Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

8 App di fotoritocco su iPad per modificare le foto

Pubblicato il: 6 marzo 2014 Aggiornato il:
App per iPad per modificare foto con filtri, effetti, regolazioni e modifiche dii ogni tipo, da quelle più semplici per tutti a quelle professionali
fotoricco ipad L'iPad non ha una fotocamera, ma questo non significa che non sia utile al fotoritocco, anzi, essendo un dispositivo Apple è assolutamente portato all'elaborazione multimediale e fotografica.
Grazie ad applicazioni cloud come Google+, Dropbox, Google Drive e Onedrive è facile condividere le foto da un iPhone o qualsiasi altro smartphone a un iPad che, col suo grande schermo touchscreen diventa perfetto per manipolare le foto.
In questo articolo vediamo le migliori applicazioni ottimizzate per iPad per modificare foto, manipolarle e applicare effetti speciali o di fotoritocco.

1) Snapseed (Free)
Snapseed è un editor di foto noto percèh di proprietà Google e integrato in Google+.
Nonostante l'acquisizione, Snapseed continua ad esistere come applicazione standalone (anche se il suo nome diventa "Google+ Snapseed" quando viene scaricata) e offre un gran numero di opzioni di cui ho parlato nell'articolo dedicato per l'app Snappseed su iPhone e Android.
Snapseed funziona molto bene nel fare modifiche di base, nell'applicare filtri e cornici, ed anche per fare ritocchi più avanzati, sempre in modo semplice con la sua interfaccia ottimizzata per il touchscreen.
I gesti con le mani permetttono di regolare i vari effetti in modo intuitivo e veloce, senza complicarsi la vita nel trovare le varie opzioni.
A differenza di molte altre applicazioni, che offrono solo filtri fotografici, Snapseed permette di condividere le foto, aprirle con altre applicazioni, copiarle o stamparle.

2) Aviary (Free)
Aviary è un'app di foto-editing molto popolare.
Essa presenta una serie di opzioni che vanno dai miglioramenti e le regolazioni di base, agli strumenti più avanzati come la riduzione degli occhi rossi, lo sbiancamento dei denti e il colore a spruzzo.
È inoltre possibile utilizzare Aviary per disegnare sulla foto, aggiungere testo, aggiungere adesivi o anche per trasformare l'immagine in un meme.
Il problema di Aviary è che alcune funzioni banno acquistate, come ad esempio alcuni filtri, cornici e adesivi.
Non c'è possibilità di salvare una foto modificata che può solo essere inviata via email a se stessi o salvata in Dropbox o altre applicazioni.

3) Pixlr Express
Pixlr è un editor di foto di Autodesk, semplice, ma molto potente.
Pixlr Express è un po' brutto da usare dal punto di vista estetico, ma molto completo come opzioni di fotoritocco.
Tutti gli strumenti dell'app sono riuniti in sei categorie: regolazioni, effetti, overlay, bordi, type e adesivi.
Toccando una categoria si trovano tutte le opzioni di modifica, non facilissime da usare per i principianti proprioo per la loro abbondanza.
Tutto qui è gratuito quindi si possono scaricare tutti gli strumenti aggiuntivi che si vuole.

4) Fotor
Fotor è un'app gratuita simile a Snapseed per semplicità e potenza, diversa per la modalità d'uso.
L'app, già descritta in un altro articolo, sulla modifica di foto avanzata per iOS Android e Windows, è specializzata in collage, filtri, effetti e fotomontaggi.

5) Pixelmator costa 4,50 Euro ma è forse la miglior app di fotoritocco che si può avere su iPad.
Anche se con interfaccia più semplificata, Pixelmator può essere considerato simile a Photoshop, pieno di strumenti per il foto editing, per disegnare e creare disegni anche da zero.

6) Luminance (Euro 0.89)
Se le applicazioni sopra dovessero sembrare troppo di base, vale la pena comprare Luminance che ha potenti strumenti di editing, sfogliabili attraverso i quattro pulsanti principali: effetti, regolazioni, ritaglio e cronologia.
Il reparto effetti offre 25 filtri differenti mentre la sezione di ritagli consente di scegliere tra vari preset.
Il vero valore aggiunto è nel pulsante di modifica, non per principianti, che richiede un po' di pazienza.
A differenza di Snapseed, che presenta i suoi potenti strumenti con un'interfaccia più intuitiva, Luminance utilizza i cursori per controllare ogni piccolo aspetto della fotografia.
Luminance permette però, in compenso, di copiare le modifiche configurate e applicarle in una nuova immagine per ottenere gli stessi risultati.
La sezione della cronologia è ottima poi per riusare le opzioni più frequenti senza doverle cercare di nuovo.

7) Photogene (Euro 2,69)
Photogene è l'applicazione più costosa di questa serie, ma per quello che offre è molto conveniente.
Photogene non è un app facile da capire e non è utile per fare piccole modifiche.
Ci sono tanti strumenti diversi è tra le app più professionali di fotoritocco, ideale per fotografi e appassionati.

8) Lightroom per iPad è una potente applicazione per modificare le foto e le immagini salvate nel catalogo utilizzando una serie di strumenti avanzati.
L'applicazione può anche ritagliare e applicare effetti alle foto e importare i file RAW (che sono prima convertiti e compressi).
L'applicazione funziona da solo, ma mostra il suo vero potenziale quando è collegato al computer con cui si sincronizza.
E' però gratis solo se si ha un abbonamento Creative Cloud.

L'App Store è pieno di altri editor di foto da scaricare, provare e acquistare.
Per esempio non si deve dimenticare di provare il famoso Photoshop Express e le app di modifica foto per iPhone che si possono sicuramente usare anche su un tablet iPad.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)