Navigaweb.net

Migliori siti, programmi e applicazioni su Navigaweb.net

Programmi Guide PC Tecnologia Sicurezza Windows Rete iPhone Android Facebook Immagini Musica Giochi

Migliori funzioni di LibreOffice a confronto con Microsoft Office

Pubblicato il: 10 febbraio 2014 Aggiornato il:
Confronto tra Microsoft Office e LibreOffice, qual è meglio tra i due e quale conviene usare a seconda delle funzioni e dell'ambiente
libreoffice confronto microsoft office Per lungo tempo, almeno fino all'anno scorso, Microsoft Office è stato il programma principale per il lavoro sul computer da ufficio.
Anche se il programma della Microsoft resta ancora il più usato nelle aziende, non significa che sia l'unico e che non si possa usare, in casa o in ufficio, un programma gratuito alternativo.
Il programma da ufficio gratuito migliore che tutti possono usare, sia per uso personale che in azienda o per uso commerciale, è LibreOffice, disponibile per PC Windows Linux e Mac, dotato di ottime caratteristiche e funzionalità, che non si sente inferiore e si può oggi, soprattutto dopo l'uscita della nuova versione, confrontare con Microsoft Office.
Anche se non è possibile parlare di ogni funzione di questi immensi programmi, proviamo qui a vedere le funzioni principali di LibreOffice (da non confondere con OpenOffice) ed i suoi punti forti, per avere una'idea generale di cosa si può fare.

LEGGI ANCHE: Modificare l'aspetto di Libreoffice per farlo uguale a Microsoft Office

1) Libreoffice Writer vs Microsoft Word
Il programma principale di ogni suite Office è quello di scrittura e LibreOffice Writer e Microsoft Word sono sicuramente i due migliori.
Chi è abituato a usare Word, troverà in Writer un degno sostituto, molto simile e assolutamente familiare.
Writer e Word sono praticametne uguali come funzioni generali e, anche se Word è più bello a vedersi e fornisce più template preimpostati, il set di pulsanti e opzioni è praticamente lo stesso.
Entrambi hanno un eccellente correttore grammaticale, un sistema di salvataggio automatico affidabile, il supporto per tutti i tipi di documenti e di file.
Con Writer si possono aprire i file creati con Word, sia i Doc che i Docx e si possono salvare i documenti in questi due formati (cambiando l'opzione predefinita).
Writer è capace di fare praticamente tutto quello che si può fare con Word.

2) Fogli di calcolo: Microsoft Excel vs Libreoffice Calc
I fogli di calcolo sono una parte importante di una suite Office e Microsoft Excel è sempre stato il numero uno dei programmi.
A seconda delle esigenze, Calc di LibreOffice può benissimo essere sufficiente per la maggior parte degli utilizzi.
Calc ed Excel funzionano allo stesso modo e gli utenti non troppo esperti non noteranno alcuna differenza tra i due.
Microsoft Excel rimane comunque molto più potente e gli utenti più esperti che utilizzano Macro non potranno rinunciarvi in favore di Calc.
Purtroppo Calc ha un proprio linguaggio macro, non sempre compatibile con il formato VBA di Excel.
Questo significa che se si vuol passare da Excel a Calc, potrebbe essere necessario rifare da capo le varie macro.
Viceversa comunque le macro di Calc si traducono bene in Excel.
Calc è comunque ottimo per chi deve solo fare fogli di calcolo senza uso di macro.

3) Presentazioni: Microsoft PowerPoint vs LibreOffice Impression
La parola PowerPoint è oggi sinonimo di presentazione video.
Un programma alternativo come Impress può essere un'ottima alternativa anche se per qualità grafica e opzioni non sarà in grado di convincere gli utilizzatori di Powerpoint.
Il problema principale di Impress è la faticosa importazione di presentazioni PowerPoint.
Se invece si inizia da zero allora Impress va bene, anche se dà la sensazione di essere qualche anno indietro rispetto a Powerpoint, mancando di modernità, opzioni grafiche, animazioni e possibilità di collaborare in gruppo.
Impress però è facile da usare, può salvare file ppt e pptx ed ha una bell'applicazione gratuita per Android chiamata Impress Remote che permette di comandare a distanza col cellulare una presentazione, facendo una bellissima figura nelle riunioni.
Impress è un ottimo programma, sconsigliato soltanto se si lavora con persone che utilizzano già PowerPoint a causa di possibili problemi di compatibilità.

4) Database: Microsoft Access vs LibreOffice Base
Se Microsoft Access è stato a lungo il programma predefinito per la gestione dei database, Base di LibreOffice può essere considerato un concorrente piuttosto degno.
La differenza principale tra Base e Access è la disponibilità: Access è disponibile solo per Windows, mentre Base si può installare su Windows, Mac e Linux.
Per il resto i programmi sono molto simili, entrambi possono creare maschere, report, SQL e tabelle e si possono attaccare a database esterni.

Conclusione
Per la maggior parte delle attività e delle funzioni, se non si vogliono buttare soldi dalla finestra, LibreOffice dovrebbe essere la scelta obbligata, a meno che non sia richiesto specificatamente un programma Microsoft Office per il proprio lavoro.
Inoltre le due suite sono molto compatibili tra loro, quindi si può provare LibreOffice, aprire e modificare documenti che poi potranno essere riaperti da Microsoft Office e viceversa, senza dover fare conversioni o configurazioni speciali.
Personalmente uso LibreOffice e l'ho installato anche sul PC dei miei genitori e di alcuni amici che quasi non si sono accorti del cambiamento.

LibreOffice, che si può scaricare gratis dal sito ufficiale in italiano, è giunto oggi alla versione 4.2 ed è diventato nettamente migliore rispetto altre alternative a Microsoft Office come OpenOffice (simile ma oggi meno aggiornato).
Si può scaricare anche in versione portatile, che non richiede installazione, da tenere sulla penna USB.
LibreOffice è compatibile con tutti i formati di documenti più popolari (compresi anche i file Visio, Corel Draw e Microsoft Publisher) ed è anche in grado di convertire i documenti in PDF dalle sue opzioni di salvataggio.
LibreOffice si può anche integrare con i più usati sistemi di gestione dei contenuti e dei documenti tra cui Alfresco, IBM FileNet P8, Microsoft Sharepoint 2010, Nuxeo, OpenText e SAP NetWeaver Cloud Service.
LibreOffice ha anche un modulo per scrivere e risolvere equazioni matematiche e la possibilità di scrivere codice XML.
Nella sua ultima versione LibreOffice ha anche migliorato qualitativamente la sua interfaccia ed è diventato più veloce a caricarsi e a salvare i documenti.

Grazie a Open365 si può usare LibreOffice Cloud diventando anche un'alternativa perfetta e gratuita a Office 365.

Scrivi un commento

Per commentare, si può usare un account Google / Gmail.
Se vi piace e volete ringraziare, condividete! (senza commento)
6 Commenti
  • rico
    10/2/14

    Bellissimo programma gratuito, ma la versione portable è parecchio lenta ad aprirsi, gli ho preferito il "vecchio" OpenOffice: http://www.winpenpack.com/en/download.php?view.1341

  • Claudio Pomes
    10/2/14

    ma usare office in versione portatile dovrebbe essere proprio un'emergenza che neanche una volta l'anno

  • Hop Frog
    11/2/14

    E se LibreOffice costasse 10 € sarebbe ugualmente buono? Quando si mette l'accento sulla gratuità e si nasconde completamente la caratteristica fondamentale ovvero essere completamente libero non si fa una buona informazione. LibreOffice NON è alternativa a nessuno. E' un programma ottimo, rispettoso di tutti i moderni canoni, è assolutamente libero ed è ben sviluppato e documentato. E' anche gratis!

  • rico
    11/2/14

    Lavoro in una ditta con un PC di uso comune "aggiornato" a Office 2007 (come il resto dei programmi) e molti files che mi spediscono li apro solo con la pendrive.
    Emergenza quasi quotidiana, direi ;-)

  • Claudio Forusenet
    8/4/14

    L'articolo è abbastanza oggettivo, concordo che writer regge bene il confronto con word, che calc è nettamente inferiore a excel anche se il 90% degli utenti non se ne potrà mai accorgere, e concordo anche su pregi e limiti di impress.
    Non concordo su Base, Access è un'altro pianeta. Dalle prove che ho fatto ho notato che anche con tabelle molto piccole raggiunge lentezze allucinanti. Forse potrebbe andare come front-end per un DBMS tipo mySQL non ho provato.

  • Alberto Meneghello
    27/5/16

    Calc è troppo lento ad aprire e salvare i file, penso che questo penalizzi molto il progrsmma. Spero che il problema venga superato.
    Comunque la gratuità permette anche agli sfigati di poter accedere a strumenti altrimenti inaccessibili. Grazie a chi dedica il suo tempo a fornirci questi programmi.
    Alberto Meneghello