Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

10 trucchi e funzioni migliori per Safari su iPhone e iPad

Pubblicato il: 20 marzo 2014 Aggiornato il:
10 impostazioni e trucchi per navigare internet da iPhone e iPad in modo completo usando Safari
safari trucchi su iPhone e iPad Nel tempo, Safari, il browser predefinito di iPhone e iPad è migliorato molto, rimanendo facile da usare, ma molto più ricco, rispetto al passato, di funzionalità e caratteristiche utili.
Safari è il browser più usato su iPad e iPhone, rimane il più veloce a caricare internet (anche perchè integrato nel sistema operativo iOS) ed ha diversi trucchi che vale la pena conoscere per usarlo meglio e saper navigare su internet in modo più efficace.

1) Trova nella pagina
Safari ha una funzione Trova nella pagina, che rimane un po' nascosta.
Per fare una ricerca di parole nella pagina che si sta leggendo, bisogna toccare la barra degli indirizzi, scrivere la parola e poi toccare l'opzione in basso "su questa pagina" che si trova in fondo alla lista di suggerimenti.
Se non si vedesse l'opzione, scorrere verso il basso l'elenco e scoprirla.

2) Strisciare il dito per andare avanti e indietro.
È possibile tornare indietro di una pagina o andare avanti alla pagina successiva scorrendo il dito da sinistra a destra sullo schermo per tornare alla pagina precedente e da destra a sinistra per andare avanti.

3) Modalità Lettura
Safari ha una speciale modalità di lettura che semplifica le pagine degli articoli di blog e giornali online.
La modalità Reader elimina tutti gli elementi in più e lascia l'intero spazio al testo dell'articolo e le sue immagini.
Per visualizzare la pagina Web corrente in modalità Reader, toccare l'icona fatta da linee nere orizzontali sul lato sinistro della barra degli indirizzi in Safari.

4) Salvare pagine web per la lettura offline
La modalità lettura di Safari su iPhone e iPad consente di salvare un elenco di pagine web da leggere in seguito, anche senza connessione internet.
Il trucco è simile a quello ottenibile con applicazioni come Pocket e Instapaper, con Safari che scarica ala copia delle pagine selezionate per una lettura successiva, in modo da poterle visualizzare offline.
Per aggiungere una pagina web alla lista di lettura, toccare il pulsante Condividi nella barra degli strumenti e poi Aggiungere a Elenco.
Per aprire le pagine web salvate nella lista di lettura, toccare l'icona libro sulla barra degli strumenti e poi il tasto degli occhiali.
Per rimuovere un articolo da questo elenco, scorrerlo verso sinistra e toccare il pulsante Elimina.

5) Utilizzare i Bookmarklets come fossero estensioni del browser
Bookmarklets sono script JavaScript che possono essere salvati sotto forma di link come siti preferiti.
Quando si apre il bookmarklet viene eseguito il codice dello script nella pagina che si sta visitando come fanno poi molte estensioni di Chrome e Firefox
Il trucco interessante è che, sebbene Safari per iOS non supporti le estensioni del browser, supporta i bookmarklet.
Ad esempio, se si utilizza il bookmarklet Pocket è possibile aprire il segnalibri e toccare il link Salva per Pocket per aggiungere la pagina corrente al proprio account Pocket da Safari.
In un altro articolo, i migliori Bookmarklet per aggiungere funzioni e pulsanti sui browser anche per iPhone e iPad

6) Eliminare dati personali e modificare le impostazioni
Le impostazioni di Safari non sono dentro l'applicazione Safari, ma nelle impostazioni di sistema.
Se si vogliono cancellare i dati di navigazione, cambiare il motore di ricerca predefinito o modificare tutte le altre impostazioni, bisogna farlo dalle Impostazioni generali accessibili dalla schermata iniziale dell'iPhone o dell'iPad
Dalle impostazioni, si può aprire la categoria Safari nella barra laterale.

7) Sincronizzare i dati del browser con altri dispositivi
Safari si integra con iCloud per sincronizzare le password salvate, le schede aperte, i preferiti e altri dati del browser in modo da non perderle se si cambia smartphone o se si usano iPhonee iPad in simultanea.
Questi dati vengono sincronizzati con tutti i dispositivi che hanno Safari ossia iPad e Mac OS X.
Per avere questa comodissima sincronizzazione, bisogna toccare l'icona della nuvola nella barra degli strumenti di Safari che permette anche di visualizzare le schede aperte da altri dispositivi.
Apple, purtroppo, non supporta Safari per Windows, ma fornisce un'altra soluzione per chi ha un PC Windows invece del Mac.
Si può infatti installare iCloud Control Panel di Apple per sincronizzare i siti preferiti tra Safari su iPhone e iPad e Mozilla Firefox, Google Chrome o Internet Explorer su PC.

Se non piacesse la funzione di sincronizzazione di Safari, un po' scomoda e non proprio buona su Windows, il miglior browser è sicuramente Google Chrome per iPad e iPhone che si sincronizza col PC in modo facile e fluido.

8) Attivare la modalità di navigazione privata
Safari ha una modalità di navigazione privata che serve a navigare siti web senza lasciare alcuna traccia nella cronologia e senza caricare o salvare i cookies.
Poiché non vengono salvati i cookies, la modalità di navigazione privata permette di accedere a più account di uno stesso sito come Facebook e di non memorizzare le password ed i dati di login.
Per attivare la modalità di navigazione privata, aprire una nuova scheda con il tasto + sulla barra degli strumenti e toccare poi il pulsante di navigazione privata che si trova in basso nella pagina dei Preferiti.
Barre degli strumenti e interfaccia in Safari cambieranno aspetto.
Per uscire dalla modalità di navigazione privata, aprire una nuova scheda e toccare nuovamente l'opzione privata in fondo alla pagina.

9) Restrizioni e controllo sulla navigazione
Se si lascia usare l'iPad, l'iPhone o l'iPod Touch ai figli e si vuol controllare come navigano su internet e quali siti possono vedere, si possono attivare le restrizioni nelle impostazioni generali di iOS.
Queste limitazioni funzionano come i classici controlli parentali e permettono di bloccare l'accesso ai siti non approvativi e impostare altri blocchi.

10) Cambiare user agent
Cambiare user agent è utile per dire a Safari di non aprire un sito in versione mobile o per cellulari sull'iPhone ma di aprire la versione per PC completa.
Questo è utile anche per evitare barriere e pagamenti su siti come il Corriere della Sera, Repubblica, Gazzetta o altri.
con Safari non è possibile cambiare user agent, ma lo si può fare facilmente installando un'app come Kissmyagent per navigare da iPhone sui siti in versione normale.

Se non piacesse Safari, in un altro articolo sono segnalati i 10 browser gratuiti per iPad e iPhone alternativi a Safari, tra cui c'è anche Puffin Browser che porta il supporto Flash su iPhone e iPad.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)