Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Come si usa NFC sul cellulare? possibili usi pratici da provare

Pubblicato il: 18 aprile 2014 Aggiornato il:
Cos'è NFC e quali tipi di uso pratico se ne può fare? panoramica su NFC e esempi di utilizzo dei TAG NFC con Android che tutti possono provare
come provare la tecnologia NFC In sempre più dispositivi, smartphone ed anche alcuni computer portatili, si può trovare la tecnologia NFC, oggi poco usata ma di grandi potenzialità, che tutti possono provare dal vivo.
NFC potrebbe essere infatti il futuro dei pagamenti veloci, sostitutivo delle carte di credito, delle carte di imbarco, dei biglietti di ingresso o dei codici QR.
Molti nuovi telefoni hanno NFC, ma soprattutto in Italia praticamente nessuno lo usa, nonostante non ci sia alcuna difficoltà a farlo, anche per scopi privati.

LEGGI ANCHE: Come creare, scansionare e leggere codici QR da pc e cellulare

NFC sta per Near Field Communication ed è un insieme di standard che permettono a smartphone e altri dispositivi di comunicare tramite segnali radio quando sono nelle immediate vicinanze.
NFC è incluso in molti dispositivi, inclusi i dispositivi Android come Nexus 4 e 5, Galaxy S3, S4 e S5, HTC One X e altri poi è incluso anche nei Nokia Lumia e in molti dispositivi Blackberry.
Il trasferimento di dati avviene in modalità wireless.
I telefoni Android hanno Android Beam, una funzione che consente a due smartphone di condividere rapidamente una pagina web, contatti, foto, video o altri tipi di informazioni.
Far toccare due telefoni (il retro) per inviare un file da uno all'altro.
I trasferimenti di file sono gestiti come avviene col Bluetooth, ma una volta iniziati, non c'è da fare alcun accoppiamento, basta toccare e tutto sarà automatico.
Con applicazioni come File Beam su Android si può fare l'invio di file da un cellulare a un altro sfruttando questa funzione.

LEGGI ANCHE: A cosa serve e quando si usa Wifi-Direct

I dispositivi con hardware NFC possono stabilire una comunicazione con altri dispositivi NFC dotati della stessa tecnologia.
Col nome di "NFC Tag" si identificano i chip che contengono informazioni o comandi leggibili tramite lo smartphone dotato di NFC.
Il Chip non ha bisogno di alimentazione e può essere usato come fosse un codice QR evoluto.
Per stabilire una connessione NFC, basta far toccare due dispositivi abilitati.
Ad esempio, si può fare un pagamento NFC passando lo smartphone sopra un tag NFC che dà le istruzioni di pagamento al telefono (che sarà collegato tramite un'app alla carta di credito)
Questo tipo di pagamenti è stato già implementato in alcuni parchimetri di San Francisco, dove è possibile pagare per il parcheggio toccando il parchimetro con il proprio cellulare NFC.

Chiunque può acquistare un tag NFC, che sono abbastanza a buon mercato ed è possibile configurare l'azione che si verifica quando lo smartphone viene a contatto con il tag NFC.
Ad esempio, se si mette lo smartphone sempre in modalità silenziosa quando si va a dormire, invece di farlo manualmente ogni sera, si potrebbe mettere un tag NFC sul comodino così, quando si va a letto, si poggia lo smartphone sul tag e questo sarà automaticamente impostato sul silenzioso.
Si potrebbe anche creare un tag NFC che contiene SSID e password della rete Wi-Fi. Quando la gente viene a casa, può toccare il chip NFC per collegarsi a internet, senza dover mettere password manualmente.
Si può memorizzare dentro un Tag NFC, un indirizzo internet, un Check In su Foursquare o Facebook, una scheda contatto, un numero di telefono, un messaggio, un indirizzo o quello che si vuole.
NFC ha un'ampia varietà di altri usi possibili, tra cui:
- Uso simile al codice QR, ma più veloce, dove basta toccare il chip per inviare informazioni o pubblicità allo smartphone.
- Carte d'imbarco in aeroporto;
- Pass per aree riservate;
- Chiavi della macchina NFC;
- Pagamenti di vario tipo;
- Obliterazione elettronica dei biglietti.

Se si vuol provare, si possono comprare tag NFC adesive che costano pochi Euro su Amazon, che possono essere usati per scopi privati e non commerciali.

Il Tag NFC può poi essere programmato con facilità usando uno smartphone Android con l'applicazione NFC Tools.
Per creare eventi e azioni invece serve un'app diversa come NFC Tasks o Trigger.

Questa è solo un'istantanea per capire come usare NFC, che è uno standard per la trasmissione di dati tra apparecchi vicini, che avrà sempre più applicazioni nella vita reale, di cui non bisogna assolutamente spaventarsi.

LEGGI ANCHE: 10 modi di usare le TAG NFC con uno smartphone Android

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
2 Commenti
  • WinkleDC
    8/11/15

    Ma quante App servono per utilizzare sta tecnologia?! ...e se il telefono è predisposto non dovrebbe acnhe avere preinstallata la relativa App di gestione? Che ne dite di creare una guida passo-passo su come configurare i tag?

  • Claudio Pomes
    8/11/15

    la guida che chiedi è qui http://www.navigaweb.net/2015/06/10-modi-di-usare-le-tag-nfc-con-uno.html