApacheOpenOffice.

    Un risvolto di ciò è che, mentre il codice di LibreOffice è stato completamente ripulito ed in alcuni casi riscritto per renderlo più coerente, ApacheOpenOffice ha ancora del codice commentato in tedesco (sic!) erede niente meno che del codice di StarOffice...

    In sintesi: LibreOffice è più moderno ed aggiornato già oggi, e lo sarà sempre più col tempo.

  • Marian
    24/6/14

    Non sono d'accordo che sia preferibile LibreOffice (LO).

    LO sarà più rapido ad incorporare nuove funzioni e miglioramenti, rilasciando nuove versioni molto più frequentemente di Apache OpenOffice (AOO), ma forse proprio per questo ha meno tempo per i controlli di qualità e presenta vari bug, che sono invece assenti in AOO.

    In particolare, nelle ultime versioni di LibreOffice Calc ho trovato un bug veramente critico, descritto in
    https://bugs.freedesktop.org/show_bug.cgi?id=77080
    dove ho anche allegato un file di test (vedi allegato al commento 3).

    Questo bug in alcuni casi modifica arbitrariamente - e senza segnalarlo! - il contenuto (formula, range e risultato) di una cella contenente una funzione somma.

    In file complessi, il comportamento del bug mi ha determinato un crash di LO. Dopo il riavvio di LO, il file "crashato" è stato automaticamente "restaurato" e dichiarato tale.

    Ma in realtà il file era stato silenziosamente modificato: tutte le celle, contenenti in precedenza formule, nel file restaurato contenevano un numero!!

  • Simon
    6/4/15

    Li uso da anni, alternando a periodi l'uno o l'altro.
    In tempi recente LibreOffice vedo che viene aggiornato più frequentemente ma è da mesi che risulta più instabile per quanto riguarda Write e nel tempo sembra pure peggiorare: ho provato anche oggi la ver. 4.4.2. di LO (su W7 64) e va in crash nell'aprire un file che uso quotidianamente con OpenOffice (è un modello un po' complesso che, tramite macro, incorpora un file html in un documento .odt e ne cambia l'impaginazione): in tempi recenti sembrava "solo" avere problemi di codifica dei caratteri, ma ora proprio si pianta ed anche dopo il ripristino automatico si pianta appena lo si apre nuovamente... :-/
    Ed anche in altre prove, ad esempio con file odt con sezioni e tabelle, erano fastidiosamente frequenti i blocchi (poi il ripristino funzionava e riuscivo a continuare l'editing, ma francamente è fastidioso a dir poco).
    Riproverò più avanti...

  • Giampaolo Varisco
    11/4/16

    Più che un commento la mia è una domanda: Uso spesso outlook per trasmettere rapidamente documenti senza dover fare scansioni sul PC per poi rilevare il documento da allegare. Tutto ciò è possibile indifferentemente con OpenOffice che con LibreOffice ?.Ringrazio anticipatamente di una Vs. risposta.